F1 | Ferrari, Vettel: “Singapore è un circuito che amo molto, siamo pronti a giocarci le nostre carte”

"Il layout della pista richiede il massimo carico aerodinamico e a disposizione avremo le tre mescole di gomma più morbide", ha sottolineato il tedesco

F1 | Ferrari, Vettel: “Singapore è un circuito che amo molto, siamo pronti a giocarci le nostre carte”

Sebastian Vettel è chiamato al pronto riscatto nel Gran Premio di Singapore, che si disputerà nel weekend sul tracciato cittadino di Marina Bay, dove con i 4 successi colti in 11 edizioni è il primatista di vittorie insieme a Lewis Hamilton.

Il tedesco infatti è reduce dalla difficile gara di Monza, dove è stato protagonista di un testacoda alla curva Ascari e dell’incidente con la Racing Point di Lance Stroll, non andando oltre il 13° posto.

Dopo Spa-Francorchamps e Monza ci spostiamo su un circuito completamente differente ma che amo molto: Singapore. Si tratta di un circuito cittadino con asfalto sconnesso che non concede margine di errore. Oltre a questo è una delle poche corse in notturna della stagione”, ha dichiarato l’alfiere della Rossa.

Quello di Marina Bay è un weekend particolare sotto vari aspetti: “Di solito noi piloti, come peraltro la maggior parte della squadra, continuiamo a vivere con il fuso orario europeo, quindi con sei ore di differenza, per cui può capitare di lasciare il circuito a notte fonda, quando per i locali è quasi l’ora di risvegliarsi – ha ammesso Vettel -. Il layout della pista richiede il massimo carico aerodinamico e a disposizione avremo le tre mescole di gomma più morbide”.

Nessun pronostico in vista della gara: “È praticamente impossibile a causa delle tante variabili per cui siamo pronti a giocarci le nostre carte. Si tratta di due settimane non facili, specialmente per il team, perché immediatamente dopo questa gara ci sarà il Gran Premio di Russia”.

Piero Ladisa


Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati