Schumacher: L’inconsistenza del 2010 non è solo colpa mia

Schumacher: L’inconsistenza del 2010 non è solo colpa mia

La buona prestazione di Suzuka ha rinfrancato un po’ Michael Schumacher che, dopo aver incassato le critiche e l’ultimatum Mercedes della scorsa settimana, si toglie qualche sassolino dalla scarpa.

Al termine della gara in Giappone Michael ha detto: “La macchina si è comportata bene questa volta. Purtroppo non è stato così in tutte le gare. Voi avete solo visto che io ero più lento ma entrambe le vetture non sono sempre state le stesse: fino a sabato ad esempio il mio F-duct non funzionava come doveva”.

Durante la gara Michael è rimasto bloccato dietro Rosberg e lo ha sopravanzato solo quando la vettura di Nico ha avuto un problema tecnico che lo ha costretto al ritiro. Il sette volte campione del mondo, nonostante in quel frangente fosse più veloce del compagno, non è riuscito a trovare lo spunto giusto per il sorpasso. Michael ha provato a lamentarsi con il box ma dal muretto Andy Shovlin, il suo ingegnere, gli ha risposto: “Non ci sono ordini di squadra. Fate attenzione alle vostre manovre”.

Schumacher ha anche risposto a chi credeva che i suoi rapporti con Brawn fossero cambiati dopo le critiche: “..Ross non mi ha criticato. Lui ha solamente sottolineato che, rispetto a Nico io sono un po’ più indietro, ed è probabilmente giusto. Sono io il primo che critica se stesso, anche a 41 anni cerco sempre di migliorarmi”.

Roberto Ferrari

Schumacher: L’inconsistenza del 2010 non è solo colpa mia
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

74 commenti
  1. Darck ZOE

    12 ottobre 2010 at 12:00

    ragazzi speriamo che in corea la macchina vada come in giappone che ci divertiamo e poi voglio dire che anch’io non ho sentito schumacher lamentarsi alla radio ha parlato solo l’ingegnere…cavolo non si posso invetare cavolate e creare deve vere e propie discussioni ..in alcuni articoli si legge che addiruttura schummy si è lamentato come un bambino…ci sono in giro dei veri COGLIONI di giornalisti

  2. Arianna

    12 ottobre 2010 at 12:19

    voglio solo ricordare ke Michael ha vinto dopo 4 anni in Ferrari su una super Ferrari… ma fatta da lui!!!
    certo dò merito alla squadra di avergli messo tutto il team a disposizione, ma x fare ciò significa ke si fidavano ciecamente.
    così cm cn la Benetton ha vinto il titolo dopo 2 anni e la vettura l’ha sviluppava lui. nella mente della gente, dopo quasi 4 anni di inattività, doveva tornare e subito vincere?
    io nn l’ho mai pensato nè mi sn mai illusa, anzi ero pronta a vederlo sempre nelle retrovie e invece al primo GP era 7° in qualifica.
    le regole sn cambiate, le vetture sn cambiate, la squadra è cambiata, gli avversari sn cambiati… è ke cavolo! è umano anke lui!
    x ki se lo fosse dimenticato, Michael è un ottimo collaudatore e ora nn può + fare i test e qst è un grande handicap x lui.

  3. Arianna

    12 ottobre 2010 at 12:38

    si, c’è molta cattiveria nei suoi confronti e aggiungo anke ingiustificata.
    si arrampicano sugli specchi e cosa più grave si inventano delle cose assurde pur di dargli contro!
    io ho scritto al direttore di autosprint xkè appunto fino a qualke tempo fa scriveva ke Michael era un uomo cn 3 palle, ma ke oggi nn fa ke gettargli fango addosso e ci sn rimasta molto male x l’articolo pubblicato dopo il GP di Monza. non è affatto vero ke nn ci fosse nessuno x lui, nn è vero ke nn ci fossero striscioni x lui, nn è vero ke nn ci fosse ressa fuori ai box. io ero lì e ho visto tutto cn i miei okki. nn so ke GP hanno visto loro!
    purtroppo i giornalisti dovrebbero fare informazione e invece scrivono quello ke gli fa comodo pur di riempire le pagine e interessare il lettore. e c’è pure gente ke ci crede!

  4. anonimo

    12 ottobre 2010 at 13:12

    cmq finiamola con sta storia dei sviluppatori di macchine xche il pilota dice cosa va e cosa non va ad esempio se una vettura e troppo sottosterzante se beccheggia troppo in fase di accellerazione e frenata se la sente troppo scarica al posteriore o all’anteriore se e poco reattiva in fase di controllo o se l’erogazzione e troppo violenta o è troppo fiacca oppure se tende a pattinare verso l’esterno all’uscita delle curve lente ma poi scelte tecniche per risolvere questi problemi li fa il team e in fine il pilota in base alle correzioni effetuate dal team dice se la vettura è migliorata e quanto altro deve migliorare quindi il pilota può dare una mano al team x capire verso dove devono rivolgere lo sviluppo ma alla fine sono gli ingegneri che si devono scervellare per risolvere i problemi e avanzare lo sviluppo della vettura

  5. Arianna

    12 ottobre 2010 at 14:26

    scusa ma agli ingegneri, tecnici e meccanici ki dà le informazioni?
    i piloti!
    e se i piloti nn fanno i test, quando le danno qst informazioni?
    il venerdì o il sabato!
    e a qst punto, quanto tempo hanno x cambiare qualcosa ke non va?

    in più nn si possono fare modifiche in parco kiuso e se si fanno si viene penalizzati.
    quindi la macchina ke hai te la tieni! e qst il concetto.
    è un dato di fatto ke si può lavorare molto meno degli anni scorsi.
    e se i test nn fossero tanto importanti i team nn si sarebbero lamentati e nn ne avrebbero rischiesti altri.

  6. Paolo

    12 ottobre 2010 at 16:06

    io ho scritto al direttore di autosprint xkè appunto fino a qualke tempo fa scriveva ke Michael era un uomo cn 3 palle, ma ke oggi nn fa ke gettargli fango addosso e ci sn rimasta molto male x l’articolo pubblicato dopo il GP di Monza. non è affatto vero ke nn ci fosse nessuno x lui, nn è vero ke nn ci fossero striscioni x lui, nn è vero ke nn ci fosse ressa fuori ai box. io ero lì e ho visto tutto cn i miei okki. nn so ke GP hanno visto loro!

    Scusa Arianna se mi permetto di riportare una parte di ciò che hai scritto nel mio post ma, effettivamente, pare che certi giornalisti pontificatori non sanno più cosa tirare fuori dal cilindro delle menzogne pur di dare addosso ad un pilota che per anni hanno descritto come un dio difendendolo sempre e comunque……..! Forse, il copione da rispettare visto e controllato dal presidente della Ferrari era quello! Oggi, ovviamente, tutti si devono attenere scrupolosamente alle istruzioni impartite per infangare il
    ” traditore” Mazzoni & c compresi!!!!!!!!!!!!! E’ assurda tutta questa cattiveria è semplicemente inconcepibile purtroppo, la stampa in Italia oggi, si ciba di questo e propaganda non l’informazione ma, gli attacchi alla persona e questo non vale solo per Schumacher è ovvio!

  7. jacvil87

    12 ottobre 2010 at 18:47

    In questa pagina emerge tutta l’incompetenza di chi scrive con il paraocchi,difendendo Schumacher ad ogni costo solo perchè ha avuto un passato ferrarista! Trovo tutto ciò ingiustificato oltre che subdolo. Schumacher ha vinto SEMPRE E SOLO con la macchina più veloce (e non di poco)! Senna vinceva solo con la McLaren??? Sì, ma che McLaren! Si è permesso di vincere gare nel 1992 e 1993 quando la McLaren era un vero catorcio e i suoi compagni sprofondavano nelle retrovie! E’ riuscito a portare in pole e alla vittoria le disastrose Lotus del 1985, 86 e 87 in più di un occasione! E oltretutto è arrivato secondo a Montecarlo ’84 a bordo di una modestissima Toleman! Schumacher ha mai fatto qualcosa di simile??? NO! Nel 2005, complice una Ferrari non all’altezza è sprofondato all’inferno! E, fortuna sua, è stato l’unico anno della sua carriera in cui non ha avuto una vettura vincente! Ah, per carità, vinse ad Indianapolis… il famoso Gp con sole 6 vetture al via, battendo la “concorrenza spietata e agguerritissima” di Minardi e Jordan! Hahaha! Che campione! Stavolta non c’entra l’età o i 3 anni d’assenza dalla F1! Lui è ancora allenatissimo ed in perfetta forma. Se oggi Schumi guidasse una Red Bull vincerebbe le gare, battendo Vettel e Webber. Il problema è un altro… Schumi non è il miglior pilota della F1, Rosberg è un fenomeno. E bisogna ammetterlo! Solo che a parecchi di voi evidentemente da fastidio ammettere che il vostro (ex) pupillo ferrarista è stato battuto da un giovane! Ecco spiegato tutto.

  8. POETA

    12 ottobre 2010 at 18:59

    Basta con le scuse, oh avido Schumi!
    Al momento del rientro hai perso i lumi!

    E’ ora di finirla con la tua tracotanza!
    Volesti il numero 3 con prepotenza!

    Ora Nico ti farà pagar tutto!
    Il tuo prossimo futuro sarà proprio brutto!

  9. Zardoz

    12 ottobre 2010 at 21:43

    Ma la Mercedes nuova nn è la Brawn GP dell’ anno scorso? Forse se la tedeschizzavano meno… eheh

  10. terminator

    12 ottobre 2010 at 23:00

    @Arianna
    Solo per l’ultima frase che hai scritto si capisce che sei una grande intenditrice di F1. Il succo della questione su Schumacher sta tutto in quella frase. Complimenti

    😉

  11. terminator

    12 ottobre 2010 at 23:04

    @jacvil87

    Roseberg e’ un fenomeno: ahahahahahahahaha
    Ma se non ha mai vinto un GP. Gente cercate di accendere il cervello quando parlate, o meglio commentate una partita di calcio perche’ mi sa che quello e’ il vostro campo…..

  12. giova.156

    13 ottobre 2010 at 00:27

    Jacvil87…taci!

  13. Arianna

    13 ottobre 2010 at 02:04

    @Paolo
    nn ti preoccupare x aver riportato la mia frase, nn c’è problema

    @jacvil87
    solo xkè nn la pensiamo cm te nn sei autorizzato a darci degli incompetenti xkè potrei dirlo anke io di te.
    19 anni di carriera nn si discutono, se poi ti vuoi arrampicare sugli specchi x 2-3 episodi fa pure. nessuno ha detto ke Michael è la perfezione in assoluto, è umano e può commettere sbagli quindi mi pare ke ci sta tutto ke qualke GP nn lo abbia vinto lui.
    ki ti ha detto ke viene difeso xkè ha un passato ferrarista? ma tu conosci la storia di ognuno di noi? sai quando abbiamo iniziato a seguire la f1 o lui? nn mi pare proprio!
    se Michael ha sempre e solo vinto cn una macchina veloce nn è colpa sua se riusciva a farla andare tanto veloce, xkè almeno al mio paese le mecchine nn corrono da sole, ma c’è bisogno di qualcuno ke le porti alla vittoria.

    @poeta
    guarda nn ho parole. no comment.
    solo una cosa: avido lo dici a qualcun’altro

    @Zardoz
    si, la Mercedes “sarebbe” la vecchia Brawn, e dico sarebbe xkè io penso ke ne sia rimasto ben poko della vettura campione del mondo.
    x quanto riguarda la squadra tutta tedesca, da quel ke ho letto, è stato imposto (nn so da ki) di avere anke tutto il team tedesco nn solo i piloti, quindi tecnici, meccanici ecc… nn sarebbero quelli dell’anno scorso.
    ripeto: la notizia l’ho letta. nn so se è vera

    @terminator
    grazie

  14. Carlo

    13 ottobre 2010 at 07:30

    Ci sono dettagli che tutti ignorano in questa storia..
    Non è tutta colpa sua ed è vero, il caro Nico è più veloce ma non è più bravo.
    A ne non stava simpatico, ma ora lo apprezzo dato che i motivi del suo fallimento sono visibili..

  15. Paolo

    13 ottobre 2010 at 09:06

    Rosberg un fenomeno??????????????????? e da quando????????? Non ha mai vinto una gara il poppante sbruffone come suo padre Keke che vinse solo un mondiale e per di più nel 1982 quando la Ferrari perse in una sola volta i suoi due piloti di punta Villeneuve e Pironì.

  16. Ingenuo

    13 ottobre 2010 at 09:10

    @jacvil87
    Ferrari 1996 eredità Alesi Berger…
    Benetton 1992
    Ti basta?

    E sì sul fatto che Rosberg sta stracciando su tutta la linea Schumacher ti do pienamente ragione ma che Rosberg sia un fenomeno ce ne passa di acqua sotto i ponti e anche sopra… deve ancora vincere un gp e neanche una pole: ametto che ha avuto macchine di M però almeno una qualche vittoria con questa merceddes visto che è un fenomeno
    Vettel pole e vittoria con una ex minardi: ecco i veri fenomeni!!! Poi è giovane e ci sta tutto che perda questo mondiale e faccia errori: imparerà con l’esperienza… almeno che non faccia come Hamilton che a dopo mettà stagione il cervello gli si frigge ed ha bisogno di qualche reset…

    E certo sono ferrarista ma che centra con il fatto che Schumacher ha vinto 5 titoli consecutivi con la ferrari… era più veloce sì negli anni 2001-2002 e 2004 ha sbaragliato concorenza è vero ma nel 2000 il mondiale se lo è giocato all’ultima gara e nel 2003 era partito molto male poi Kimi e Juan-Pablo hanno fatto di tutto per perdere ma questa è un’altra storia

    Quoto in pieno tutti post di Arianna
    Io tra l’altro trovo anche assurdo le penalizzazioni per il cambio di motore o di qualsiasi altro pezzo ed il parco chiuso…

  17. terminator

    13 ottobre 2010 at 09:34

    Se un pilota continua a correre su una macchina mediocre per anni vuol dire anche che e’ quella che si merita; se un pilota e’bravo, viene notato e acquistato da un top team; questo e’ successo a MSC nella sua carriera, questo non e’ ancora successo a Rosberg…..

    Traetene le conclusioni…..

  18. jacvil87

    13 ottobre 2010 at 10:22

    Seguo la F1 dal lontano 1994, registro tutti i Gp di F1 dal ’97 e con gli anni mi sono documentato tantissimo, tanto che ho pure acquistato quasi tutti i Gran Premi della storia in Vhs, rivedendo una per una e per intero dal primo all’ultimo giro le gare dei vari Gilles Villeneuve, Ayrton Senna, Alain Prost, Nigel Mansell e persino Jackie Stewart, Emerson Fittipaldi, Jim Clark, Graham Hill, Jack Brabham, di cui peraltro conosco vita, morte, passione e miracoli. Ho intere collezioni di Autosprint e sono andato numerose volte a vedere le gare dal vivo, potendo apprezzare le differenze tra i vari piloti. Vanto visite ai box e al paddock in giro per il mondo, so benissimo di cosa parlo. Conosco a memoria tutti i campioni del mondo e saprei elencare in 2 minuti le formazioni squadre/piloti anno per anno dal 1950 ad oggi. Ho studiato ingegneria meccanica e corro con i go-kart… Questo credo sia sufficiente abbastanza da essere considerato almeno UN MINIMO COMPETENTE in materia.

    Giustificare la disfatta di Schumi contro Rosberg con il fatto che il crucco ha 41 anni, che è assente da 3 e che la vettura non è competitiva sa tanto di arrampicata sugli specchi. Anche perchè potrei ragionare al contrario e dire che Schumi ha battuto DeCesaris che faticava ad entrare nella vettura e quindi a guidarla nel ’91, ha battuto Martin Brundle che non era poi tutto questo fenomeno, ha vinto con Patrese in Benetton perchè l’italiano era all’ultimo anno di carriera, ormai stanco, vecchio e demotivato, ha vinto con Verstappen ed Herbert perchè poverini non erano giovani come lui e Benetton per esigenze di marketing pompava il tedeschino Schumi (come fa oggi la Red Bull con Vettel), ha battuto Irvine e Barrichello perchè la Ferrari forniva materiale completamente diverso ai due piloti e oltretutto per contratto erano dei numeri 2 e dovevano mettersi al servizio del tedesco (vedi Austria 2002), ha battuto Massa perchè ancora troppo giovane e irruento…
    Adesso che è in una squadra dove finalmente i piloti sono VERAMENTE ALLA PARI… Rosberg gliele suona… Chissà perchè! Come vedete… se vogliamo giustificare Schumacher allora dobbiamo giustificare anche i compagni che lui ha battuto, perchè non è tutta farina del suo sacco. Schumacher si sarebbe meritato per tutta la carriera compagni scomodi come Montoya o Jacques Villeneuve, che non hanno timori reverenziali e non gli avrebbero permesso di avere il team tutto per lui… e magari (anzi sicuro) gliele avrebbero suonate di brutto!

  19. Daniele

    13 ottobre 2010 at 11:33

    @MisteriusMan

    Ricordo benissimo che la benetton che tu hai definito carretta aveva delle doti velocistiche impressionanti.
    Si diventa campioni del mondo con la macchina migliore.
    il campionato è 50% pilota, 50% macchina, serve un gran pilota e una gran macchina per vincere. Il resto, sono leggende metropolitane.

  20. Daniele

    13 ottobre 2010 at 11:38

    @Ingenuo

    La toro rosso della fomsa vittoria sul bagnato a monza di vettel, anche quella è una gran vettura. Ricordiamo che anche bourdaix ci otteneva risultati con una certa facilità.
    Peccato che adesso il team di faenza non puo’ piu fruire dei telai e delle tecnologie red bull, altrimenti sarebbe ancora competitiva.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati