Alonso: “Tanti auguri Michael!”

Alonso: “Tanti auguri Michael!”

Finite le ferie, si torna in pista. Queste due settimane di stacco mi sono servite tantissimo per ricaricare le batterie dopo un mese di luglio davvero intenso.

E’ stato bello trascorre un po’ di tempo a casa, con la famiglia e gli amici. Non ho fatto nulla di particolare, se non un piccolo giro delle Asturie in bicicletta: è diventata ormai una tradizione nel mio gruppo di amici e quest’anno si sono uniti anche un paio di ragazzi della squadra, fra cui il nostro direttore sportivo Massimo Rivola. E’ stato divertente ed è stato anche un modo per fare un po’ di preparazione fisica in vista dell’ultima parte della stagione. Sapete quanto grande sia la mia passione per la bicicletta: mi è piaciuto molto poterla condividere con i miei amici e sono contento di aver trovato alla Ferrari anche altre persone che hanno lo stesso interesse. Chi ha vinto? Io, ma soltanto perché sono più allenato!

Sono arrivato in Belgio questo pomeriggio perché avevo un evento con il mio sponsor personale Silestone e, in serata, arriverò a Spa. Non vedo l’ora di tornare in pista per proseguire nella serie di risultati positivi iniziata a Valencia. Avremo alcune novità sulla 150° Italia che, speriamo, ci permettano di migliorare ancora la nostra prestazione. Lo so bene che la situazione in campionato è quella che è ma ciò non vuol dire che abbiamo gettato la spugna. Noi partiremo sempre per cercare di vincere ogni gara e, come vado dicendo da un po’ di tempo, faremo i conti alla fine. In queste settimane ho parlato qualche volta con Stefano (Domenicali, n.d.r.) e l’ho sentito molto motivato: mi piace sentire questo spirito, è come il mio.

Sarebbe importante portare a casa dei bei risultati perché la squadra si è impegnata tantissimo per risalire la china dopo l’inizio difficile: se lo meritano tutti i ragazzi e tutti i nostri tifosi.

Domani inizia un weekend speciale per un pilota che ha fatto la storia della Formula 1 e della Ferrari in particolare: Michael Schumacher. Che sia il più grande di tutti i tempi non devo essere io a dirlo, ci sono le statistiche che parlano da sole: sette titoli iridati, 91 vittorie, sono record incredibili. Ho una grandissima stima di Michael e mi sento onorato di aver corso insieme a lui. Quando sono arrivato a Maranello mi sono reso conto ancora di più quanto fosse intenso il suo legame con la Ferrari ed è anche per questo che mi hanno fatto particolarmente piacere le parole che ha detto Stefano a Wrooom Estate, subito prima della pausa estiva. Non so se nel 2021 io sarò ancora in Formula 1, difficile dirlo, e questa è un’ulteriore conferma della straordinarietà della carriera di Michael. Da parte mia, voglio cogliere l’occasione per fargli i miei migliori auguri per questa eccezionale ricorrenza: vent’anni sono un traguardo incredibile da raggiungere!

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

27 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati