ARC Team, viaggio nel mondo della simulazione Motorsport e Formula

Prova del sofisticato simulatore professionale F1 Driving

Siamo stati a Pavia per sperimentare il simulatore di guida della ARC Team, uno dei più precisi e sofisticati del suo settore, al punto da servire come allenamento ai piloti di alcune delle case più rinomate del mondo

C’è una piccola azienda, in quel di Pavia, che rappresenta l’eccellenza nel mondo dei simulatori di guida in pista. Un’azienda conosciuta a livello nazionale, ma anche internazionale, dato che il 60-70% dei suoi affari sono conclusi all’estero. In particolare l’ARC Team Srl opera in tre diversi settori, tutti riconducibili ovviamente al mondo del motorsport.

Grazie ad un centro di simulazione tra i più moderni d’Europa, specialmente per quanto riguarda le categorie a ruote scoperte, come ad esempio GP2, GP3,e Formula Abarth, l’azienda pavese è il punto di riferimento per numerosissimi piloti che trascorrono delle ore ad allenarsi al simulatore, per conoscere ed imparare al meglio le piste, e per prendere il giusto feeling con la vettura, potendo agire anche sul set-up, magari proprio prima di dover affrontare un week-end di gara. Giusto per fare qualche nome, con questo simulatore si allenano piloti del calibro di Andrea Montermini, Marco Bonanomi, Stephane Richelmi, Michela Cerruti e Vicky Piria. E noi, proprio in compagnia di Marco Bonanomi, che non ha mancato di darci delle dritte su traiettorie e punti di frenata, abbiamo avuto il privilegio di provare questo fantastico simulatore, alla guida di una GP2, sul circuito di Imola: l’impressione di essere a bordo di una vettura reale è davvero impressionane. Il feedback del volante, come risponde la monoposto, i movimenti della scocca in cui si è seduti, l’audio e tutto il resto, riescono a ricreare perfettamente la sensazione che offrirebbe una vettura vera e propria. Insomma, nulla a che vedere con Play Station o gioco per PC che sia: qualunque paragone è assolutamente fuori luogo, qui siamo davvero su un altro pianeta. Per di più, una volta concluso il giro, abbiamo anche potuto studiare la telemetria, in compagnia di un ingegnere, analizzando le velocità di percorrenza, l’uso dell’acceleratore e del freno, i punti di cambiata, la forza g-laterale, e molti altri parametri. Alla fine, dopo circa un quarto d’ora di test, riusciamo anche a realizzare un buon tempo, con il fortissimo Marco Bonanomi, fresco di podio alla 24h di Le Mans, che non manca di farci i complimenti : considerando che non conoscevamo né pista né vettura ci riteniamo assolutamente soddisfatti.

Ma il core business della ARC Team non si limita all’allenamento piloti, dato che l’azienda realizza anche componenti d’alto livello, altamente raffinati, destinati invece ai privati, amanti del mondo sim racing. L’azienda produce infatti accessori come pedaliere, leve del cambio, volanti, ma anche simulatori completi di software, scocca, sedile, volente, schermi e audio, destinati appunto a videogiocatori assolutamente esigenti in termini di realismo, che vogliono assicurarsi un’esperienza di guida il più reale possibile, stando magari comodamente nel salotto di casa.

Infine l’azienda effettua con successo anche un servizio di noleggio dei suoi simulatori e delle sue postazioni di guida, potendosi vantare di aver già collaborato con marchi prestigiosi quali ad esempio Ferrari,Mercedes e Sky.

Gianluca Mauriello

Foto: ARC Team

Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

1 commento
  1. Agisette

    12 Febbraio 2016 at 14:17

    L’intervista del video è molto esplicativa!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati