Ecclestone: “Manor dovrà rimborsare le spese di viaggio per l’Australia”

"Manor presente in Malesia? Vedremo"

Ecclestone: “Manor dovrà rimborsare le spese di viaggio per l’Australia”

Bernie Ecclestone ha pesantemente criticato la scelta della Manor di non correre il Gran Premio d’Australia, appuntamento d’apertura del mondiale 2015 di Formula Uno. Al gran boss della Formula Uno non è andato giù l’atteggiamento di Greame Lowdon e di tutti i nuovi proprietari della Manor, spiegando che la piccola Scuderia inglese dovrà rimborsare le spese per il viaggio e il trasporto dei mezzi verso l’Australia.

Ecco le parole di Bernie Ecclestone: “Non dovevamo permettere alla Manor di fare una cosa genere. Non avevano intenzione di correre a Melbourne e noi ci siamo cascati. E’ stato anche un mio errore visto che dovevo prevedere una situazione di questo tipo. La cosa divertente è che si sono presentati a Melbourne senza l’attrezzatura necessaria per scendere in pista, quindi, anche obbligandoli, loro non potevamo smuoversi dai box”.

“Tutto questo è abbastanza incredibile” – ha proseguito – e penso gli farò pagare il viaggio di andata e ritorno dall’Australia. Le squadre regolarmente iscritte al mondiale non pagano nulla per il trasporto dei propri mezzi, però, visto e considerato che i due piloti Manor non hanno mai messi piede in pista, penso che loro situazione sia abbastanza diversa. Ne discuteremo nei prossimi giorni”.

Mr E ha concluso il proprio intervento parlando del prossimo futuro della piccola Scuderia inglese: “Manor presente in Malesia? Vedremo. Dopo Melbourne non voglio dare nulla per scontato”.

Roberto Valenti
Twitter: @RobertoVal94

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati