Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 4: Raikkonen si avvicina al record di Vettel

Il finlandese vola con le hypersoft, ma Hamilton conferma un ottimo passo gara

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 4: Raikkonen si avvicina al record di Vettel

Mattinata al comando per Kimi Raikkonen nella quarta e ultima giornata di test pre-season sul circuito di Barcellona. Il finlandese, dopo una serie di giri con mescole soft e super soft, è andato all’attacco del record fatto segnare ieri da Sebastia Vettel, segnando un tempo di 1’17″221, pochi millesimi più lento del proprio compagno di Scuderia. Come da previsione, Ferrari ha confermato un ottimo passo con le gomme più morbide, trovandosi a proprio agio soprattutto con le hypersoft. Raikkonen, però, ha lamentato una SF71H troppo sottosterzante, ragion per cui il finlandese eseguirà una breve verifica di set-up prima di lanciarsi nella classica simulazione gara.

Seconda posizione a sorpresa per Romain Grosjean, autore di una mattina abbastanza proficua con la nuova Haas. Il francese ha completato sessantasette tornate, chiudendo con un tempo di 1’18″590. Da notare che Grosjean ha segnato questo tempo con gomme super soft, ragion per cui le indicazioni che provengono dalla VF18 sono assolutamente positive. Terza posizione per Brendon Hartley, autore di un’altra ottima sessione con la Toro Rosso Honda (sessantaquattro tornate per il neozelandase.ndr), seguito da Lewis Hamilton e da Esteban Ocon.

L’inglese non ha effettuato nessuna simulazione qualifica, dedicandosi alla simulazione gara con gomme soft e medie. I tempi sono stati ottimi e dai riscontri di oggi si evince una W09 EQ Power+ che, in previsione della gara inaugurale di Melbourne, parte con tutti i favori del pronostico. Il Campione del Mondo ha completato novantasette giri e al pomeriggio cederà il sedile a Valtteri Bottas. Segue Sergey Sirotkin, in pista grazie alla scelta di Robert Kubica di privilegiare i titolari, Daniel Ricciardo e Charles Leclerc. Quest’ultimo è stato autore di un brutto incidente alla curva 12 durante la mattinata: il monegasco ha perso il controllo della vettura, finendo contro le barriere. Il team Alfa Romeo Sauber sta provvedendo alle dovute riparazione e il Campione del Mondo GP2 dovrebbe tornare in pista nel corso del pomeriggio.

Nessun tempo invece per Carlos Sainz e Fernando Alonso: il primo è stato rallentato da un problema al cambio, mentre il secondo, autore di un solo giro, ha dovuto abbandonare la MCL33 in pista per la rottura del turbo. Appuntamento a stasera per il recap finale di questa giornata.

Roberto Valenti

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 4: Raikkonen si avvicina al record di Vettel

Il finlandese vola con le hypersoft, ma Hamilton conferma un ottimo passo gara

Roberto Valenti
di 9 marzo, 2018
Test F1 Barcellona 2018, Sessione 2 – Giorno 4: Raikkonen si avvicina al record di Vettel

Mattinata al comando per Kimi Raikkonen nella quarta e ultima giornata di test pre-season sul circuito di Barcellona. Il finlandese, dopo una serie di giri con mescole soft e super soft, è andato all’attacco del record fatto segnare ieri da Sebastia Vettel, segnando un tempo di 1’17″221, pochi millesimi più lento del proprio compagno di Scuderia. Come da previsione, Ferrari ha confermato un ottimo passo con le gomme più morbide, trovandosi a proprio agio soprattutto con le hypersoft. Raikkonen, però, ha lamentato una SF71H troppo sottosterzante, ragion per cui il finlandese eseguirà una breve verifica di set-up prima di lanciarsi nella classica simulazione gara.

Seconda posizione a sorpresa per Romain Grosjean, autore di una mattina abbastanza proficua con la nuova Haas. Il francese ha completato sessantasette tornate, chiudendo con un tempo di 1’18″590. Da notare che Grosjean ha segnato questo tempo con gomme super soft, ragion per cui le indicazioni che provengono dalla VF18 sono assolutamente positive. Terza posizione per Brendon Hartley, autore di un’altra ottima sessione con la Toro Rosso Honda (sessantaquattro tornate per il neozelandase.ndr), seguito da Lewis Hamilton e da Esteban Ocon.

L’inglese non ha effettuato nessuna simulazione qualifica, dedicandosi alla simulazione gara con gomme soft e medie. I tempi sono stati ottimi e dai riscontri di oggi si evince una W09 EQ Power+ che, in previsione della gara inaugurale di Melbourne, parte con tutti i favori del pronostico. Il Campione del Mondo ha completato novantasette giri e al pomeriggio cederà il sedile a Valtteri Bottas. Segue Sergey Sirotkin, in pista grazie alla scelta di Robert Kubica di privilegiare i titolari, Daniel Ricciardo e Charles Leclerc. Quest’ultimo è stato autore di un brutto incidente alla curva 12 durante la mattinata: il monegasco ha perso il controllo della vettura, finendo contro le barriere. Il team Alfa Romeo Sauber sta provvedendo alle dovute riparazione e il Campione del Mondo GP2 dovrebbe tornare in pista nel corso del pomeriggio.

Nessun tempo invece per Carlos Sainz e Fernando Alonso: il primo è stato rallentato da un problema al cambio, mentre il secondo, autore di un solo giro, ha dovuto abbandonare la MCL33 in pista per la rottura del turbo. Appuntamento a stasera per il recap finale di questa giornata.

Roberto Valenti

http://f1grandprix.motorionline.com/test-f1-barcellona-2018-sessione-2-giorno-4-raikkonen-si-avvicina-al-record-di-vettel/