Vergne: “Meglio tester che in un team come la Caterham”

Dopo tre stagioni in pista il francese starà a guardare dal box Ferrari

Vergne: “Meglio tester che in un team come la Caterham”

Dopo tre stagioni alla Toro Rosso Jean-Eric Vergne si prepara ad un 2015 da panchinaro di lusso. Ingaggiato al volo dalla Ferrari che ha deciso di puntare su di lui e su Esteban Gutierrez per il lavoro al simulatore, il francese pare aver accettato bene la realtà sostenendo di preferire questa soluzione ad un volante da fondo classifica.

“Direi che è un’ottima maniera per rimanere in contatto con il paddock anche se l’obiettivo primario rimanere aiutare la Scuderia a tornare alla vittoria – ha dichiarato all’Equipe – E’ sicuramente il team più prestigioso dello schieramento, quindi meglio fare il tester per loro che essere pilota ufficiale di una squadra come la Caterham. Alla fine sono molto giovane e penso di avere ancora parecchi anni di F1 davanti a me…”.

Chiara Rainis

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. Davide78d

    4 gennaio 2015 at 13:01

    La Caterham non è una squadra è solo un pretesto per dire di essere in F1 diventanti la giostra per piloti paganti …
    è praticamente la squadra più squallida di uno sport squallido!

  2. Ray74

    5 gennaio 2015 at 14:00

    …il violino più piccolo del mondo che suona solo x la caterham 🙁 …te sei squallido se segui uno sport tale!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Vergne: “Meglio tester che in un team come la Caterham”

Dopo tre stagioni in pista il francese starà a guardare dal box Ferrari

di 3 gennaio, 2015
Vergne: “Meglio tester che in un team come la Caterham”

Dopo tre stagioni alla Toro Rosso Jean-Eric Vergne si prepara ad un 2015 da panchinaro di lusso. Ingaggiato al volo dalla Ferrari che ha deciso di puntare su di lui e su Esteban Gutierrez per il lavoro al simulatore, il francese pare aver accettato bene la realtà sostenendo di preferire questa soluzione ad un volante da fondo classifica.

“Direi che è un’ottima maniera per rimanere in contatto con il paddock anche se l’obiettivo primario rimanere aiutare la Scuderia a tornare alla vittoria – ha dichiarato all’Equipe – E’ sicuramente il team più prestigioso dello schieramento, quindi meglio fare il tester per loro che essere pilota ufficiale di una squadra come la Caterham. Alla fine sono molto giovane e penso di avere ancora parecchi anni di F1 davanti a me…”.

Chiara Rainis

http://f1grandprix.motorionline.com/vergne-meglio-tester-che-in-un-team-come-la-caterham/