Ferrari: Un appuntamento speciale per Massa in Brasile

Ferrari: Un appuntamento speciale per Massa in Brasile

Di solito nelle presentazioni di un Gran Premio si parla degli aspetti più importanti del weekend che sta per arrivare ma stavolta, per la diciannovesima ed ultima tappa della stagione 2011, abbiamo voluto fare un’eccezione. Infatti, il Gran Premio del Brasile sarà un appuntamento speciale per il pilota della Scuderia Ferrari Felipe Massa e non soltanto perché correrà in casa.

Quando il brasiliano uscirà di casa per percorrere il breve tratto che lo separa dal circuito di Interlagos, situato nella periferia di San Paolo, inizierà per lui il fine settimana del suo 153esimo Gran Premio nella carriera ma, soprattutto, il suo centesimo in rosso Ferrari. “Sarà un weekend molto importante per me, anche perché segnerà la fine della mia decima stagione in Formula 1, anche se non di Gran Premi, visto che nel 2003 feci il collaudatore per la Scuderia” – racconta Felipe – “Fortunatamente sono ancora giovane e il mio futuro nelle corse sarà ancora lungo ma dieci anni sono comunque un traguardo particolare nella carriera di un pilota. Inoltre, ci sono sei stagioni come titolare della Scuderia con cui disputerò il mio centesimo Gran Premio, il tutto nella mia corsa di casa. Sarà davvero speciale e sarebbe bello coronarlo con un bel risultato nella corsa di domenica pomeriggio.”

I buoni risultati o, meglio, il miglior risultato possibile, sono abbastanza frequenti nella storia del rapporto fra la Ferrari e il Gran Premio del Brasile, visto che la Scuderia ha vinto questa gara ben dieci volte, sia sulla pista dove si corre attualmente che su quella di Jacarepaguà, a Rio de Janeiro, dove si disputava fino al 1989. Felipe ha firmato due di queste vittorie: “Furono entrambe incredibili, anche quella del 2008, quando arrivai così vicino a conquistare il titolo iridato” – ricorda – “La prima fu la realizzazione di un sogno perché per un brasiliano vincere in casa è quasi come aggiudicarsi il titolo iridato e questo forse la rende la più bella delle due.”

Anche se il compagno di squadra di Felipe non ha mai vinto ad Interlagos, Fernando è salito spesso sul podio, essendo arrivato due volte secondo (2006 e 2008) ed altrettante terzo (2007 e 2010).

Dopo il trittico Corea-India-Abu Dhabi, le ultime arrivate nel calendario iridato, in Brasile si torna al passato e in un paddock che è cambiato ben poco nell’ultimo ventennio. Peraltro, gli ingredienti per una grande fine settimana ci sono tutti: un tracciato fantastico, un pubblico entusiasta e rumoroso e tre piloti locali, visto che oltre a Felipe ci sono Rubens Barrichello e Bruno Senna, da sostenere. Lungo 4,3 chilometri, il tracciato è relativamente corto e i giri da percorrere sono ben 71. Eppure pur in poco spazio ci sono tanti punti interessanti, fra saliscendi, curve in discesa ripida che spingono i piloti verso il fondo della macchina e altre molto veloci che li sottopongono ad accelerazioni laterali notevoli, senza contare il fatto che questa è una delle poche piste in cui si gira in senso antiorario. I saltellamenti sono stati spesso un problema in passato, sia per i piloti che per le macchina, ma i continui rifacimenti del manto stradale hanno praticamente risolto il problema. La Pirelli porterà in Brasile le mescole Soft e Medium, proprio come ad Abu Dhabi: per le gomme ci sarà più da lavorare rispetto alla gara svoltasi vicino al Ferrari World Abu Dhabi. Peraltro, bisognerà tenere pronti gli pneumatici da pioggia perché l’acqua è stata spesso protagonista ad Interlagos, facendo la sua apparizione anche con pochissimo preavviso.

Le due 150° Italia saranno nella stessa configurazione vista ad Abu Dhabi e, come accaduto negli ultimi Gran Premi, le tre ore di prove libere del venerdì serviranno anche ad approfondire lo sviluppo delle componenti recentemente introdotte e a sperimentare soluzioni di assetto che potranno venire utili nel 2012. Poi si cercherà di fare di tutto per chiudere nella maniera migliore una stagione difficile.

Così sintetizza l’approccio alla gara il “centenario” Felipe: “Quest’anno non è andata molto bene ma lo abbiamo affrontato con il nostro spirito consueto, fatto di grinta e di impegno. Ce lo porteremo dietro anche l’anno prossimo, quando speriamo di avere una conclusione di stagione ben diversa da questo. L’intenzione è di essere competitivi sin dall’inizio, cercando la vittoria in ogni gara. Non è stato un grande anno neanche per me ma ho una gran voglia, condivisa con tutta la squadra, di fare il massimo per migliorare l’anno prossimo.”

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

33 commenti
  1. Uenj87

    22 Novembre 2011 at 14:51

    Spero si risvegli un pò, spero che abbia più fortuna, spero che la Ferrari lo aiuti…

    • frederick

      22 Novembre 2011 at 16:36

      Lo spero anch’io…Ma ricordando l’anno scorso ho gli incubi…Quella ruota fissata male ai box e una gara rovinata. Chissà cosa succederà Domenica…

      • Chi io?

        23 Novembre 2011 at 20:49

        spero che sia un appuntamento speciale per levarsi dalle palle!!!

      • frederick

        23 Novembre 2011 at 21:04

        Levati tu dalle palle e cercati un altro sito.

      • Chi io?

        23 Novembre 2011 at 21:12

        SEI E SARAI SEMPRE IL SOLITO PAGLIACCIO ANTIDEMOCRATICO!!! BLA BLA BLA..

      • Max (tifoso Ferrari)

        23 Novembre 2011 at 21:56

        Succederà che le buscherà come sempre dal compagno di squadra, arrivando a malapena davanti alle Mercedes!

    • Chi io?

      23 Novembre 2011 at 22:04

      Massa sta mettendo in recessione il lavoro e il sogno delle tante persone a Maranello che stanno faticando a trovare migliorie e sviluppo! il campionato dei costruttori non l’ha nemmeno incrementato facendo sempre più scivolare la squadra!! Massa deve capire che lui fa parte della Ferrari NON il contrario è!!!

  2. Aldo (apostata Ferrari)

    22 Novembre 2011 at 15:18

    Quante parole vuote. Io mi vergognerei a rilasciare sempre le stesse frasi retoriche.

    • Red john

      22 Novembre 2011 at 15:28

      sisi bravo vergognati, da casa però, perchè per rilasciare quelle dichiarazioni Felipe ha dovuto lavorare duramente per tutta una vita, non come te che parli da dietro uno schermo…voglio vedere quando la finiremo di fare i moralisti del c****

      • Beppe (tifoso Redbull)

        22 Novembre 2011 at 16:02

        Cosa credi gli altri sono in vacanza 365 gg l’anno o non fanno sacrifici!!!
        Comunque pensala come vuoi, goditi il figlio di papà che ha avuto la fortuna di avere alle spalle una famiglia benestante e di essere catalizzatore per il marketing FIAT in Brasile.
        I risultati ottenuti dal brasiliano parlano chiaro (prova il confronto delle ultime due stagioni con Alonso).

        Beppe

      • Red john

        22 Novembre 2011 at 17:58

        io non ho affatto detto che Massa sia un fenomeno, credo i suoi risultati siano sotto gli occhi di tutti, ma chi siamo noi tutti per arrivare addirittura a dire ad un UOMO (perchè di un uomo stiamo parlando) di vergognarsi! e per aver fatto cosa poi? è andato a rubare, o ha ucciso qualcuno e io non ne so nulla? quindi beppe, hai perso un’altra buona occasione per tacere!

      • Carlo

        23 Novembre 2011 at 12:51

        Ehi… dire che Felipe ha dovuto lavorare duro per tutta la viat.. beh… offende chi lavora duro davvero…
        La F1 è un divertimento… un hobby che pochi possono permettersi e in ultimo uno sport ben pagato ….anche per l’ultimo partente…
        chi lavora duro davvero al massimo la guarda in tv perchè negli autodromi costa troppo.
        Quindi concludo aggiungendo che pochi hanno davvero lavorato duro… e pochi l’hanno affrontatta seriamente intendnednola come un lavoro (e retorica a parte uno di questi è Schumacher che ha fatto e fa il pilota da quando si alza il mattino fin quando torna a letto nel senso che è dedito e concentrato nel suo ruolo costantemente e cerentemente in tutto……Massa.. beh… è un bravo ragazzo… un secondo pilota.. ma di certo non ha dovuto lavorare duramente.. chiedere al benestante padre che lo ha sempre mantenuto e avviato alla sua carriera… senza nulla rubare neh..

      • Aldo (apostata Ferrari)

        23 Novembre 2011 at 21:01

        Vatti a sfogare altrove, cafone.

      • Chi io?

        23 Novembre 2011 at 21:02

        e tu RED JONH chi saresti?? il MANAGER DI MASSA????
        tu si che sei profondo è??
        non sai neanche quanta gente talentuosa vorrebbe approdare in F1 e non ha le spalle coperte dai SPONSOR!! noi siamo solo spettatori di cui noi personalmente non ricaviamo niente solo la passione per questo sport!!! Quiiiindi noi vogliamo vedere il meglio non i poveri martiri che provano soltanto a far funzionare qualche cosa che non va da MOLTO TEMPO!! PENSA DI TACERE PRIMA TU E RIFLETTERE PRIMA DI CIACOLARE E APRIRE BOCCA PER FARE GIRO D’ARIA COL BUCO DEL C***!!!

      • Red john

        23 Novembre 2011 at 22:43

        complimenti, sei la finezza fatta persona, e credo che il commento che hai fatti ti qualifichi in pieno…bravo al mondo si che c’è bisogno di gente come te!

      • Chi io?

        24 Novembre 2011 at 12:35

        chi io? He HE!! hai capito è??

    • lillo

      22 Novembre 2011 at 20:25

      Non ho dubbi che quando Massa si è visto soffiare il mondiale 2008 da Hamilton all’ultima curva dell’ultimo Gp tu hai esultato. Come sono sicuro che hai esultato quando a Singapore (quello del crashgate) il pasticcio dei meccanici ai box ha fatto perdere a Massa una gara che stava stradominando. E ovviamente avrai festeggiato quando sempre nel 2008 a Massa esplose il motore IN Ungheria in una gara che si avviava a vincere con 40 secondi di vantaggio sul secondo, e dopo uno strepitoso sorpasso all’esterno su Hamilton alla prima curva. In poche parole: VERGOGNATI TU!!!!

      • Armin

        22 Novembre 2011 at 21:52

        Io sono convito che tu invece hai esultato quando hanno regalato a quella sega di Massa il GP di spa. Guarda se proprio dovevano dare la vittoria a qualcuno preferivo che si inventavano un nuova regola facendo vincere Raikkonen !

      • Aldo (apostata Ferrari)

        23 Novembre 2011 at 21:07

        Caspita lillo quante scommesse hai perso in un colpo solo.
        Massa si deve vergognare a rilasciare sempre le solite retoriche dichiarazioni ad ogni GP, l’ho detto e lo ribadisco.
        Poi è ovvio che se uno non ha argomenti (ed è terra terra) passa agli insulti personali.

  3. y3ll0w

    22 Novembre 2011 at 15:22

    Ed ora, cari FanBoy e/o detrattori di Felipe, scatenate l’inferno ^^

    • michele

      22 Novembre 2011 at 15:53

      “fratelli…..pensate dove vorrete essere tra due settimane..perché così sarà!!!
      E se vi troverete a camminare su verdi praterie..vorrà dire che vi troverete nei campi elisi e sarete già morti!!!”
      LH

      • Aanto

        22 Novembre 2011 at 16:01

        grattatio pallorum…ecc…ecc 🙂

  4. Benso

    22 Novembre 2011 at 16:47

    Massa va a casa ! aiuta la ferrari e fallo per noi tifosi.

  5. tommaso

    22 Novembre 2011 at 16:52

    Un we speciale?! Si salvi chi può!!!

  6. Simone

    22 Novembre 2011 at 16:52

    “fare il massimo per migliorare il prossimo anno”…..
    non penso ci voglia più di tanto visto che quest’anno ha totalizzato la bellezza di 0 podi contro i 10 del compagno di squadra, è sistematicamente l’ultimo dei top team in ogni GP e negli ultimi 2 gp è stato l’unico ad aver commesso errori assurdi in qualifche e gara: 2 sospensioni rotte in india e testacoda ad abu dhabi.
    Sinceramente dopo un anno così disastroso avrei preferito un altro pilota giustoo per competere con 2 macchine l’anno prossimo…..

    • Andrea

      23 Novembre 2011 at 00:05

      poi mi spiegate dove la sospensione rotta è un errore del pilota…

      • Chi io?

        23 Novembre 2011 at 21:09

        è l’unico che le ha SPACCATE è!!!!!!!!

      • luca bacci(tifoso ferrari e schumacher)

        24 Novembre 2011 at 14:17

        beh è salito entrambe le volte su di un cordolo pericoloso. capisco la velocità e che in quel momento è impossibile correggere la traiettoria ma cacchio stai attento! in qualifica hai rotto una sospensione e in gara stessa dinamica. e ci è riuscito solo lui. Li mi spiace ma è colpa di Massa. troppo distratto

    • santa polenta

      24 Novembre 2011 at 13:57

      e quindi metteresti un pilota italiano al posto suo? kkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkkk

  7. Walter176

    22 Novembre 2011 at 18:27

    Vergognosa parte, penso che Felipe sono un bel po’ di occasioni e weekend che si lascia sfuggire l’occasione di un buon risultato. È un pilota abbastanza veloce, lo ripeto ma in gara non riesce a primeggiare!
    La Ferrari avrebbe bisogno di qualcosa di più performante, tutto qua!
    ….Massa smentiscimi (ci aspetta anche il 2012 eh?!)

  8. Victor

    22 Novembre 2011 at 21:01

    beh visto che non potrà fare il “cecchino” con Hamilton che gli starà davanti come minimo di 5 posizioni si porterà a casa il solito risultato…deludente ma purtroppo allineato alle sue (scarse) possibiltà…è la Ferrari che avrebbe dovuto darsi una mossa e costruire un team di piloti forti (Alonso da solo non basta…) almeno per essere competitivi nel campionato costruttori dell’anno prossimo che sarà sicuramente ancora più difficile di quello di quest’anno…

  9. Ivan91

    22 Novembre 2011 at 22:19

    Ferrari: Un appuntamento speciale per Massa in Brasile

    Cioè la sua ultima gara in Ferrari?

  10. Polemiche Blog

    23 Novembre 2011 at 20:58

    Speriamo per l’incolumità dei piloti.. visto che hanno cercato di rapire button ed un altro pilota… cos’era 1 o 2 anni fa?
    Ohh massa farà un altra delle sue gare “consistenti” alla Alonso insomma.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati