Briatore vuole tornare in F1 con un ruolo nel marketing

Briatore vuole tornare in F1 con un ruolo nel marketing

Flavio Briatore ha escluso di tornare in Formula 1 come team principal. La sua squalifica per il crashgate scadrà nel 2013.

“Di certo non tornerò come team boss ha dichiarato Briatore al giornale Bild. L’ho fatto per 16, 17 anni, vincendo sette titoli e non voglio più quello stress. Posso pensare di fare qualcosa nel marketing, ma non è un problema al momento”.

Briatore ha ammesso di sentire la mancanza della Formula 1: “Sono in contatto con persone che lavorano in F1 tutti i giorni. La nostra agenzia di management ha Alonso e Webber, e incontro a pranzo regolarmente Bernie a Londra”.

Briatore non ha negato categoricamente il suo coinvolgimento nel crashgate del 2008: “Tutti noi facciamo degli errori. La pressione in F1 è così grande, gli sponsor, il team di un costruttore…non sempre si fa la scelta giusta. Comunque, penso di aver fatto più scelte giuste che sbagliate”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

8 commenti
  1. Damiano

    9 Ottobre 2011 at 01:07

    Vai briacone Hihihi siamo tutti con te

  2. Alexbrescia83

    9 Ottobre 2011 at 01:18

    Questo pensa ormai ai quattrini e a esportare la bamba sul suo yacht… Lo sanno tutti ormai…

  3. Ciccio

    9 Ottobre 2011 at 02:20

    Ma anche no! Rimani con qeulla stecca da biliardo di tua moglie a sbomballarti coca e a prendere indigestioni con zio paperone a pranzo!

  4. Federico Barone

    9 Ottobre 2011 at 07:00

    Se volesse tornare, mi piacerebbe invece rivederlo ancora nel ruolo di prima, per vedere se gli riesce l’impresa per la terza volta. Perchè in quel ruolo – devo ammettere – mi impressionò. Secondo me é un ottimo catalizzatore di energie e di idee. Alcune al limite e forse anche oltre (ma non è l’unico, pensateci…)

  5. Cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari) [[ a tutela della F1 fuori: Mike Coughlan e Briatore]]

    9 Ottobre 2011 at 11:59

    Che qualcuno ci salvi da questo pericolo ambulante.
    La F1 non ha bisogno di persone come lui.
    La F1 deve evitare che persone come lui ci entrino.
    La F1 ha già personaggi al limite della decenza, non sfiriamo il ridicolo!

  6. giacomo

    9 Ottobre 2011 at 12:26

    dunque , ricapitoliamo;
    un imbroglione conclamato insieme ai suoi complici e sanzionato ufficialmente dall’autorità sportiva e c’è ancora qualcuno che lo rimpiange! è proprio vero che siamo in Italia, paese nel quale i delinquenti( politici e comuni) sono ammirati…
    da persone forse con “affinità elettive” verso questi individui

    • Cosimo (tifoso Toro Rosso, simpatizzante Ferrari) [[ a tutela della F1 fuori: Mike Coughlan e Briatore]]

      9 Ottobre 2011 at 13:02

      chi difende certi personaggi o è stupido o fa la stessa cosa…

  7. Lux (Ferrarista)

    9 Ottobre 2011 at 13:46

    Ma stattene a casa buffone.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati