F1 | Ecclestone: “Hamilton non sopporterebbe Leclerc come compagno di squadra”

"Vettel si è sentito messo da parte"

L'ex proprietario della Formula 1, pensa che l'inglese commetterebbe un grave errore se decidesse di andare alla Ferrari
F1 | Ecclestone: “Hamilton non sopporterebbe Leclerc come compagno di squadra”

Secondo l’ex proprietario della Formula 1, Sebastian Vettel resta uno dei migliori piloti al mondo, nonostante un 2019 difficile dove è stato battuto dal compagno di squadra, Charles Leclerc.

“Si è perso un po’, probabilmente per come è stato trattato dalla squadra”, ha dichiarato Bernie Ecclestone ad Autocar.

“Era una specie di numero, all’improvviso dal nulla arriva il ragazzo di cui nessuno aveva sentito parlare, è forte e tutti si innamorano di lui. Sono molto vicino a Seb e non parliamo di cose del genere, non lo direbbe mai, ma forse si è sentito messo da parte”.

Per Ecclestone, Vettel, Hamilton e Max Verstappen sono i migliori piloti in F1 al momento. Ma il sostegno che ottengono dalle loro squadre è vitale:

“Tutti questi ragazzi sono bravi quanto il supporto che ottengono. Lewis ha tutti dietro a sé”.

E proprio per questo motivo, il britannico commetterebbe un grave errore se dovesse decidere di passare alla Ferrari:

“È abituato a essere più o meno responsabile in molti modi. E penso che se andasse alla Ferrari e Leclerc continuasse a fare bene, non resisterebbe”.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Zac

    10 Aprile 2020 at 12:47

    Ecclestone si è sentito messo da padre.

  2. Victor61

    10 Aprile 2020 at 17:37

    Che il 2019 non sia stato un buon anno per Vettel ci può anche stare, a tutti i piloti può capitare una stagione non al top, il problema è che il tedesco non ha brillato nemmeno nel 2017 e nel 2018 quando, con una macchina molto competitiva e un contratto da prima guida profumatamente pagato (come nel 2019…), si è fumato il mondiale anzitempo a causa di clamorosi e ripetuti suoi errori non riuscendo nemmeno a lottare fino alla fine come un vero campione avrebbe dovuto fare…per quanto riguarda Hamilton in Ferrari la vedo dura visti tutti i cronici casini tecnici e politici di Maranello che Lewis conosce benissimo ma se dovesse accadere il problema (grosso) lo avrebbe di sicuro Leclerc che è un ottimo pilota ma che non ha di certo il talento e la classe naturale del Nero che lo farebbe a pezzi come ha fatto a pezzi tutti i team mate con cui ha corso e che non hanno di certo mai avuto contratti da seconda guida e che se hanno vinto qualche cosa (vedi rosberg…) è stato solo grazie ad evidenti privilegi del momento giustificabili solo dalla necessità di tenere vivo lo spettacolo di uno showbusiness che non sa più che cosa inventarsi per contenere la superiorità di un pilota e di una squadra, la Merc, che hanno ben pochi precedenti nella storia della F1…Bernie continua a rilasciare interviste demenziali solo per avere un po’ di visibilità mediatica come aveva in passato quando era il padre padrone della F1 e quando ha più volte manipolato tutto il sistema solo per suoi interessi personali

  3. michele

    11 Aprile 2020 at 11:30

    Io credo che Bernie non abbia ragione in questo caso. Hamilton è una leggenda vivente. Il problema di Lewis è che riesce a far sembrare anche le più grandi prestazioni come facili e raggiungibili da tutti. Io credo che Hamilton non andrá mai in Ferrari perché annienterebbe Leclerc. La Ferrari questo non lo sopporterebbe.

  4. michele

    11 Aprile 2020 at 11:45

    Briatore dice che avrebbe preso Leclerc un anno prima. Ma Briatore era DS di un team che non aveva nulla da perdere. Se non avesse vinto nulla alla Benetton nessuno si sarebbe scandalizzato. La stessa cosa vale per la RBR che adotta una politica dei giovani. La Rossa è un’altra cosa. Hanno sempre preso piloti già conosciuti o quasi. Come anche la Mc Laren. Sono team che non possono permettersi il lusso di fare un buio. Come al poker. Tra essere velocissimi ed essere uomo squadra e leader ce ne passa parecchio.

  5. Victor61

    11 Aprile 2020 at 15:38

    @Michele: briatore è quello che ha presentato il Dott. Fuentes a tutti i suoi piloti sotto contratto e le conseguenze le abbiamo viste tutti…

  6. michele

    11 Aprile 2020 at 21:55

    Caro Victor. Il potere e le vittorie stanno sempre nelle parti scomode. Chi vuol arrivare in cima perde la sua purezza. Il danaro ti fa fare cose che non vorresti mai fare. Non si può giungere in alto senza sporcarsi e chi ci arriva puro viene eliminato. Purtroppo…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati