F1 | Ferrari, Binotto: “Melbourne non è la nostra pista ideale, ma la partita è lunga e siamo pronti a giocarla”

"Abbiamo raccolto una gran quantità di informazioni per identificare le aree sulle quali lavorare", ha detto il team principal della Rossa

F1 | Ferrari, Binotto: “Melbourne non è la nostra pista ideale, ma la partita è lunga e siamo pronti a giocarla”

La Ferrari ha chiuso il sabato di qualifiche di Melbourne con il terzo posto di Sebastian Vettel e il quinto di Charles Leclerc. I due piloti del Cavallino, divisi dalla Red Bull-Honda di Max Verstappen, hanno pagato un importante gap dalla pole position fatta segnare dalla Mercedes del campione del mondo in carica Lewis Hamilton: il tedesco è lontano ben sette decimi dalla prestazione dell’inglese, mentre il monegasco (protagonista di un errore nel suo ultimo tentativo, ndr) è distante ben un secondo dal best lap della W10 numero 44.

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto, commentando l’esito delle prove ufficiali, ha detto: “Non possiamo dire che questo sia il risultato che ci attendevamo, ma siamo altresì consapevoli che Albert Park non è la nostra pista ideale per una serie di caratteristiche che non ci permettono di esprimerci al meglio. Dobbiamo ovviamente migliorarci ma abbiamo raccolto una gran quantità di informazioni per identificare le aree sulle quali lavorare”.

L’ingegnere italo-svizzero ha poi sottolineato: “Seb ha dimostrato come sempre di saper sfruttare ogni centimetro di pista e Charles ha superato egregiamente la sua prima vera prova, che qualche piccola sbavatura non intacca. Abbiamo davanti a noi altre 20 qualifiche e 21 gare, la partita è lunga e siamo pronti a giocarla”.

Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati