Williams, Rob Smedley: “Troppi problemi nei nostri pit-stop”

L'ingegnere inglese pone l'accento su una problematica ricorrente in casa Williams, chiedendo alla squadra di migliorare

Williams, Rob Smedley: “Troppi problemi nei nostri pit-stop”

Il culmine è stato raggiunto nel GP del Belgio, quando durante il pit-stop i meccanici della Williams hanno montato a Valtteri Bottas una gomma media al posteriore e tre soft. Ma gli errori e i pastici della Williams durante le soste ai box sono quasi una costante. A chiedere un miglioramento adesso è Rob Smedley, il responsabile delle operazioni in pista.

“E’ qualcosa che va affrontata seriamente, inutile fare finta di nulla. Abbiamo l’assoluta necessità di migliorare – ha detto l’ex ingegnere della Ferrari Il nostro ormai è un problema che si ripresenta troppo spesso, dovuto anche al fatto che i dadi delle ruote sono un po’ troppo stretti e difficili da svitare, ma anche a Suzuka abbiamo pasticciato un po’. C’è tanto lavoro da fare, anche a Suzuka potevamo raccogliere molti più punti”.

Smedley sembra non aver troppo digerito l’undercut con il quale Kimi Raikkonen ha soffiato il quarto posto nel GP del Giappone a Valtteri Bottas. La Ferrari ha stabilito il record di velocità nel cambio gomme (realizzandolo sotto ai due secondi) mentre la Williams proprio non riesce ad essere efficace.

Antonino Rendina

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. morriss

    morriss

    7 Ottobre 2015 at 17:29

    giustissimo il pensiero di rob, non si possono investire milioni d euro x lo sviluppo e poi vanificare posizioni che valgono tantissimo oltre che x il prestigio anche x i bonus a fine anno x “problemi” ai pit. La F1 è l esasperazione di tutto il suo insieme cambi gomme compresi!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati