Lauda: “Vettel può battere i record di Schumacher in Formula 1”

Lauda: “Vettel può battere i record di Schumacher in Formula 1”

Sebastian Vettel è in grado di battere i record di Michael Schumacher in Formula 1 secondo l’ex campione del mondo Niki Lauda. Vettel è diventato il più giovane bicampione del mondo della storia a Suzuka dopo essersi assicurato il suo secondo titolo a 24 anni.

Schumacher, il pilota con più successi in F1 con sette titoli e 91 vittorie, ha ottenuto il suo secondo titolo all’età di 26 anni.

“Ci sono tutte le circostanze che gli permetterebbero di battere Schumacher” ha dichiarato Lauda a Reuters. “Se la vettura glielo permetterà sarà sicuramente in grado. Se scegli la vettura sbagliata non puoi vincere perché è sempre una combinazione di due elementi a fare la differenza. Ma teoricamente Vettel può vincere più di Schumacher se si troverà al momento giusto con la giusta vettura perché lui è sicuramente in grado di vincere. Finora ha offerto la migliore prestazione in Formula 1, alla sua età ha già vinto due titoli. Vincere per la prima volta è sempre la cosa più difficile della propria carriera, iniziare dai go-kart e crescere, anni e anni di lavoro. La seconda volta è più facile perché c’è meno pressione. Vettel è quel tipo di persona che ad ogni giro di ogni gara vuole andare sempre più veloce. Sono arrivato un punto in cui ho deciso che volevo altro dalla mia vita. Ma in questo caso, alla sua età non c’è motivo per essere demotivati”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

45 commenti
  1. strige

    10 Ottobre 2011 at 19:49

    Lauda non preoccuparti, schumy vincerà l’ottavo titolo e poi si ritira, giusto per distanziare ulteriormente il tedeschino 🙂

  2. culo

    10 Ottobre 2011 at 21:36

    come no LAUDA.forse hai dimenticato che anche ALONSO era giovane ed ha vinto 2 volte,ed e un grande pilota forse meglio di SEB, pero e rimasto li per parechio tempo.non si puo mai dire pero il grande SHUMI con i suoi 7 campionati fa paura.

  3. Samuele

    10 Ottobre 2011 at 22:26

    Ma tutti a parlare che il campione è Newey.. ma intanto il compagno di Vettel è Quarto in classifica.

    Come a dire che Schumacher guidava la supercar ma intanto Barrichello nel 2000, 2001, 2003, 2005 e 2006 non gli è stato subito dietro.

    E sinceramente non mi pare manco che la RedBull sia anni luci avanti. E’ vero che hanno un buon telaio ma non tutti i gp son partiti in prima fila con due macchine!

  4. mauro

    10 Ottobre 2011 at 22:42

    M.I.N.C.H.I.A. MA ALLORA ANCHE LAUDA HA UN’PO’ DI CERVELLO , NON LO USA SOLO PER SPARARE C.A.Z.Z.A.T.E…….
    UN GRANDE

  5. Valerio

    11 Ottobre 2011 at 07:43

    l’anno prossimo, se la Mercedes Gp sara’ competitiva, penso che potremo assistere a dei confronti diretti molto interessanti, e Michael si divertira’ un mondo se potra’ confrontarsi ad armi pari con i primi della classe…per capire se vettel ha i numeri per eguagliare Michael bisogna aspettare ancora….xche’ ora Vettel è competitivo ,ma le cose potrebbero cambiare negli anni , potrebbe non avere piu’ auto cosi’ competitive, o potrebbe avere un calo prestazionale…non è facile fare dei Record ci riescono solo i migliori eh…in ogni caso…meglio Vettel di Alonso,hamilton e compagnia…questo sicuro.Ma Michael rimane
    U N I C O 🙂

  6. Beppe (tifoso Redbull)

    11 Ottobre 2011 at 10:58

    Mi sorprende che un ex pilota di esperienza come Lauda rilasci dichiarazione un po’ troppo avventate.
    Per eguagliare i record fantastici di Schumacher Sebastian Vettel ne deve mangiare di pasta al sugo (ammesso che sia gradita a lui).
    Ad ogni modo non è possibile fare paragoni tra i due, epoche diverse; oggi la macchina conta molto di più rispetto agli anni 80′ e 90′.
    Con questo non voglio dire che gli attuali piloti siano tutti degli incapaci ma è una questione puramente politica secondo me.

    I grandi construttori vogliono far valere maggiormente le proprie qualità e capacità rispetto a quello dei piloti.
    Chi vince i GP deve maggiormente ringraziare le case costruttrici e il team rispetto al passato.
    E’ questa la ragione principale.

    Beppe

  7. mikeleke

    11 Ottobre 2011 at 13:58

    IL GRAN PREMIO DEL GIAPPONE HA DATO UN ESATTO QUADRO DEL VERO POTENZIALE DI VETTEL: BUON PILOTA MA NON ECCEZIONALE.

    IN GIAPPONE LE VETTURE ALLA PARI ERANO TRE: REDBULL, MCLAREN E FERRARI. “SEBASTIANO” NON E’ RIUSCITO AD ANDARE MEGLIO DEL 3°POSTO, E CREDO CHE SE L’AVESSE GUIDATO MICHAEL LA SUA VETTURA, AVREBBE FATTO MOLTO MEGLIO.

    SEMPRE PARLANDO DEI RECORD DI VETTEL A DANNO DI MICHAEL, POSSO SMENTIRE NIKI LAUDA, SEMPLICEMENTE PERCHE’ LA CONCORRENZA LI HA GIA’ RAGGIUNTI, E L’ANNO PROSSIMO SENZA SCARICHI DI ” FOGNA ” SOFFIATI, CON UNA MERCEDES ETICHETTATA ALDO COSTA E CON UN MICHAEL SCHUMACHER CHE E’ TORNATO MEGLIO DI PRIMA, LA VEDO DURA PER IL CARO VETTEL !!!

    CHE SI GODA IL SUO MONDIALE, IN QUANTO LA SUA FESTA E’ FINITA…..

    AMEN !!

  8. Lux (Ferrarista)

    11 Ottobre 2011 at 15:14

    Forse mi sbaglierò ma non credo possa farlo.

  9. nil

    11 Ottobre 2011 at 22:53

    SCHUMACHER DEI RECORD E TORNATO

    • mikeleke

      12 Ottobre 2011 at 13:52

      gli manca solo la makkina, ma lui c’è !!!!!!!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati