F1 | Jens Munser (designer caschi Vettel): “È bello avere qualcuno che mostri le mie idee a milioni di persone”

"Con Seb ci incontriamo sempre a inizio stagione e parliamo di dieci o venti idee differenti", ha detto il designer tedesco

Munser ha discusso del suo rapporto con il connazionale parlando anche della creazione di alcune particolari livree
F1 | Jens Munser (designer caschi Vettel): “È bello avere qualcuno che mostri le mie idee a milioni di persone”

Jens Munser è uno dei più importanti designer, al quale si affidano numerosi piloti di Formula Uno per modificare le livree dei propri caschi. Tra i driver che hanno beneficiato, e che continuano a beneficiare, del suo estro artistico figura anche Sebastian Vettel.

Il pilota della Ferrari è uno dei clienti più intimi di Munser che, in un’intervista rilasciata a Motorsport-Magazine, ha discusso del rapporto professionale con il connazionale.

È importante avere un pilota a cui poter dire un’idea e che ti dica di sì. È diverso dall’avere un pilota che vuole mantenere lo stesso design in ogni gara. È bello avere qualcuno che mostri le mie idee a milioni di persone – ha dichiarato Munser -. Con Seb è facile. Dice chiaramente sì o no, riesca a dare sempre una risposta chiara”.

Munser ha poi spiegato come nascono i vari caschi che poi Vettel indossa nel corso della stagione: “Ci incontriamo all’inizio della stagione, normalmente a Barcellona, ​​e parliamo di idee. A volte una decina o venti  idee diverse, metto insieme un po’ di grafiche e diciamo: ‘Ok, sì o no, oppure aspettiamo e miglioriamo ma sostanzialmente è ok‘. Questi tre passaggi sono normali dopo il nostro incontro. Poi durante l’anno ci incontriamo di nuovo, guardo i miei appunti e faccio un grafico finale e gli chiedo ok o no? E poi procediamo”.

Fino alla scorso anno i piloti avevano la possibilità di cambiare livree poche volte durante la stagione, una regola che la Federazione ha deciso di eliminare a partire da questa stagione. Ma chi si aspetta, quando (ri)partirà il campionato, caschi diversi da parte di Vettel ad ogni GP resterà deluso.

Non sarà come ai tempi della Red Bull, con Sebastian che si presenterà ad ogni gara con un casco nuovo – ha precisato il designer tedesco -. Sì, è meglio essere liberi, ma non credo che così tanti driver cambieranno spesso. Forse Lando Norris, ma non riesco a immaginare che questo accadrà di più rispetto ad ora. Con Sebastian Vette  facciamo solo piccoli cambiamenti e non credo che cambieremo troppo”.

Sulla livrea più bella utilizzata da Vettel: “Il mio miglior ricordo è il casco a LED per Singapore (edizione 2012, ndr), con le luci lampeggianti in alto. Il casco a LED doveva fare molti test e assicurarci che non ci fossero interferenze con la radio (…). Dopo la FIA ci ha detto che era vietato qualsiasi tipo di elettronica sul casco”.

Munser ha poi svelato un retroscena sul design utilizzato da Vettel nell’ultimo GP di Montecarlo, dove il quattro volte campione del mondo ha deciso di omaggiare Niki Lauda scomparso qualche giorno prima: “Abbiamo discusso per non più di 15 minuti ed era chiaro che voleva realizzare un casco per Niki Lauda. Avevo tutto pronto, ogni colore, ogni logo. Era tutto preparato. Poi ho iniziato a lavorarci quella mattina e penso che l’UPS sia arrivato alle 17:00 pronto per la spedizione. Questo è stato il casco più veloce che abbia mai fatto!”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati