Annullato il GP Bahrain di F1

Annullato il GP Bahrain di F1

Il Gran Premio del Bahrain di Formula 1 2011 è stato cancellato in seguito alla rivolta popolare e ai disordini che hanno investito il Regno del Bahrain. La gara, prevista per il 13 marzo, doveva dare il via alla nuova stagione di F1.

La rivolta ha costretto gli organizzatori a posticipare la gara e la stagione inizierà quindi in Australia il 27 marzo.

“Dobbiamo concentrarci sui problemi di interesse nazionale e ospitare la gara in una data successiva” ha dichiarato il Principe Salman bin Hamad Al Khalifa.

Seguiranno aggiornamenti.

Annullato il GP Bahrain di F1
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

33 commenti
  1. giov

    21 febbraio 2011 at 19:34

    La F1 non può e non deve rimanere solo in alcuni posti, che sia presente un pò in tutto il mondo bene venga solo bisogna scegliere delle location come si deve che rendino la F1 interessante!

  2. ale

    21 febbraio 2011 at 19:51

    …….. parliamo di futuro della F1 ?? veramente??

    Il futuro della F1 e` nelle mani di un DINOSAURO, ma come si fa!!!!!

  3. ridas22

    21 febbraio 2011 at 19:55

    La pista tornava nella vecchia versione (non quella lunga e ORRENDA del 2010).
    Nessuno dice che per forza bisogna correre solo in Europa nei vecchi circuiti, c’erano anche Sudafrica, Messico, Argentina, Stati Uniti (Phoenix, Dallas, Detroit e Indianapolis).
    Mi dispiace per quello che sta succedendo, ma non mi dispiace affatto per il caro Ecclestone che impara una buona volta a voler correre nel deserto solo per guadagnare milioni dagli sceicchi!

  4. Gino Topone

    21 febbraio 2011 at 21:08

    Comunque vedo fare dei discorsi un pò da bar.

    Come si può pretendere che in un calendario già omologato da mesi, si vada a pensare ad una eventuale rivolta popolare proprio in quel periodo del gp?
    E poi usare ciò che sta succedendo là, per dare contro ad Ecclestone e ai nuovi tracciati.
    Ricordatevi che in piste storiche come Monza,Imola e Catalunya è già tanto se si vede 1 sorpasso e mi stupisce come dei “presunti” intenditori di F1 vi sfugga questo particolare.
    Si sono visti più sorpassi a Valencia, a Singapore e a Yeongam che nelle vostre tanto amate piste storiche.Questo dovrebbe far pensare, anche perchè a Sakhir ne avremmo visti di sorpassi.
    Le prime prove di Kers e ala mobile provate sui rettilinei del circuito.

    Invece ora, oltre ad aspettare ancora più di un mese, dobbiamo vederci il debutto del nuovo mondiale su una pista anomala come melbourne.

  5. Andrea

    21 febbraio 2011 at 21:51

    Ridateci Imola e abbiamo risolto il problema!!

  6. ale

    21 febbraio 2011 at 22:04

    Per quanto mi riguarda non sto strumentalizzando i fatti che stanno accadendo in Bahrain per attaccare Ecclestone.
    La mia e` un`opinione non un discorso da bar (con tutto il rispetto).
    Ecclestone e` come un politico , pensa solo al potere ed a i soldi.
    E` un politico e un`imprenditore in una persona sola (ne abbiamo uno anche nella nostra bella italia)
    Se ne frega di me di te e di tutti cuelli che amano il mondo dei motori, se veramente gli starebbe a cuore la F1 avrebbe lasciato posto a i giovani.
    Tutto qua`.

  7. Francesco

    22 febbraio 2011 at 08:36

    @ ale

    in Italia, riguardo a chi comanda, abbiamo un problema ben più grosso, perché abbiamo un imprenditore/politico con un bordello di pendenze personali che, da anni, antepone all’interesse nazionale.

    In F1, Ecclestone ha fatto tanto, trasformando uno sport che pochi seguivano in un evento mondiale. Sono fortemente contrario a correre in posti dove non c’è tradizione motoristica (paesi arabi, turchia e via dicendo), tuttavia senza sponsor il gioco non va avanti, va accettato; pertanto, in un periodo di crisi dei mercati europei, Ecclestone, giustamente, ha cercato (anche per interesse personale, sia chiaro) nuova “linfa” altrove.
    Diciamo che, in questa “ricerca”, sarebbe stata opportuna un po’ di accortezza in più, aggiunta ad un po’ di buon senso: ad esempio, già che dovevano fare 2 GP in Spagna, perché andare in quell’orrore di circuito che è Valencia? E noi italiani, che ci facciamo la guerra in casa, avremmo fatto meglio a prenderci il GP di Roma e le sue entrate, che ora andranno altrove. Complimenti.

  8. sgog

    22 febbraio 2011 at 09:37

    @ gino topone ma dove C..O li hai visti i sorpassi a valencia? Non é ora di mettersi un paio di occhiali? A Valencia non si sorpassa sta m…a!!! Nuovi tracciati? Abbiamo visto l’ultima gara con alonso che nn passava il pilota pessimo della renault, ma fammi il piacere…

  9. Beppe (tifoso RedBull)

    22 febbraio 2011 at 11:06

    Mi dispiace moltissimo per i fatti che si stanno accadendo, questo testimonia il fatto che non è tutto oro quello che viene mostratato dalla TV.
    La realtà è che in questi paesi pochissimi sono archiricchi e tantissima gente vive in condizioni impensabili.
    Bravo Bernie la tua organizzazione ha toppato, ma a te cosa importa tanto incasserai i soldi per la penale applicata.

    Beppe

  10. Ingenuo

    22 febbraio 2011 at 11:18

    Oh che peccato
    Va beh aspetteremo settimana in meno settimana in più non mi cambia la vita
    Speriamo che sia un bel mondiale come 2005/2006

  11. GOGOOO

    22 febbraio 2011 at 11:22

    il vecchio A1 Ring!

  12. Francesco

    22 febbraio 2011 at 11:32

    Il 2005 è stato un bel mondiale? è quello dei cambi gomme vietati e delle qualifiche per somma di tempi, uno dei peggiori degli ultimi 30 anni.

  13. Matthew

    23 febbraio 2011 at 03:14

    gino topone a.k.a. herman tilke 😀

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati