F1 | Ferrari, Arrivabene: “Nulla è andato per il verso giusto”

"Dovremo analizzare i motivi che ci hanno impedito di esprimere il potenziale visto nelle altre gare", ha sottolineato il team principal della Rossa

F1 | Ferrari, Arrivabene: “Nulla è andato per il verso giusto”

La Ferrari si congeda dal Gran Premio di Spagna, quinta prova stagionale del Mondiale 2018 di Formula Uno, con il solo quarto posto di Sebastian Vettel. Kimi Raikkonen invece è stato costretto al ritiro nel corso del 25° giro per un calo di potenza.

Commentando l’esito della gara catalana del Montmelò, Maurizio Arrivabene, team principal del Cavallino, ha dichiarato: “Sotto molti aspetti, questo è stato un week end nel quale niente è andato per il verso giusto. Ora, con calma e in modo accurato, dovremo analizzare i motivi, tra loro diversi, che ci hanno impedito di esprimere il potenziale visto nelle altre gare. Poi ci prepareremo per il prossimo Gran Premio a Monaco, con professionalità, determinazione e fiducia”.

F1 | Ferrari, Arrivabene: “Nulla è andato per il verso giusto”
2.1 (42.86%) 7 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

7 commenti
  1. sandrob

    13 maggio 2018 at 20:27

    La paura è che si siano ristabilite le gerarchie dello scorso anno e che la Ferrari faccia ancora fatica a capitalizzare la superiorità della macchina che spesso c’è stata negli ultimi due anni

  2. idrija

    13 maggio 2018 at 20:47

    Pirelli for Mercedes….

  3. Antonio1234

    13 maggio 2018 at 21:02

    Si va beh diciamola tutta.
    E in accettabile cambiare le regole a campionato già avviato.
    Stanno facendo di tutto per fermare la ferrari.
    1 Il rabbocco dell’olio
    2 Il battistrada della gomma ribassato che favorisce la mercedes
    3 Gli specchietti che prima vanno bene e poi non vanno più bene
    Ma io dico: ma stiamo scherzando

    • Ringo

      13 maggio 2018 at 21:09

      Quando sono gli altri ad andare forte le regole non le cambiano durante il campionato per rallentarli

  4. Metal84f1

    13 maggio 2018 at 22:15

    Questo sport grazie a queste pagliacciate della (MA)FIA e di Liberty Media, sta perdendo tutto il suo fascino. Irrispettosi della storia e del DNA di questo sport.
    Vergognosi.

  5. -Leon-

    13 maggio 2018 at 22:16

    diceva in tizio…. a pensare male si fa peccato ma molto spesso ci si azzecca.

    solo coincidenza che modificando le gomme Ferrari manda in pappa le gomme e le mercedes tornano a volate?

  6. rearweeldrive

    13 maggio 2018 at 23:51

    per una questione di impegni ho visto il gp solo in differita.ma quello che mi ha illuminato è l’analisi post gara.l’ingegner bruno ha detto che la mercedes ha lavorato sull’interpretare le gomme nuove durante tutto il week-end(cosa che la ferrari non ha fatto per tutta una serie di problemi ormai noti).oltre a ciò era una pista alle mb favorevole e ci si è messa pure un po’ la sfortuna ad infossare la ferrari.ma la cosa che fa scandalizzare è la mancanza di coerenza la parte della fia:il fatto che si cambi lo spessore del battistrada(dove la ferrari è stata informata solo in corso d’opera e non in maniera preventiva come le altre scuderie che si sono lamentate…),si impedisca il rabbocco d’olio tra una qualifica e l’altra e sulla interpretazione degli specchietti fa inorridire sui vari pesi,misure ed influenze..un verstappen che ne ha fatto così tante che marquez è andato da lui a prendere ripetizioni non viene punito mentre grosjean (giustamente)sconterà la sua già a monaco..poi se una certa scuderia va a lamentarsi vengono subito cambiate regole e misure mentre se lo fa un’altra è come parlare al vento.ma marchionne sta li a fare gli interessi della ferrari o semplicemente i suoi?perchè in fondo quello che rimangono alla fine del campionato sono solo i punti e chi ne ha di più vince(non importa come li hai conquistati anche se su quest’argomento ci sarebbe da sindacare…ed anche tanto)

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati