F1 | Ferrari, Binotto sulle nuove regole: “Nel 2021 lo scenario non sarà diverso da quello attuale”

"Il divario di prestazioni tra il primo e l'ultimo sarà ridotto, ma non accadrà immediatamente", ha sottolineato il team principal della Rossa

F1 | Ferrari, Binotto sulle nuove regole: “Nel 2021 lo scenario non sarà diverso da quello attuale”

Il 2021 segnerà l’inizio di una nuova era in Formula Uno, in virtù dell’introduzione del nuovo regolamento tecnico/sportivo. Le nuove regole dovrebbero infatti permettere ai team di media-bassa classifica di avvicinare le proprie prestazioni a quelle dei top team, permettendo anche agli spettatori di osservare gare meno noiose e scontate.

Mattia Binotto, intervistato sull’argomento da La Gazzetta dello Sport, crede infatti che le norme future permetteranno di accorciare il gap attualmente vigente tra le prime tre della classe e le ristanti monoposto ma non sarà un processo immediato.

Queste nuove regole forniranno stabilità alla F1 per i prossimi cinque anni, ma l’anno prossimo penso che le squadre con più risorse avranno un vantaggio competitivo rispetto agli altri – ha ammesso il team principal della Rossa -. Nel 2021 lo scenario non sarà molto diverso da quello che abbiamo oggi”.

Binotto, completando la propria disamina, ha poi aggiunto: “Certamente le nuove normative sono state progettate in modo tale da ridurre notevolmente il grado di libertà di sviluppo rispetto ad oggi. Sono abbastanza convinto che arriveremo al massimale delle prestazioni abbastanza presto, entro tre anni. Il divario di prestazioni tra il primo e l’ultimo sarà ridotto. L’obiettivo che Liberty Media si è prefissato è quello di livellare il campo da gioco, ma non accadrà immediatamente”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati