Nicolas Todt: “La Manor non è un’opzione per Pastor”

Per il manager del pilota venezuelano non ci sono team all'altezza nel 2016, se ne ripalerà nel 2017

Nicolas Todt: “La Manor non è un’opzione per Pastor”

Nel tardo pomeriggio di lunedì, Pastor Maldonado ha annunciato – tramite un comunicato pubblicato sul proprio profilo twitter – che non sarebbe stato presente sulla griglia di partenza della nuova stagione, che prenderà il via in Australia il prossimo 20 marzo.

La causa principale del divorzio tra il venezuelano e la Renault – come noto- è da ricercare nella crisi finanziaria che ha colpito la PDVSA, la principale compagnia petrolifera del Venezuela, costretta a chiudere i rubinetti dei petroldollari che garantiva annualmente a Maldonado.

Nelle ore successive all’allontanamento del pilota di Maracay dalla scuderia transalpina sono circolate diverse opzioni di mercato. Tra le quali figurava anche quella della Manor, che non ha ancora annunciato la propria line-up per il 2016 anche se Pascal Wehrlein e Rio Haryanto sembrano molto vicini al team di Banbury.

A smentire l’ipotesi Manor è stato Nicola Todt, manager di Maldonado: “Non vedo reali opportunità per noi nel 2016, cercheremo di trovare qualcosa  nel 2017 – ha dichiarato Todt, citato dall’Equipe –. La Manor non è un’opzione. Senza offesa per nessuno, ma dopo cinque stagioni tra Williams e Lotus sarebbe una scelta senza senso per Pastor“.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. mluder

    4 Febbraio 2016 at 17:59

    Caro Pastor, ora avrai anche vinto un gp, ma credo che nonostante la crisi del PDVSA (che non è un partito polito anche se potrebbe sembrare) se valessi qualcosa, credo che alla Renault ti avrebbero tenuto, non farei tanto lo schizzinoso con la Manor 😉 … ora è anche motorizzata mercedes

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati