F1: Probabili modifiche alle regole sulla safety car nel 2012

F1: Probabili modifiche alle regole sulla safety car nel 2012

La Formula 1 probabilmente modificherà le regole sulla safety car per la stagione 2012. I team boss si sono incontrati in India lo scorso weekend per discutere della possibilità di permettere ai piloti doppiati di superare la safety cars e accodarsi al gruppo.

Quando questa regola era in vigore, ci furono lamentele riferite al fatto che arrivare a compattare il gruppo alle spalle della safety car richiedeva troppo tempo, secondo Auto Motor und Sport.

Ma alla ripartenza non c’era pero’ il rischio che vetture più lente potessero condizionare l’esito della gara nelle posizioni di vertice.

“Entrambe le modalità hanno vantaggi e svantaggi” ha dichiarato il team manager della Sauber, Beat Zehnder.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

56 commenti
  1. luca

    3 Novembre 2011 at 12:10

    D’orimpoi anche mailander potrà vincere gran premi e il mondiale di Formula 1…

  2. Serena

    3 Novembre 2011 at 12:31

    Forza Bernd!!!!!!

  3. sghembo (discepolo di Franco Bortuzzo))

    3 Novembre 2011 at 12:31

    Secchi sarà disperato nel vedere Bernd Maylander superato da metà delle macchine! ^_^

    • frederick

      3 Novembre 2011 at 20:15

      Bernd è l’unico pilota su cui ci si può sempre fidare. Quando entra in pista è sicuro che vincerà 😀

  4. pinna

    3 Novembre 2011 at 12:32

    meglio far sdoppiare i piloti + lenti e ricompattare il gruppo. A mio avviso le gare sarebbero + avviccenti.
    Si potrebbe assistere, nelle ripartenze, a tentativi di sorpasso per le posizioni che contano, mentre ora il primo se ne va indisturbato e gli inseguitori devono vedersela con i duellanti per la 15esima posizione e con i relativi doppiati.

    • Turez

      3 Novembre 2011 at 12:36

      Meglio far accodare i doppiati,che farli sdoppiare..alla fine chi è doppiato non deve avere un vantaggio..non sarebbe corretto..e chi ha più di un giro??deve recuperare 3 giri per “regolarizzarsi”?Anche perchè una Virgin (ad esm.) potrebbe avere 2 giri..una Hrt 1 giro..come la mettiamo?Sarebbe più semplice far slittare tutti dietro e i piloti a pieni giri portarli in grado d lottare per la posizione..tutti compatti ma nelle posizioni della gara..senza sdoppiamenti.

      • Chris (tifoso J. Button)

        3 Novembre 2011 at 12:56

        Un chiaro esempio è Button a Singapore con Vettel che fugge e Jenson deve superare (mica doppiare) i piloti con un giro di ritardo.

      • pinna

        3 Novembre 2011 at 17:02

        Concordo con Turez

      • Jedan

        3 Novembre 2011 at 17:13

        sono del tuo stesso avviso.sarebbe una soluzione semplice e poco risciosa perchè se si facessero sfilare dai piloti a pieni giri eviterebbero di farsi un giro a ritmo sostenuto per riaccodarsi.

      • Samuele

        3 Novembre 2011 at 22:43

        Turez superare la safety car e fare un giro significa sdoppiarsi (come dici) e per correre un giro che viene diciamo “riannullato” dal fatto che percorrendolo dietro la safety car nn possono comunque superare quindi sempre di posizioni congelate si tratta ma influisce sulla classifica in termini di tempo non di posizioni.
        comporta anche un consumo di carburante perchè fanno un giro in piu appunto e il problema di far ricompattare il gruppo.

        Quindi, SE proprio ci si deve sdoppiare, la tua idea di farli slittare invece che far percorrere un giro è ottima pure per me.
        Perchè comunque dopo il rientro della safety car devono spostarsi per far strada quindi significa solo anticipare un operazione che andrà fatta.

        Il percorrere un giro in piu implica nuovi problemi: consumo carburante, gomme, tempi di attesa per ricompattare il gruppo perchè sennò non lo compatti hai macchine in pista sparse durante il pericolo (da evitare!).

      • Turez

        4 Novembre 2011 at 15:10

        Grazie a tutti..penso sia una cosa logica se qualcuno ci pensa bene..tutti quanti abbiamo tantissime idee ed è giusto trovare un giusto compromesso..ma certe volte credo chi fa le regole in Formula 1..oltre ad essere strapagato e a fare un lavoro fantastico..deve essere zio Paperino..cioè..regole assurde..non mi capacito certe volte..Per favorire i sorpassi si sono inventati Kers e DRS..toccare l’aerodinamica,gomme più larghe,circuiti con curvoni veloci prima d un rettilineo,test nel circuito dove si è svolto il Gp (dove vi è possibile)..e ce ne sn a decine di idee..io rimango sbalordito quando vedo delle regole assurde o cagate (come il format della qualifica,che nn entusiasma neanche un pagliaccio)..mah!

    • Samuele

      5 Novembre 2011 at 13:33

      Per favore i sorpassi basta correre in circuiti storici come Monza e si vede ogni anno. Curvoni come india, europa (valencia) e compagnia bella non hanno mai portato fichi

  5. Turez

    3 Novembre 2011 at 12:33

    E’ giusto ricompattare il gruppo …in modo che alla ripartenza tutti siano nelle condizioni d poter lottare per la posizione.Invece di fare passare la safety car,i doppiati (di 1-2-3 giri)si accodano al gruppo,facendo passare chi è in gara regolarmente con i giri effettuati.

  6. Francesco

    3 Novembre 2011 at 13:11

    Domanda: ma nelle gare americane di Indy come funziona? Suppongo che loro siano più esperti in questa eventualità visto che la “pace car” è fuori ogni tre per due!!!???

    • gliarrabbiatirestano

      3 Novembre 2011 at 13:41

      i doppiati rimangono in mezzo la gruppo

      • Samuele

        5 Novembre 2011 at 20:45

        e la pace car aspetta il leader?

  7. Francesco

    3 Novembre 2011 at 13:13

    Comunque in uno o nell’altro è giusto che venga modificata la regola, i doppiati troppo spesso hanno modificato l’esito della gara, per non parlare della regola con cui ci si accoda alla SC: alzi la mano chi non ricorda Valencia 2010 (evvai, sempre con il furbetto di Lewis)!!!

  8. sandro

    3 Novembre 2011 at 13:22

    la cosa più importante è che esca davanti al primo e non a cavolo in mezzo al gruppo, così facendo quelli già passati possono fare il giro senza rallentamenti e andare a cambiare le gomme e uscire ancora primi avvantaggiandosi dagli altri che vengono compattati dalla safety

    • strige

      3 Novembre 2011 at 16:23

      sei rimasto alle vecchie regole. adesso quando esce la safety car tutti i piloti hanno un tempo limite minimo da rispettare, che è il giro che mantiene la safety car. Se un pilota va più veloce rischia la penalità.

  9. Andrea Gardenal

    3 Novembre 2011 at 13:28

    La Safety Car è un elemento altamente antisportivo all’interno di una competizione, perchè azzera i distacchi e permette a chi è dietro di recuperare vagonate di secondi. Un esempio lo abbiamo avuto in Canada, quando Vettel ha stradominato per tutta la gara e ha perso solo per un piccolo errore alla fine. Se i distacchi non fossero stati azzerati, Vettel avrebbe vinto con più di un minuto di margine sugli altri. Fosse per me abolirei la SC e, in caso di sospensione, ripristinerei la gara con partenza lanciata, facendo la somma di tempi e sdoppiando i doppiati, in modo peró che abbiano un distacco importante dalla vetta. Purtroppo peró la somma di tempi è stata abolita anche per ripartenza dopo Safety Car…

    • Federico Barone

      3 Novembre 2011 at 23:03

      Sei vecchio, a giudicare dai pollici. Ed io con e… 😉

      • Andrea Gardenal

        3 Novembre 2011 at 23:56

        Premessa-1: scrivendo quello che ho scritto, sapevo già che mi sarei preso molti pollici versi, ma volevo dire la mia.

        Premessa-2: a dire il vero non ho neanche vent’anni.

        A me dà fastidio che, in una gara con Safety Car, a decidere l’esito della gara sia solo una porzione della gara stessa, talvolta appena una manciata di giri: tutto ciò che è accaduto prima della SC viene cancellato, in termini di distacchi.

        Allora facciamo pure sdoppiare i piloti doppiati, ma non facciamoli ripartire con un distacco nullo dal primo, è un’assurdità. Diamogli un distacco pari al tempo in più che ci avrebbero messo a percorrere i giri che li separavano dal leader, ma non azzeriamogli i distacchi

      • Federico Barone

        4 Novembre 2011 at 00:52

        Dal mio punto di vista, sei giovane, ma hai capito tutto. Il problema è che sei una pecora nera, oppure una mosca bianca… 😉

        Gli omologati ormai la fanno da padrone.

    • Doc

      4 Novembre 2011 at 00:39

      Andrea, no solo sono d’accordo, con la tecnologia attuale la SAfety Car non è nemmeno necessaria! Ci sarebbero tante soluzioni alternative, se l’obiettivo è la sicurezza, ad esempio, e la abbozzo così, basterebbe far si che le auto procedano tutte a regime limitato nel settore con bandiere gialle e incidente. Sono in grado di regolare mille dettagli, saranno pur capaci di fare una cosa simile in sicurezza e uniforme ed equa per tutti. Manterrebbe pure i distacchi. e questo è un esempio..
      invece un pò per abitudine un pò per rimescolare le carte talvolta si abusa della safety car..

      • Federico Barone

        4 Novembre 2011 at 00:53

        Ma la tua soluzione è troppo semplice… 😉

      • Andrea Gardenal

        4 Novembre 2011 at 08:10

        Ma infatti penso non ci siano dubbi sul fatto che la SC, almeno fino all’anno scorso, fosse solo un mezzo per creare spettacolo; quest’anno già lo è di meno, mi pare che i suoi interventi siano drasticamente diminuiti, ma solo perchè lo show artificiale viene già creato dal DRS e dalle gomme di marzapane.

        L’unica SC ridicola mi è sembrata quella di Suzuka, per rimuovere due detriti alla Casio Triangle e alla Dunlop. Per il resto, quest’anno è stato fatto un buon uso della SC, in termini di numero di ingressi

    • Samuele

      5 Novembre 2011 at 20:53

      Bhe si la safety car è antisportiva su uno sport come la F1 dove i “veri sorpassi” sono i secondi guadagnati a differenza di altre categorie tipo la Nascar.

      Questo perchè la F1 si basa sulla strategia piu che i sorpassi.. se il secondo ti sorpassa ma fa una sosta in piu il tuo obiettivo è stare entro quei secondi per stargli davanti all’altra sosta.

      • Andrea Gardenal

        10 Novembre 2011 at 18:45

        Il mio discorso era che la SC è antisportiva perchè, al netto delle posizioni acquisite durante la gara, cancella i distacchi che si sono creati e rende ininfluente una parte (più o meno consistente) della gara.
        Esempio pratico. Pensate se l’anno scorso a Barcellona fosse uscita una SC negli ultimi giri: Vettel in quel momento era saldamente quarto (terzo poi, col ritiro di Hamilton), ma aveva noie ai freni che lo facevano girare più lento di 2-3 secondi rispetto agli altri. Fosse uscita una SC, Vettel si sarebbe ritrovato dal quarto all’ottavo posto solo perchè la SC gli avrebbe annullato il vantaggio su chi lo inseguiva. Se si mantenessero i distacchi, i rischi che questo succeda sarebbero limitati.

  10. Mattia

    3 Novembre 2011 at 13:30

    Io preferirei che si torni alla vecchia regola per cui i doppiati si possono sdoppiare, perché non ci sarebbero piloti da doppiare alla ripartenza e non si creerebbe la confusione del caso in cui i piloti si debbano far doppiare da chi è dietro di loro.

  11. Francesco

    3 Novembre 2011 at 13:44

    resta il fatto che la SC è, come cita il nome, una vettura che è utilizzata per la sicurezza in pista, quindi sono palesi alcune eccezioni…
    come si può pretendere di dire che “facciamo passare i doppiati davanti alla SC”, così facendo potrebbero arrivare alla zona dell’eventuale incidente e creare altri incidenti…
    ricordiamo che oggi la SC viene utilizzata anche troppo frequentemente, basterebbe regolarizzarne l’uso…
    ed evitare situazioni come, nonostante il dito berso di alcuni, piloti ne possano approfittare (Valencia 2010 Hamilton vs Ferrari Alonso e MAssa)!!!
    ma tant’è, i commissari a volte creano anche troppi situazioni ambigue e sperequazioni, vedi fresca fresca quella di Massa ed Hamilton…
    La verità è che in F1 ormai chi detta legge sono i milioni di dollari e gli sponsor e non lo sport e i piloti…

  12. Rezz

    3 Novembre 2011 at 14:37

    Non si potrebbe semplicemente permettere ai piloti a pieni giri di “sorpassare” i doppiati dietro alla SC?
    In questo modo se, per esempio, i primi 10 sono a pieni giri, possono accodarsi l’uno all’altro lasciandosi alle spalle i doppiati. I primi 10 continuerebbero ad essere in lotta fra loro e i doppiati pure, fornendo spettacolo a tutti.
    Son d’accordo con chi scrive che la SC è antisportiva perché annulla i distacchi, ma mi sembra il male minore per intervenire in sicurezza senza interrompere lo spettacolo.

    • Andrea Gardenal

      3 Novembre 2011 at 15:35

      Vedere 20 macchine in fila indiana non è forse un’interruzione dello spettacolo? Tanto vale fermare le macchine sul traguardo e farle ripartire con partenza lanciata quando tutto è stato sistemato, conservando i distacchi.

      • Federico Barone

        3 Novembre 2011 at 23:05

        Il pollice su è mio… 😉

      • Rezz

        4 Novembre 2011 at 00:07

        Comprendo il tuo pensiero e per certi versi sono d’accordo, ma ho sempre trovato fastidioso guardare la gara dopo la ripartenza dovendo fare i conti perché il distacco che vedo non corrisponde a quello reale. Forse si potrebbe pensare ad una ripartenza scaglionata tipo rally (rispettando i distacchi quindi), ma con 22 macchine in pista vedo comunque molti problemi…

  13. Vinc

    3 Novembre 2011 at 14:38

    Per me è la cosa migliore.

    Anche perché se i primi annullano il distacco, non si capisce perché non debba annullarsi il distacco dei doppiati.

    Inoltre si eviterebbero doppiaggi difficoltosi.

  14. Paolo93

    3 Novembre 2011 at 16:05

    “ci furono lamentele riferite al fatto che arrivare a compattare il gruppo alle spalle della safety richiedeva troppo tempo” perchè ora che viene fatta uscire a caso e lasciata a girovagare per la pista mentre tutti i piloti fanno il pit-stop ci mette 2 secondi a ricompattare il gruppo eh? Visto che ora non ci sono più problemi di rifornimento, si dovrebbe vietare il pit-stop e lasciarlo solo per cambiare parti di auto danneggiate in un eventuale coinvolgimento nell’incidente. In realtà è già vietato entrare in pit-lane in regime di SC come dice il regolamento:“A meno che alla safety car non venga chiesto di usare la pitlane, nessuna vettura dovrebbe entrare in pitlane mentre è in pista la safety car se non per cambiare le gomme”, spiegatemi, ma se io non entro in pit-lane per il pit-stop, che ci entro a fare? Per salutare i meccanici?

    • Mattia

      3 Novembre 2011 at 16:53

      Per esempio, per un drive through o uno stop&go…

      • Paolo93

        3 Novembre 2011 at 18:20

        le penalità non vengono fatte scontate in regime di SC, infatti nei 3 giri per scontarle non vengono conteggiati quelli fatti dietro la SC.

  15. ciccio

    3 Novembre 2011 at 16:13

    A me piacerebbe che come nella nascar si possano mettere le safety car anche solo per ricompattare il gruppo ed evitare così noiose fughe.

  16. Federico Barone

    3 Novembre 2011 at 18:44

    Bandiera rossa, corsa sospesa, ripartenza nell’ordine al momento dell’interruzione, somma dei tempi.

    Lo so, troppo poco spettacolare ed obsoleto. Inoltre gli sponsor non possono vedere ripresi i propri loghi in tv. Per questi tempi morti loro pagano un sacco di soldi. Oh, non si fa!

    • Andrea Gardenal

      4 Novembre 2011 at 00:03

      Fino agli anni ’90 la Formula 1 è andata avanti tranquillamente con questo metodo, in caso di bandiera rossa; ricordo la confusione nella diretta di Imola ’94 perchè a un certo punto Berger in pista era davanti a Schumacher ma come somma di tempi era dietro.
      Ad un certo punto, per esigenze di marketing, la somma di tempi non andava più bene, perchè generava confusione nello spettatore medio, e allora per venire incontro alle esigenze dello show, la somma di tempi fu abolita anche sotto bandiera rossa (con la SC non c’è mai stata); questa decisione è stata presa solo ai fini dello show, non dello sport.

      • Federico Barone

        4 Novembre 2011 at 00:48

        Se vogliamo essere precisi, SC non significa Safety, bensì Show Car…

  17. altair

    3 Novembre 2011 at 20:27

    Auto motor und STRUNZ!!!

  18. Enrico

    3 Novembre 2011 at 20:37

    Ma non ha senso… Se sei doppiato devi restare dietro… La safety car serve solo per neutralizzare la gara permettendo un sicuro ripristino della situazione in pista, non per rimettere tutti in fila…

    • Max (tifoso Ferrari)

      3 Novembre 2011 at 21:16

      Non sono d’accordo, penso che prima di tutti i doppiati non debbano intralciare chi sta davanti, quindi io sarei d’accordo sul fatto che possano superare e riaccodarsi

    • Davide

      3 Novembre 2011 at 22:25

      Si ma visto che a causa della safety car il gruppo si ricompatta, è giusto dare la possibilità a chi sta davanti di lottare ad armi pari senza intralci. Per esempio, dietro al primo ci sono due doppiati che lo dividono dal secondo, mentre dietro al secondo si trova subito il terzo. In questo caso il pilota in seconda posizione si troverà svantaggiato rispetto, per esempio al terzo.

      • Federico Barone

        3 Novembre 2011 at 23:08

        …e soprattutto rispetto al primo.

  19. Ganci111

    3 Novembre 2011 at 23:50

    Io non sono d’accordo, non scordiamoci che quando ce la safety car ci sono persone in pista a pulirla, cosi facendo metteremo a rischio la loro vita

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati