Toro Rosso, Verstappen: “Oggi è stata un’esperienza nuova per tutti”

Sainz: "Prima giornata molto complicata"

Toro Rosso, Verstappen: “Oggi è stata un’esperienza nuova per tutti”

Inizio promettente della Toro Rosso sul tracciato messicano dell’Hermanos Rodriguez. Nonostante la sporcizia in pista, la pioggia e il poco grip del nuovo asfalto posato appena due settimane fa, infatti, Carlos Sainz e Max Verstappen sono riusciti fin da subito a trovare un ottimo feeling con i curvoni del tracciato situato a Città del Messico. Lo spagnolo ha chiuso la propria sessione in tredicesima posizione mentre l’olandese, autore della miglior prestazione nelle libere uno, ha chiuso le proprie FP2 sul muro della lenta curva in uscita dallo stadio. Una partenza comunque incoraggiante che conferma i processi della Scuderia di Faenza in questo finale di stagione.

Ecco le parole di Carlos Sainz: “Questo primo giorno qui in Messico è stato un po’ complicato: la pista era davvero molto scivolosa. Al mattino, durante le Libere 1, abbiamo faticato un po’ con le temperature dei freni, che non mi hanno permesso di spingere quanto avrei voluto. La buona notizia è che nelle PL2 di questo pomeriggio è andata meglio e ho avuto finalmente l’opportunità di imparare meglio la pista, passo dopo passo. Abbiamo un grande margine di miglioramento per quanto riguarda il bilanciamento della vettura. Oggi infatti non avevo un gran feeling con la vettura, se lo paragoniamo a quello che invece ho avuto finora in questa stagione. Abbiamo un bel po’ di lavoro da fare stasera. Il resto del weekend sarà sicuramente impegnativo, ma non vedo l’ora di affrontarlo”.

Ecco le parole di Max Verstappen: “Oggi è stata un’esperienza nuova per tutti, perché questa è la prima volta che guidiamo qui. All’inizio le condizioni erano particolarmente difficili, ma penso che siamo andati nella giusta direzione e abbiamo fatto una buona prima sessione. Chiudere le PL1 in prima posizione, naturalmente, è una bella sensazione e significa che la vettura si comporta bene: guidare qui mi diverte. Purtroppo, durante il mio primo giro veloce nelle Libere 2, all’ultima curva ho perso improvvisamente il retrotreno e sono andato a sbattere. Penso sia stato un mix di fattori: gli pneumatici freddi, la pista ancora un po’ umida… e io ho sopravvalutato il grip. Peccato che non ci sia uno spazio maggiore per la via di fuga, in quella curva! Stasera avremo il tempo di concentrarci su tutti i dati raccolti da Carlos nelle Libere 2, così da prepararci al meglio per domani”.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati