F1 | Leclerc-Sainz, Ferrari al via senza campioni del mondo? Non accade dal 2007

L'ultima volta con Raikkonen-Massa arrivò il titolo

Anche Sainz, come allora Iceman, arriverà a Maranello via McLaren
F1 | Leclerc-Sainz, Ferrari al via senza campioni del mondo? Non accade dal 2007

La scelta della Ferrari di puntare sulla freschezza e sul talento di Carlos Sainz è senza ombra di dubbio coraggiosa. Il Cavallino infatti ha deciso formare a partire dal 2022 una line-up total green, la più giovane degli ultimi cinquanta anni, formata dallo spagnolo (classe 1994) e da Charles Leclerc (classe 1997) a discapito dell’esperienza di Sebastian Vettel che lascerà Maranello al termine della stagione 2020.

La Rossa ha infatti agito in controtendenza rispetto a quanto eravamo abituati a vedere da diversi anni a questa parte. Un autentico contropiede quello voluto dai vertici della Ferrari e da Mattia Binotto che hanno così deciso di fare a meno, a partire dal prossimo futuro, della presenza in squadra di un campione del mondo. A meno che non ci siano liete e al tempo stesso clamorose sorprese nella nuova stagione che dovrebbe riaprire i battenti, dopo lo stop causato dall’emergenza Covid-19, a inizio luglio.

L’ultima volta che una decisione di questo tipo venne presa risale alla stagione 2007, quando al timone della Gestione Sportiva della Ferrari figurava ancora Jean Todt e il presidente era Luca Cordero di Montezemolo. In quel caso infatti la scelta ricadde su Kimi Raikkonen, avallata prima del ritiro anche da Michael Schumacher, al quale Iceman aveva conteso fino all’ultimo il titolo nel 2003, che venne messo al fianco di Felipe Massa.

La Ferrari ci vide lungo come dimostrò l’epilogo di quel campionato del mondo, contraddistinto purtroppo dalla nota vicenda della spy story, che vide l’affermazione di Maranello nei costruttori e nel Mondiale piloti di Raikkonen. Il finlandese, bravo e fortunato a rosicchiare punti a un giovane Lewis Hamilton nelle ultime gare, riuscì a diventare campione del mondo alla prima stagione in Ferrari: prima di lui c’erano riusciti solamente Juan Manuel Fangio (1956) e Jody Scheckter (1979).

Raikkonen, così come accadrà per Sainz, proveniva dalla McLaren. Un precedente ben augurante. Ai tifosi ferraristi non resta che incrociare le dita…

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

2 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati