Montezemolo definisce “marziane” le regole della F1

Montezemolo definisce “marziane” le regole della F1

Luca di Montezemolo ha espresso un parere negativo sulle nuove regole della Formula 1: ha affermato che i volanti sono diventati “marziani” e ha criticato la nuova ala posteriore mobile.

Secondo il giornale finlandese Turun Sanomat, l’aggettivo “marziani” usato dal presidente della Ferrari si riferisce proprio ai volanti, dotati di sempre maggiori funzioni tra cui la gestione del KERS e l’ala posteriore mobile.
“Le nuove regole non hanno nulla a che fare con la F1”, ha affermato Montezemolo nel corso del motor show di Ginevra, includendo nella sua critica anche il bando dei test.
Ha poi fatto riferimento all’esito del mondiale 2010, facendo un paragone calcistico: “E’ stato come sbagliare un calcio di rigore senza portiere”.
Secondo il New York Times, il Presidente è molto più fiducioso sullo stato di salute del mondo dell’auto, dopo la crisi degli anni passati: “L’aria che si respira è di gran lunga migliore rispetto a qualche anno fa.”

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

33 commenti
  1. F1

    3 Marzo 2011 at 21:34

    Tutti ingegneri su questo forum. Le ultime annate in f1 sono state incredibilmente combatutte e piene di colpi di scena. È questa la f1 che la gente vuole vedere. Guardatevi una gara dei primi anni 90 e ditemi quanti sorpassi vedete. Ne vedrete meno di ors sicuramente. Il cammino intrapreso dalla f1 è giusto. Sono gli pseudo-appassionati come voi che andrebbero cambiati. Gente che dice che imola è fantastica solo perchè si chiama imola. O che la f1 vecchia era bellissima solo perche era vecchia. Se non sapete di f1 o non vi piace cambiate sport. Se siete invece così bravi candidatevi voi al posto futuro di eclestone

  2. Arde

    3 Marzo 2011 at 21:53

    Effettivamente le regole sono troppo restrittive. Il congelamento dei motori è una grande vaccata, così come l’uguaglianza di tutti i motori. Se fossi la federazione ogni anno darei della caratteristiche da rispettare per fabbricare motori, esempio si fa una regola dove si dice che il motore deve avere max. 800cv a un tot. di giri. Poi ogni casa fa il motore che vuole, V12, V8, 4L, boxer, quello che vuole con la cilindrata che vuole, turbo o aspirato, basta che rispetti la soglia prevista. Naturalmente poi i motori dovranno essere sottoposti al banco prova dalla federazione e congelati per l’intera stagione o non so 5 gare.
    Questo si chiama F1, sviluppo, competizione.

  3. F1

    3 Marzo 2011 at 22:10

    Un altro sapientone che parla

  4. Stic84

    3 Marzo 2011 at 22:29

    Per F1

    Per come dici a noi che se non ci piace la F1 moderna dovremmo cambiare sport, se non ti piacciano i nostri commenti cambia sito. Se vuoi te ne posso proporre diversi che non hanno l’opzione dei commenti. Qui vogliamo solo scambiarci opinioni magari anche dicendo fesserie ma lo facciamo con rispetto. Invece di vederci in un bar ne parliamo qui, altrimenti non avrebbero messo l’opportunità di commentare. Il tuo attacco lo vedo molto gratuito. Cmq il fatto che non siamo veri tecnici non vuol dire che non ne possiamo capire. Concordo che l’ultima stagione è stata molto combattuta ma in quanto a sorpassi non dirmi di averne visti tanti; solo in determinate situazioni a dir poco particolari si è visto maggior spettacolo.
    Rispetto la tua posizione ma almeno anche tu rispetta la nostra.
    Ultima cosa: se ti piace il percorso intrapreso negli ultimi anni che è stato fortemente condizionato dal vecchio bernie, immagino sarai favorevole alle scorciatoie e agli allagamenti improvvisi di pista.

  5. f1

    3 Marzo 2011 at 23:30

    pienamente favorevole all’allagamento della pista. porterebbe tantissimo spettacolo e azione. Per le scorciatoie no l’ha trovo una idea assurda.

  6. SEZAR

    3 Marzo 2011 at 23:51

    @Stic84
    Quoto.. 🙂

  7. Federico Barone

    4 Marzo 2011 at 06:55

    F1, non sono d’accordo con te. È evidente a quale pubblico si rivolge la F1, da decenni… non a me.

  8. F1

    4 Marzo 2011 at 15:41

    Se non ti piace più la f1 cambia sport

  9. Federico Barone

    4 Marzo 2011 at 18:43

    Già fatto. Ma la passione resta. Il problema però non è solo la F1 in sè… 😀

  10. Samuele

    4 Marzo 2011 at 23:53

    @ Francesco:

    Ti amo!

  11. Polemiche Blog

    5 Marzo 2011 at 16:36

    La ricetta sarebbe così semplice per uno spettacolo senza fine:

    Motori 1.5 turbo, nessuna limitazione tecnologica. Tolti rifornimenti ai box, solo cambio gomme a discrezione del pilota. Massima aereodinamica, libertà totale di inventiva e buon divertimento. Se parti male devi sorpassare, nessun giochetto ai box. Si deve tornare al tempo di Senna, Prost, Mansel, Piquet insomma.

  12. Rezz

    6 Marzo 2011 at 14:18

    @F1:
    Non mi piace più la f1: cambio sport.
    Non mi piace più questa Italia: cambio nazione.
    Non mi piace più quello che sta succedendo a questo pianeta: cambio pianeta.

    …mmm… ti spiace se rimango ed esprimo la mia opinione? :)… magari addirittura polemica o contraria! 😉

  13. gcs305

    6 Marzo 2011 at 18:27

    Come appassionato della F1 e non perdendo un gran premio da quando fu la nascita, leggo con rammarico tutti i vostri commenti che a mio parere sono solo BLA, BLA, BLa, etc. etc.
    Solo tifate per una marca, un pilota e credo che di grandi premi e grandi piloti, Ascari, Fangio, Jean Berha, Prost, Senna, Villoresi, Taruffi, solo per menzionare alcuni, non le aveti mai visti correre per fare delle comparazioni. Per altro la F1 di oggi giorno solo fa schifo per tutte le regole stupide che la comandano, e gli interressino che gli girano attorno.
    Per ultimo, fate dei commenti che possano essere utili alla F1, e al riferimento delle regole, solo vi domando: Dite e fate i nomi dei fuoriclasse che le dettano, e i stupidi che le accettano. Quando saprete i nomi di questi personaggi vi dareti conto che la F1 non esiste piu.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati