F1 GP Singapore, Qualifiche: missile Rosberg, la pole è sua

Prima fila Mercedes assieme alla Red Bull di Ricciardo. Terzo Hamilton. Vettel non passa la Q1

F1 GP Singapore, Qualifiche: missile Rosberg, la pole è sua

E’ la notte di Nico Rosberg quella di sabato a Singapore, con il pilota Mercedes che manda in frantumi il record della pista e si intasca la sua prima pole position – e 29esima in carriera – sul tracciato di Marina Bay. Con il tempo magico di 1:42.584 il tedesco ha creato il baratro con gli avversari alle sue spalle, primo fra tutti Daniel Ricciardo, a mezzo secondo, che partirà con lui dalla prima fila. Terzo tempo per Lewis Hamilton che non si risveglia dal torpore dal quale sembra essere avvolto da inizio weekend e non va così oltre la seconda fila, da dividere con la Red Bull di Verstappen. Quinta la Ferrari di Kimi, a precedere le due Toro Rosso, rispettivamente di Sainz e Kvyat. Hulkenberg, Alonso e Perez completano la top ten. Ma il vero colpo di scena è Vettel: il pilota più vincente su questo tracciato ha infatti alzato bandiera bianca già in Q1 e domenica partirà dall’ultima fila.

Cronaca – Q1 – Si accende il verde in pit lane e subito scattano le Manor seguite da Mercedes, Haas e Renault. Le Manor partono con le S ma poi passano alle US così come il resto della griglia. Solo le due Toro Rosso sono su SS. La temperatura dell’asfalto nel frattempo è scesa a 33°C. Primo crono per Rosberg, 1:45.316, seguito da Grosjean, Palmer e Magnussen; poi è Hamilton a passare in testa in 1:45.167. Terzo Button, davanti a Kvyat e Sainz. Lo spagnolo sale quindi in terza posizione ma poi è Alonso a scavalcarlo. Quinto Massa, seguito da Hulkenberg e Bottas. Raikkonen passa al comando in 1:44.964, Verstappen è dietro di lui. Vettel ha problemi alla barra anti-rollio anteriore: rimane fuori e prova a cercare il tempo ma la macchina è troppo lenta ed è costretto a rientrare ai box. Il tedesco partirà dall’ultima fila. Ricciardo in pista fa segnare 1:44.255 e si porta così al comando. Seguono Raikkonen, Verstappen, Hamilton, Rosberg, Alonso, Gutierrez, Sainz, Grosjean e Massa. Perez si inserisce in quinta posizione quando sventola la bandiera a scacchi e rimangono esclusi Magnussen, Nasr, Palmer, Wehrlein, Ocon e Vettel.

Q2 – Alla ripartenza prendono subito il largo le due Mercedes con la US nuova. Il primo crono è per Ericsson, 1:48.230, ma poi Rosberg fa segnare 1:43.020, seguito da Hamilton. Pista al completo, tutti sono con le US tranne le due Red Bull con le SS: i bibitari centreranno il taglio con questa gomma, a differenza del resto della top ten. Terzo tempo per Sainz, subito scavalcato da Kimi. Seguono Hulkenberg, Bottas, Kvyat, Button, Alonso e Grosjean. Poi è Ricciardo a prendersi la terza piazza davanti a Verstappen.

Tutti rientrano ai box per una breve pausa. Di nuovo in pista McLaren, Bottas, Grosjean e Sainz mentre Raikkonen decide di rimanere ai box e rischiare con il suo quinto tempo. In pista però sventola bandiera gialla dopo che Grosjean finisce a muro. Lungo anche di Button che perde così la sua occasione. Alonso riesce a prendersi l’ottavo tempo quando sventola la bandiera a scacchi. Esclusi sono dunque Bottas, Massa, Button, Gutierrez, Grosjean ed Ericsson.

Q3 – Alla ripartenza si giocano la pole: Rosberg, Hamilton, Ricciardo, Verstappen, Kimi, Kvyat, Sainz, Alonso, Perez e Hulkenberg. Hulkenebrg è il primo a lanciarsi e a fermare il cronometro a 1:44.954. Poi lo supera Alonso, quindi Ricciardo e infine Rosberg, che sbriciola il record della pista in 1:42.584. Terzo è Verstappen. Hamilton sale secondo seguito da Kimi. Poi troviamo Ricciardo, Verstappen, Sainz, Alonso, Hulkenberg e Perez. Solo Kvyat non è uscito. Tutti i piloti hanno montato la US in questo primo tentativo, usata solo per le due Force India. Breve sosta ai box e quindi tutti dentro per il gran finale, con la US nuova.

Vola Ricciardo e si prende il secondo tempo. Rosberg non si migliora e rimane al comando. Hamilton è terzo seguito da Verstappen. Kimi rimane quinto dietro di lui. Seguono Sainz, Kvyat, Hulkenberg, Alonso e Perez, quando sventola la bandiera a scacchi.

F1 GP Singapore – Tempi e risultati Qualifiche 

1 Nico Rosberg Mercedes 1m42.584s
2 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m43.115s 0.531s
3 Lewis Hamilton Mercedes 1m43.288s 0.704s
4 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m43.328s 0.744s
5 Kimi Raikkonen Ferrari 1m43.540s 0.956s
6 Carlos Sainz Toro Rosso/Ferrari 1m44.197s 1.613s
7 Daniil Kvyat Toro Rosso/Ferrari 1m44.469s 1.885s
8 Nico Hulkenberg Force India/Mercedes 1m44.479s 1.895s
9 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m44.553s 1.969s
10 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m44.582s 1.998s
11 Valtteri Bottas Williams/Mercedes 1m44.740s
12 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m44.991s
13 Jenson Button McLaren/Honda 1m45.144s
14 Esteban Gutierrez Haas/Ferrari 1m45.593s
15 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m45.723s
16 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m47.827s
17 Kevin Magnussen Renault 1m46.825s
18 Felipe Nasr Sauber/Ferrari 1m46.860s
19 Jolyon Palmer Renault 1m46.960s
20 Pascal Wehrlein Manor/Mercedes 1m47.667s
21 Esteban Ocon Manor/Mercedes 1m48.296s
22 Sebastian Vettel Ferrari 1m49.116s

 

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati