Ferrari F138, debutto a Jerez con Massa: 64 giri completati

Il brasiliano ha lavorato all'acquisizione di dati sul comportamento della nuova vettura

Prima giornata di prove del 2013 per la Scuderia Ferrari che, con Felipe Massa al volante, ha portato al debutto la F138.

Il lavoro svolto durante l’intera giornata è stato dedicato quasi esclusivamente all’acquisizione di dati sul comportamento della nuova vettura: Felipe ha completato in totale 64 giri, il più veloce nel tempo di 1.20.536.

Le prove su questo circuito proseguiranno anche domani, sempre con il pilota brasiliano in
pista.

Circuito: Circuito de Jerez – 4,428 km
Pilota: Felipe Massa
Vettura: Ferrari F138
Meteo: temperatura aria 7/22 gradi, temperatura asfalto 6/27 gradi. Sole.

Ferrari

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

16 commenti
  1. Maxfunkel

    5 Febbraio 2013 at 18:26

    Forza ragazzi, 64 giri compiuti senza problemi sono un buon inizio, ora lavoriamo sui tempi e vediamo se questa piccolina è nata bene!!! FORZA FERRARI!!!!!

  2. Federico Barone

    5 Febbraio 2013 at 18:30

    È già crisi profonda? Com’è il comportamento delle vetture in pista? C’è qualcuno che ha poco da fare ed ha potuto vedere delle immagini?

    • gtv916c

      5 Febbraio 2013 at 19:44

      E’ già crisi profonda per i pessimisti. Sembra che la Ferrari “Siamo su un pianeta completamente differente rispetto all’anno scorso. La macchina è più bilanciata e ha più trazione”. Certo che il tempo di Button è pesante. Mi ricorda i primi test della Brown GP che girava senza sponsor e tutti divcevano che girava con poca benzina per fare temponi e trovare gli sponsor. Faccio gli scongiuri.

  3. amico di frederick

    5 Febbraio 2013 at 18:35

    Federico Barone, io e’ da qualche giorno che mi sto vedendo le fotografie della nuova f138, mi sembra molto rastremata dalle pance verso il retrotreno e quindi curata aerodinamicamente. Sono percio’ fiducioso di vedere una stagione sicuramente da protagonista di Alonso. Se l’anno scorso rimediava 1.6 sec. in qualifica, magari quest’anno rimediera’ 0.8 sec. e questo significa che col talento dello spagnolo sara’ pari alla RB

  4. amico di frederick

    5 Febbraio 2013 at 18:37

    a proposito, qualcuno ha notizie riguardo al fatto che abbiano ALLUNGATO o ACCORCIATO il passo della nuvoa ferrari rispetto allo scorso anno?

  5. amico di frederick

    5 Febbraio 2013 at 18:42

    comunque questi test dicono poco perche’ ho controllato che Alonso l’anno scorso giro’ in 1.18.800 e vettel in 1.19.600 mentre tutti sanno che la ferrari era un bidone e la RB un aereo…

  6. Federico Barone

    5 Febbraio 2013 at 19:48

    Ora vado a cercare dei video su youtube. Sembra che qualche videoamatore lo si possa trovare…

    Non so nulla delle misure del passo della Ferrari. I test dicono sempre qualcosa, bisogna saperli leggere (io non so farlo). Certo è che il primo giorno (i primi giorni) possono riservare delle sorprese, come la rottura dele telaio Lotus lo scorso anno, o i problemini di Mercedes e McLaren oggi.

    Ma ben presto si dovrebbe poter decifrare meglio la situazione.
    Alonso (o chiunque altro) ha bisogno di una vettura competitiva ai massimi livelli, per poter competere con Vettel/Red Bull. Vedremo…

    Due cose mi incuriosiscono in questo momento:

    1 – le fiancate molto più strette della Sauber ed i bitorzoli della Lotus, ai lati dell’airscope… chi sà come funzionano?

  7. luciano

    5 Febbraio 2013 at 19:57

    almeno oggi i test non dicono niente.. potrebbero dire qualcosa sulla facilità di settare l’ auto, ma nemmeno, perchè magari in ferrari hanno solo comparato varie modifiche, mentre gli altri hanno cercato un assetto piu veloce..

    • gtv916c

      5 Febbraio 2013 at 20:47

      La RB di inizio stagione tutto era fuorché un aereo. Sulla Ferrari-bidone concordo. Ma a me l’1.18.8 di Button qualcosa mi dice, però. Lo dico “toccandomi”.

      • gtv916c

        5 Febbraio 2013 at 20:49

        oops era una risposta ad un post di “amico di frederick”. Questo sito funziona come la Ferrari 2012.

      • gtv916c

        5 Febbraio 2013 at 20:50

        e poi “a me mi” non si dice 🙂

  8. Federico Barone

    5 Febbraio 2013 at 20:23

    Vedo che non sono stato chiaro. Il termine “crisi” è stato usato per scherzo, perchè appunto i pessimisti (non mi ritengo tale) a quest’ora cominciano già a farsi sentire, visto che Massa “non comanda la lista dei tempi”… 😉

  9. amico di frederick

    5 Febbraio 2013 at 20:54

    la mac laren faceva paura anche l’anno scorso come velocita’ di punta e sul giro secco non a caso Lewis Hamilton ha fatto molte pole position

  10. scindif1

    5 Febbraio 2013 at 21:11

    guardando questa foto, si nota come il lavoro fatto sul retrotreno della ferrari sia molto estremo, segno del fatto che si è lavorato accuratamente in inverno
    imageshack.us/f/802/53320583.jpg/

  11. f1erally

    5 Febbraio 2013 at 21:22

    Infatti scindif1 spettiamo un attimo: ora ricordo che alla Ferrari a parte l’ aerodinamica hanno tutta la sospensione posteriore rivoluzionata rispetto all’ anno scorso…

    Chiaro che gran parte della giornata se non tutta la si perde per trovare nuove tarature e regolazioni base per questa nuova sospenzione…

    E poi gli altri vengono da progetti vincenti, è normale che i loro tempi arrivino subito e con scioltezza…

    Anche quello della Lotus che può sorprendere è soltanto frutto della testa calda di Grosjean, Raikkonen tranquilli che non l’ avrebbe fatto, ma soltanto svolto alla perfezione il programma per sgrossare la vettura nel migliore dei modi…

    A me sta Ferrari mi piace, se non latro perché si vede armonia nelle sue forme e che non lascia pensare a brutte sorprese, l’ importante è che non sia piena di errori come quella dell’ anno scorso e non sembra…

    Unica cosa, già l’ ho detto: sono sempre convinto che la soluzione degli scarichi della Red Bull sia la migliore per il carico aerodinamico al posteriore, “cioè quello che vogliono tutti”, ma fosse solo questo non sarebbe un problema, perché poi per il resto abbiamo sempre il miglior pilota…

    Cioè, una macchina subito indietro di 0,5 rispetto agli altri e non di 1,6 sec come l’ anno scorso, per Fernando sarebbe come stare in Paradiso…

    Altri se stanno indietro di 0,5 sec vanno in depressione non credendo più non soltanto nel Mondiale, ma anche a vincere una singola gara…

    • gtv916c

      5 Febbraio 2013 at 21:33

      McLaren e Lotus hanno finito di lottare per il campionato prima della Ferrari e della RB. Ci può anche stare che stiano davanti. Ferrari conta di portare l’aerodinamica definitiva all’ultimo test, RB aveva inizialmente paventato di fare questi test con la RB8 dell’anno scorso. Forse questa può essere un’ulteriore chiave di lettura dei test che sembra rimandare Ferrari e RB, confermare una Lotus in forma e sancire che la McLaren è un aereoplano.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati