Gran Premio del Brasile, Anteprima FLASH: Meteo e Orari Aggiornati

Gran Premio del Brasile, Anteprima FLASH: Meteo e Orari Aggiornati

Orari Aggiornati con Differite:

Venerdì 7 Novembre

Libere 1: 13:00-14:30 (Sky Sport F1 HD)

Differita in sintesi alle 17:30 su RaiSport 2

Libere 2: 17:00-18:30 (Sky Sport F1 HD)

Differita in sintesi alle 22:00 su RaiSport 2

Sabato 8 Novembre

Libere 3: 14:00-15:00 (Sky Sport F1 HD)

Qualifiche: 17:00 (Sky Sport F1 HD)

Dirrerita integrale su allle 23:20 su Rai 2

Domenica 9 Novembre

Gara: 17:00   ̶   71 giri  ̶   305,909km (Sky Sport F1 HD)

Differita integrale alle 22:45 su Rai 1

Meteo Aggiornato:

Venerdì: Temperature tra i 12°C e i 22°C. Tempo Variabile: possibili precipitazioni seguite da un possibile miglioramento. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 98%

Sabato: Temperature tra i 13°C e i 23°C. Sole e Cielo Sereno. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 20%

Domenica: Temperature tra i 8°C e i 22°C. Tempo Variabile: possibili precipitazioni seguite da un possibile miglioramento. Probabilità di precipitazioni o pioggia pari al 45%

Quote per la Pole:

  • HAMILTON LEWIS
  • 1,65
  • ROSBERG NICO
  • 2,65
  • BOTTAS VALTTERI
  • 20
  • MASSA FELIPE
  • 33
  • RICCIARDO DANIEL
  • 33
  • VETTEL SEBASTIAN
  • 33
  • ALONSO FERNANDO
  • 50
  • BUTTON JENSON
  • 150
  • MAGNUSSEN KEVIN
  • 150
  • RAIKKONEN KIMI
  • 150
  • ALTRO
  • 150

Quote Per la Vittoria:

  • HAMILTON LEWIS
  • 1,65
  • ROSBERG NICO
  • 3,30
  • RICCIARDO DANIEL
  • 18
  • BOTTAS VALTTERI
  • 20
  • MASSA FELIPE
  • 25
  • VETTEL SEBASTIAN
  • 30
  • ALONSO FERNANDO
  • 40
  • BUTTON JENSON
  • 100
  • RAIKKONEN KIMI
  • 150
  • MAGNUSSEN KEVIN
  • 150
  • HULKENBERG NICO
  • 250
  • PEREZ MENDOZA SERGIO
  • 300
  • KVYAT DANIIL
  • 300
  • VERGNE JEAN ERIC
  • 300
  • ALTRO
  • 300

Dichiarazioni del giovedì

Nico Rosberg: «È chiaro che dovrò contare su di un po’ di fortuna e sul fatto che accadrà qualcosa per poter cambiare le sorti di questo mondiale, non mi basterà soltanto vincere le ultime due gare restanti in campionato, ma è così. Ad ogni modo nello sport molte cose inaspettate possono accadere, pertanto sono piuttosto ottimistico. Se da Monaco ad Hockenheim avevo avuto un gran periodo di forma, quello successivo è stato in decrescendo mentre Lewis è riuscito a fare un po’ meglio da allora. È quanto ed è molto semplice da capire, ma rimangono ancora due gare come ho detto in precedenza.»

Felipe Massa: «Credo che quest’anno potrò tornare sul podio, questo tracciato è fantastico per me e dove ho ottenuto grandi risultati. Ho fatto tre pole ed ottenuto e quasi tre vittorie, due se guardiamo alle statistiche ed anche quando correvo nelle serie minori ho sempre portato a casa bei piazzamenti; è un tracciato che amo. Ho cominciato a correre qui di fianco, dall’altra parte dei muretti, dove c’è il kartodromo, uno dei migliori. Adoro l’energia che questo posto mi sa dare e spero veramente di avere un fantastico weekend, con le nostre monoposto competitive come in tutti gli altri tracciati. Con il team abbiamo compiuto un incredibile lavoro di crescita continuativa dalla prima gara sino ad ora, la Williams è migliorata come scuderia ed ha saputo arrivare al top, cambiando mentalità ed organizzazione. Stiamo ancora trasformandoci e migliorandoci, io credo fermamente in questo team e ritengo che possa raggiungere obiettivi ancora più elevati.»

Kevin Magnussen: «La macchina ha ancora qualche problema a dare il massimo nel weekend e molto è dovuto alle gomme e sul come farle lavorare ad un giusto compromesso. Sochi è stato un esempio in cui siamo riusciti a lavorare bene sulle gomme mentre Austin è stato tutto il contrario. A volte riusciamo a farlo meglio di altri, altre volte no. È ancora un po’ difficile da capire tutto ciò ma stiamo cercando di fare del nostro meglio. Spero di essermi guadagnato il sedile per il 2015 migliorando soprattutto in qualifica nella seconda parte di stagione, sono sicuro d’avere molto potenziale da esprimere ancora rispetto a quanto ho mostrato sinora, per cui spero di essere ancora con McLaren l’anno prossimo.»

Pastor Maldonado: «È stata una stagione veramente difficile questa, soprattutto all’inizio, dove eravamo incapaci di far andare la monoposto come volevamo. Non il modo migliore per cominciare a lavorare con un team. Però poi abbiamo fatto un bel lavoro riuscendo a mettere assieme tutto quanto e migliorare. Il team ha uno spirito inarrendevole e se sino all’anno scorso erano abituati a stare davanti sanno come fare una buona macchina, per cui speriamo nel meglio per l’anno prossimo. Qui l’obiettivo principale è ripetere le performance di Austin e lottare come team per portare a casa qualche punto.»

Adrian Sutil: «Con il fatto che la Sauber ha già annunciato la sua line-up piloti per il 2015 in cui non sono dentro, vedrò cosa farò, al momento non so dire veramente di più. Non so se resterò in Formula Uno, ci sono ancora alcune cose a cui pensare prima e poi ci penserà il team a commentare il resto. Dopo i fatti di Austin non ho parlato con Pérez né tantomeno lui è venuto a scusarsi. Quanto accaduto è stato un vero peccato alla luce di quanto fatto in qualifica, però qui sono ottimistico e penso che il meteo potrà darci una mano.»

Jean-Eric Vergne: «Ho avuto buone parole da parte di molte persone, in particolar modo da Franz Tost. Lo sapete che per me sarebbe una bella cosa rimanere anche l’anno prossimo in questo team, io ci credo e ritengo si sia fatto un bel lavoro di crescita e che anche l’anno prossimo il trend sarà questo. Però non so nulla di più riguardo ciò. Il mio stile di guida? Non deriva di certo dalla rabbia, guido con molta passione, è ciò che amo fare e che so fare meglio e comunque vada l’anno prossimo, se continuerò qui o meno, cercherò sempre di dare il cento per cento di me stesso cercando di divertirmi il più possibile. Questo accade quando si dà il massimo.»

 

Andrea Villa, Matteo Bramati

 

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati