GP di Corea pronto grazie ai lavoratori tedeschi

GP di Corea pronto grazie ai lavoratori tedeschi

La pista di Yeongam sarebbe pronta, si fa per dire, ad ospitare il suo primo gran premio di Formula Uno, grazie all’aiuto proveniente dalla Germania. Hermann Tilke, l’architetto che ha effettuato la consulenza per la costruzione del tracciato, ha dichiarato ad Auto Bild Motorsport di aver messo a disposizione uomini e macchinari dalla Germania non appena ha compreso che ai coreani serviva un grande aiuto per completare l’opera.

“Abbiamo dovuto inviare dei lavoratori dalla Germania, altrimenti con molta probabilità il gran premio non si sarebbe disputato. Il loro aiuto è stato soprattutto orientato alla costruzione del nastro di asfalto. Abbiamo utilizzato una speciale formula per la preparazione del catrame che asciuga rapidamente ed è subito pronta. L’unico problema potrebbe essere la scarsa aderenza dovuta al massiccio strato di bitume presente in superficie”.

Tilke ha ammesso di aver dubitato a lungo sulla riuscita dell’opera nei tempi giusti ed il suo compito, attraverso la società da lui gestita, la Tilke GmbH, è stato soprattutto analizzare i perché dei ritardi ed offrire soluzioni. Nel complesso il tracciato dovrebbe essere completo anche se l’architetto tedesco ammette l’esistenza di qualche lacuna in diversi punti, quindi ha aggiunto: “La Formula Uno ha corso in un parcheggio a Las Vegas, in un deserto in Bahrain e una palude a Shangai. Mai in un cantiere nel bel mezzo del nulla”.

Nel frattempo gli organizzatori si aspettano di raggiungere le 90 mila presente per domenica, anche se il livello dei biglietti venduti fino ad ora è molto al di sotto delle previsioni. A Yeongam sono consapevoli del ritardo e dell’improvvisazione nella preparazione 2010 e puntano tutto sui miglioramenti previsti per la gara del prossimo anno.

Roberto Ferrari

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

8 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati