Formula 1 | Toro Rosso, Gasly ottimista: “Vogliamo dei test lineari”

"Ci stiamo abituando alla filosofia della Honda" ha commentato

Formula 1 | Toro Rosso, Gasly ottimista: “Vogliamo dei test lineari”

In un’intervista rilasciata al sito ufficiale della Toro Rosso, Pierre Gasly ha parlato delle aspettative per il prossimo mondiale di Formula Uno, evidenziando come l’intera squadra sia pronta a massimizzare le prestazioni del pacchetto STR13. Il francese non vede l’ora di calarsi all’interno dell’abitacolo della nuova auto e confida in un test lineare con pochissimi problemi di natura tecnica. L’obiettivo? Ovviamente macinare quanti più chilometri possibili così da arrivare in Australia al massimo della forma.

Stai per iniziare la tua prima stagione completa di Formula 1. Che sensazioni provi?
PG: Ho una grande annata davanti e sono davvero entusiasta di tutto, i test stanno per iniziare e la prima gara non è poi così lontana. Voglio fare del mio meglio nelle 21 gare che ci accingiamo ad affrontare.

Come ti stai preparando alla stagione?
PG: Voglio sempre essere il migliore e provare a superare i miei limiti. Anche se negli ultimi anni ho lottato per piazzamenti a podio, vittorie e titoli, quest’anno sarà un po’ più complicato: questa è la F1! Ma il mio obiettivo non cambia, voglio sempre fare il massimo con il materiale che mi viene messo a disposizione.

Un anno fa eri il campione in carica della GP2, ma non c’era spazio per te in F1. Hai mai pensato che l’opportunità di correre nella categoria fosse passata per te?
PG: No, non ho mai perso la speranza e ho sempre creduto che il duro lavoro e i miei risultati parlassero da soli. Sapevo che aver vinto delle gare e conquistato il titolo della GP2 nel 2016 un giorno avrebbe pagato. Su questo aspetto, lo scorso anno, ero piuttosto calmo e sentivo che se mi fossi concentrato sui miei obiettivi, avrei fatto una buona stagione in Giappone. Credo sempre in me stesso e finché lavori sodo, otterrai quello che meriti.

Quest’anno lavorerai con la Honda e la passata stagione hai corso per un team Honda in Giappone. Questa cosa potrà aiutarti adesso?
PG: L’esperienza maturata con ogni squadra è diversa e utile, mi è servita a imparare un po’ del modo di fare giapponese, ma adesso la storia è completamente diversa, quindi non sarà un grande vantaggio per me.

Cosa ne pensi dell’Halo?

PG: Penso che ci abitueremo. Dall’interno della vettura, non cambia molto per noi.

Cosa ti aspetti dai test invernali?
PG: Io e Brendon avremo quattro giornate di prove ciascuno e spero che potremo fare tanti chilometri e massimizzare il nostro tempo in pista, portando avanti un bel po’ di lavoro. Dobbiamo trovare la giusta direzione su cui lavorare ed essere a nostro agio con la vettura. L’arrivo di Honda è un grande cambiamento e avremo bisogno di passare molto tempo in pista per essere pronti in vista di Melbourne.

Il GP di Francia torna in calendario quest’anno…
PG: Non sono mai andato a Magny Cours a guardare le gare, ma ricordo di averle viste in televisione. È il momento perfetto per un ritorno. Averlo nella mia prima stagione completa in F1 è grandioso. Non vedo l’ora di sentire tutte l’energia e l’atmosfera tipica che solo un Gran Premio di casa può dare.

Roberto Valenti

Foto: Nina Stefanelli/Motorionline

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati