Briatore avrebbe dato la bandiera nera ad Hamilton

Briatore avrebbe dato la bandiera nera ad Hamilton

Flavio Briatore avrebbe squalificato Lewis Hamilton per il sorpasso effettuato sulla safety car durante il gran premio d’Europa a Valencia. L’ex team principal della Renault, coinvolto nello scandalo del gran premio di Singapore 2008 per aver costretto Nelson Piquet ad andare a muro per favorire la vittoria di Alonso, ha un idea ben precisa della sanzione da applicare al pilota McLaren.

Briatore era presente nel paddock di Valencia, precedentemente si era fatto vedere anche a Monaco, ad ha detto di essere d’accordo con l’opinione di Alonso e della Ferrari: penalizzare con un drive-through il sorpasso della vettura di sicurezza è stata una pena troppo mite.
Quindi il geometra di Cuneo durante un intervista per Sky ha continuato: “Le regole non sono precise. Non si può avere una penalità per Hamilton dopo 20 giri, dovrebbe essere dopo 2 o 3. La sanzione per un sorpasso sulla vettura di sicurezza dovrebbe essere la bandiera nera. Hamilton è fortunato, qualsiasi cosa faccia gli va sempre bene”.

Briatore ha anche cercato di analizzare la situazione di Alonso nel mondiale ma ha rilevato che alla Ferrari al momento manca velocità. “Cosa manca alla Ferrari? Velocita! Non sono a livello di Red Bull e McLaren”.

Roberto Ferrari

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

39 commenti
  1. Daniele

    29 Giugno 2010 at 19:07

    Si ad Hamilton la bandiera nera..a briatore il carcere a vita.
    Uno che che ha fatto i soldi facendo crack finanziari, sempre impunito..e parla????

  2. Michele

    29 Giugno 2010 at 19:29

    Hamilton NON ha sorpassato la safety car,quella era ancora all’interno della linea bianca. la ferrari e alonso stanno davvero scadendo,pensanssero a lavorare

  3. Joy

    29 Giugno 2010 at 19:42

    Ma ci rendiamo conto!!! Briatore che parla di regolamenti….dopo questa mi ritiro!!!!!

  4. luca

    29 Giugno 2010 at 22:00

    @Michele
    Hamilton HA sorpassato la safety car.
    senza se e senza ma!

    http://i47.tinypic.com/2hebuox.jpg

    😀

  5. Andreas

    30 Giugno 2010 at 12:37

    Anche qui se briatore ha sbaliato lo sa solo lui ma se ha un’idea perchè non potrebbe esporla?vista l’esperienza?con la safety car?(scherzo) sapete cosa vuol dire partenza anticipata e superare la safety-car?alonso supera 2 macchine perche gara appena comonciata poi dopo viene fermato e quante posizioni perde?di più di quante ne ha guadagnate hamilton se non avesse superato la safety – car dove si sarebbe collocato? davanti ad alonso in 11à posizione quindi pensate con il vostro cervello a gara gia cominciata ti buttano dentro il traffico ti rovinano il ritmo e consumi male le gomme.pensate pensate con il vostro cervello se briatore dice bandiera nera forse esagerata ma evidentemente è un fatto grave dopo il giro in qualifica a secco in canada sono 2 infrazioni rimaste impunite.
    se ci si mette la sorte come minimo dovrebbe rompere un motore d dopo un cambio cosi da ristabilire ciò di cui si è appropriato,,,,scherzo allora era meglio la bandiera nera!!!!!!!

  6. jimmy

    30 Giugno 2010 at 14:57

    Senza se e senza ma, Hamilton NON HA SORPASSATO la safety car, in quanto lo svincolo delimitato dalla striscia bianca, dov’era la safety car, NON E’ LA PISTA.

  7. Save84

    30 Giugno 2010 at 15:33

    Alonso mi pare di aver capito che si è lamentato soprattutto per il mancato effetto della sanzione e quindi hamilton è risultato impunito ai fini della gara stessa…quando parti con il semaforo rosso invece anche se dopo 13 giri la punizione ebbe effetto visto che i distacchi erano molto minori…

  8. Giovanni

    30 Giugno 2010 at 15:44

    Alonso è un pilota sopravvalutato in palese difficoltà!!

    Pensasse a Kobayashi e alle sue cappellate dell’ultimo anno…
    Briatore chi??? colui che non ha mai rispettato le regole???

  9. forzarossa72

    30 Giugno 2010 at 18:55

    Secondo il mio parere (di fede Ferrarista x la cronaca)l’unica cosa che fa acqua da tutte le parti è la Gestione della FIA da tutti i punti di vista, a 360 Gradi.
    Sono Anni, che cercano di Manipolare i Campionati a favore di alcuni (non mi nascondo, Ferrari compresa) o altri nel tentativo fallimentare di ricreare quello spettacolo e quei fantomatici sorpassi che esistevano negli anni ’70-80′-90′; quando a livello tecnico, tutta questa elettronica e soprattutto tutto questo “Down Force” come dicono gli inglesi non c’era!!!
    bisogna assolutamente tornare ad avere macchine con poche; anzi “Zero” ali e con più grip Meccanico, via tutto!! doppi fondi e sparti neve anteriori, fondo completamente piatto senza buchi e non buchi… e poi via il limitatori di giri motore (se lo rompi ti becchi la penalità), altro che ali mobili; come si fa a superare uno che ti sta davanti, dal momento che quando esci di scia hai il limitatore.. è l’essenza dello stare in scia, quella di far prendere al motore di chi sta dietro più giri per avere lo spunto x superare…
    Reintrodurre una parte di test privati durente l’anno, si perla di F1 la massima Formula, il massimo sviluppo tecnologico, se non ci sono i soldi, non ci vai… se devono contenere i costi, che contengano il numero delle gare, non per forza 18-20 all’anno; anche solo 10-12 ma con livello tecnologico da F1 appunto!!!
    E in fine buona la proposta di Utilizzare i cerhi da 18″ Pollici sempre per andare incontro a maggiore Grip meccanico, valà che la smettono i progettisti di sfruttare il molleggio dato dalla spalla della gomma, progettano macchine che assomigliano pempre più a delle tavole, credo che con i 18″ sarebbero costretti a reintrodurre più molleggio nei cinematismi delle sospensioni, a tutto vantaggio dello spettacolo finale…
    sono convinto che i piloti buoni emergerebbero maggiormente dai semplici piloti…
    Forzarossa’72.

  10. AlexMah

    30 Giugno 2010 at 19:03

    la colpa nn è manco di hamilton.. è della giudici di gara corrotti

  11. giacomo

    30 Giugno 2010 at 19:16

    i soliti tifosi…
    nun ce vonno stà…
    e basta, dopo decenni di indulgenze, alcune appena due anni fa, ma anche que’anno a Montecarlo a vantaggio di massa( ma come mai nessuno dei tifosi ha protestato per questa),con svantaggi gravi per hamilton …adesso si lamentano per il fatto di non averle più…
    male, la squadretta era abituata male…
    andato via il presidente cui venivano elargite preziose scudisciate….(indovinate da chi), le cose sembrano ( dico sembrano) diverse…
    e loro :
    -uahhh, mamma, i cattivoni non ci favoriscono più….
    e datela qualche scudisciata, chissà ….

  12. Dekracap

    1 Luglio 2010 at 00:38

    X JIMMY:
    Ma che dici? il sorpasso è stato effettuato appena dopo che la Safety Car ha superato la linea trasversale alla pista che si chiama proprio SafetyCar-line… se ora dobbiamo metterci a discutere se la neve è bianca e il sole giallo, direi che è meglio smettere.
    Se il furbetto non avesse avuto il dubbio e teneva giu sarebbe passato tranquillamente lui e forse anche Alonso prima che la Safety entrasse realmente in pista.
    Per favore guardaa l foto che hanno linkato poco sopra

  13. Robby

    1 Luglio 2010 at 13:06

    BANDIERA NERA E’ VERO ALTRIMENTI CHE KA..O LE HANNO FATTE A FARE, QUANDO CI VUOLE CI VUOLE.
    UN SALUTO A TUTTI

  14. spartacus

    1 Luglio 2010 at 13:53

    Anche io mi associo a Jimmy perchè quando hamilton transitava sul rettilineo in corrispondenza della corsia dei box la safety car non era davanti a lui ma era di fianco alla sua monoposto al di là della striscia bianca che delimita l’ingresso in pista per chi viene dai box. Alla fine credo che i veri responsabili siano i commissari non solo perchè hanno dato una punizione ad hamilton discutibile ma per non aver mandato in pista la safety car quando TUTTE le vetture avevano completato il giro. A mio avviso la Ferrari sta alzando un polverone perchè è in evidente difficoltà tecnica e non sa cosa dire ai suoi sostenitori!

  15. Dekracap

    1 Luglio 2010 at 16:47

    X spartacus:
    abbiamo parlato inutilmente tutto questo tempo? la linea bianca che divide la corsia di accelerazione dalal pista non c’entra nulla, quelal impedisce solamente a chi la percorre di non intralciare la traiettoria di chi arriva.
    La linea bianca che devi guardare è quella trasversale (o di traverso, o che attraversa la pista, chiamala come vuoi) e che si chiama Safetycar-line 2, ed indica che da quel punto la Safety Car è in pista, la linea che dici tu effettivamente si allunga bel oltre quella trasversale, ma serve come detto in precedenza per non ostacolarsi quando si esce dai box.
    E queste non sono opinioni ma regole precise e Hamilton quelal riga l’ha tagliata dopo la SC e solo in seguito ha effettuato il sorpasso.
    Cmq come letto su Autosprint, c’è un punto del regolamento che nn conoscevo che dice che dal momento che appare la scritta SC sui monitor, il regime di Safety è attivo, infatti i piloti oltre a rispettare tempi di percorrenza dei settori alti devono anche tenere un comportamento prudente, accorto e non pericoloso, dunque il sorpasso volontario della vettura di sicurezza aumentando la propria velocità solo per trarre benefici in un momento in cuinon si dovrebbe correre piu ma trotterellare è pericoloso e contro lo spirito della fase di neutralizzazione e dunque volendo cmq passibile di penalizzazione, anche se fosse stato fatto alcuni metri prima il sorpasso.
    Ricordo poi che Hamilton quando coreva in GP a Imola ha superato al SC ed è stato punito con la bandiera nera, perchè non fermarsi dietro la SC è molto simile a non fermarsi per uno STOP&GO, perchè si contravviene ad una direttiva imposta dalla direzione gara, che è quella di accodarsi alla SC non appena la si raggiunge.
    Mardonalto per non aver rispettato la bandiera gialle a monaco qualche anno fà in GP2 ed essere andato a sbattere fu momentaneamente bandito dal principato oltre ad una pesante sanzione che non ricordo.
    Villeneuve, Jacques, per non aver rallentato abbastanza in 2 GP con le gialle è stato penalizzato sulla griglia del GP successivo, e dopo aver fatto appello, perso, rimosso dalla classifica di quel GP nel quale si era schierato nella posizione classica aspettando l’esito dell’appello.
    Insomma in questi casi si dovrebbe pensare a rallentare e non far danni, perchè ci sono commissari in pista che danno una mano a tuoi colelghi in difficoltà, invece di pensare a come riuscire ad andar forte anche in quel frangente.
    Scusate la lunghezza, cmq Todt ha convocato la McLaren ed Hamilton oltre ad altri personaggi interessati degli episodi di questo GP, sono curioso di sapere se risponderà come un bambino di 2 anni anche a lui come ha fatto ai giornalisti o se dirà qualcosa di sensato (ai giornalisti ha detto piu o meno: perchè ce l’ha con me Alonso se và piu piano? senza spiegarci perchè dopo aver affiancoato la SC ha deciso di riaccelerare, quando si era accorto benissimo che doveva stargli dietro)

  16. spartacus

    1 Luglio 2010 at 19:42

    Magari non sono informato sul regolamento, ma io discutevo non tanto sulla punizione di hamilton che ci sta ma nella scelta di fare entrare la safety car in quel preciso momento poichè ha favorito (INVOLONTARIAMENTE) alcuni piloti a scapito di altri. A mio avviso anche questo è contro lo spirito del regolemento. E’ vero che la punizione alla fine è risultata poco efficacie ma non tanto perchè è avvenuta 20 giri dopo (e di solito nessuna sanzione viene comunicata dopo pochi giri dall’episodio) ma perchè le ferrari non son riuscite a sopravanzare Kobayashi e questo certo non è colpa di hamilton ma è frutto delle difficoltà tecniche del team di Maranello. Per cui è proprio da bambino di 2 anni accusare gli altri quando invece bisognerebbe prendersi le proprie responsabilità!

  17. grandprix37

    2 Luglio 2010 at 06:59

    Pienamente d’accordo con dekracap

  18. Dekracap

    2 Luglio 2010 at 11:45

    X SPARTACUS:
    In verità tu nel post dicevi anche che Hamilton non aveva commesso nessuna infrazioen e questo è sbagliato: fine del discorso
    Sull’opportunità o meno di mandare la SC in pista in quel momento si può discuterne, cosi come sulla sua effettiva necessità, ma premetto intanto che la cosa è perfettamente a norma di regolamento e anche dentro il suo spirito che dice che la Safety può entrare in pista in ogni momento indipendentemente dalla posizione del leader.
    Se da una parte del buonsenso potrebbe farci pensare che sarebbe stato meglio far sfilare Hamilton e le Ferrari prima di uscire dai box, perchè i piloti dopo Massa già erano al box e poco dopo si sarebbero riaccodati, mentre i primi 4 avrebebro fatto un giro lento come imposto dal regolamento e riaccoditi in fondo, per poi tornare prima quando la SC si sarebbe fatta superare dai piloti davanti al primo.
    D’altra parte per una questione di sicurezza farlo avrebbe voluto dire far fare a 4 piloti invece che 1 (Vettel era già passato, che si poteva fare, sparargli alle gomme?) un intero giro con tanto di passaggio sul luogo dell’incidente abbandonandoli solo alla loro autodisciplina, mentre con la SC davanti a loro c’era la sicurezza che sarebbero andati piano davvero. E non mi pare una motivazione da poco, visto quanto sprezzo delle regole hanno molti piloti oggi.
    Ultimo appunto, la punizione era esageratamente in ritardo, ancor piu quell per gli altri 9 piloti, ma soprattutto è questo il motivo dell’inefficacia della sanzione perchè le Ferrari non erano affatto dietro Kobayashi come farnetichi tu, come lo superava? Dietro il giapponese c’era Buttun che non si è mai sforzato di creare un attacco, ha anzi dichiarato che neanche era rallentato molto da lui O_O e poi kubica mi pare e compagnia bella, svariati piloti prima di Alonso insomma, ma le critiche per mancato sorpasso e scarsa combattività sono tutte a lui, quando Button ha fatto la stessa identica cosa, rinunciando a battagliare con Lewis per portarsi a casa un terzo posto scontato ormai.

  19. Spartacus

    2 Luglio 2010 at 13:19

    X Dekracap:

    Dietro button chi c’era? Alonso e massa se non ricordo male! Button non ha pensato di superare la sauber perchè da pilota astuto qual’è sapeva che non valeva la pena battagliare con kobayashi poichè questo avrebbe rifornito prima o poi e quindi il terzo posto come dicevi tu era scontato. Alla fine credo che anche se hamilton fosse scivolato in ultima posizione a causa del drive through, le ferrari in ogni caso avrebbero guadagnato una posizione e non certo il podio che meritavano. Per cui dico che sia meglio pensare a migliorare la macchina ed essere davanti alle redbull invece di fare polemiche.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati