Hamilton: “Ci vuole un miracolo”

Hamilton: “Ci vuole un miracolo”

Lewis Hamilton ha ammesso che avrà bisogno di un miracolo per vincere il mondiale piloti ad Abu Dhabi. L’inglese affronterà l’ultima gara con 24 punti di ritardo dal leader Fernando Alonso con soli 25 punti ancora in palio.

Dopo il quarto posto di oggi ad Interlagos l’inglese ha ora un ritardo di 16 punti da Mark Webber e di nove punti da Sebastian Vettel quindi potrà vincere il titolo solo in caso di eventi sfortunati per i primi tre.

“Non eravamo sufficientemente veloci qui e non saremo sufficientemente veloci ad Abu Dhabi” ha dichiarato Hamilton. “Realisticamente, abbiamo bisogno di un miracolo. Ma continueremo a provarci, non abbiamo nulla da perdere ora”.

Hamilton ha patito lo scarso grip per tutto il weekend: “E’ stata una gara dura, la vettura non c’era, non avevo aderenza. Mi sento piuttosto fortunato ad aver finito nella mia posizione. La vettura non era come nelle libere, nei rettilinei in particolare. Non penso che l’F-duct abbia funzionato perchè faticavo a superare le vetture nelle retrovie e Fernando volava in rettilineo. Ma il team ha fatto un lavoro fantastico con la strategia, non puoi vincere con una vettura che non è veloce abbastanza”.

Il suo compagno di squadra Jenson Button si è detto contento della rimonta dall’11mo al quinto posto: “E’ stato il team ad attuare la giusta strategia con le soste, e concludere la gara dietro al mio compagno di squadra non è male. Dobbiamo solo ripartire da questo per l’anno prossimo, non penso ci sia un team piu’ forte del nostro in F1”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

13 commenti
  1. leonardo

    7 Novembre 2010 at 21:05

    Te ne servono tre di miracoli temo 😀

  2. djbill

    7 Novembre 2010 at 21:13

    Hamilton, il tuo miracolo l’hai già ricevuto in brasile due anni fa…

  3. Denis

    7 Novembre 2010 at 21:37

    “Dobbiamo solo ripartire da questo per l’anno prossimo, non penso ci sia un team piu’ forte del nostro in F1”.
    non esageriamo adesso 🙂

  4. Stefano

    7 Novembre 2010 at 22:42

    @Denis

    Beh, diciamo che Hamilton forse voleva dire che team “storici” come McLaren e Ferrari hanno certamenente un mare di esperienza e che questa conta moltissimo.

    Non basta avere una macchina favolosa per vincere, devi avere anche piloti in gamba, con sangue freddo e soprattutto saper adottare le giuste strategie nei momenti più critici, essere preparato a qualunque imprevisto, saper reagire quando le cose non vanno per il verso giusto…

    Guardiamo il team Redbull Redbull: quest’anno hanno realizzato una macchina che va benissimo praticamente ovunque (e che probabilmente gli farà vincere anche il campionato Piloti), ma quanti punti hanno buttato al vento per scelte stragtegiche errate o liti tra compagni di squadra?

    Oggi la McLaren ha dato a mio giudizio una grande prova di forza: pur non avendo una macchina buona (anzi…), sapendo di dover adottare una strategia di difesa alla fine sono riusciti a far arrivare entrambi i piloti in 4° e 5° posizione raccogliendo un bel bottino di punti grazie a strategie mirate.

    La Ferrari, ad esempio, non è riuscita in questa impresa oggi anche se Alonso è arrivato terzo (ricordiamo che i problemi di Massa sono cominciati dall’errore ai box commessi dal team!)

    Ciao!

  5. Misteriusman

    7 Novembre 2010 at 23:17

    Ci vuole una catastrofe purtroppo !!!! Contro Culonso un miracolo non basta !!!!!!!

  6. DIMITRI

    8 Novembre 2010 at 10:30

    Si probabilmente il mondiale non e piu affare di Lewis. Ma al signor djbill voglio ricordare che Alonso il miracolo la ricevuto in Germania.
    E non aggiungo altro.

  7. Vittorio

    8 Novembre 2010 at 11:06

    è già stato miracoloso quello che è riuscito a fare fino ad ora in prova ed in gara vista la sconcertante pochezza tecnica della McLaren rispetto a Ferrari e Red Bull e l’evidente sfortuna che ha avuto in diverse gare…comunque vada ha meritato fino in fondo la possibilità di poter lottare per questo mondiale…vedremo l’anno prossimo 🙂

  8. Rincitrullito

    8 Novembre 2010 at 15:09

    Potrebbe aiutare Alonso togliendo punti ai redbulliani.

  9. Denis

    8 Novembre 2010 at 17:47

    @dimitri

    beh io quoto djbill. Alonso ad Hockhenheim era la macchina + veloce. come si fà a dire che ha vinto per miracolo dai. e a Valencia con la storia della safety? quelli sono punti miracolosamente persi per un regolamento assurdo.

  10. alcatraz

    8 Novembre 2010 at 19:00

    comunque vadano le cose io tocco ferro e aggiungo anche una grattatina…non si sa mai…tutto può accadere… e sempre
    FORZA FERRARI

  11. xxxxx

    8 Novembre 2010 at 22:01

    oddio i due redbull qualche cagata stile turchia la combinano domenica e alonso potrebbe essere costretto ad attaccare se si trova in terza posizione con Webber primo… mai dire mai

  12. Ingenuo

    8 Novembre 2010 at 22:11

    @alcatraz
    comunque vadano le cose io tocco ferro e aggiungo anche una grattatina…non si sa mai…tutto può accadere… e sempre
    FORZA FERRARI

    Ed io ti quoto… sopratutto agli altri (tutto può accadere)

  13. nyane

    9 Novembre 2010 at 00:02

    Mah, che dire, io spero tanto che Culonso vada a schiantarsi alla prima curva, chiaramente senza farsi male……..

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati