Mercedes, Toto Wolff: “Temiamo la Red Bull”

Per il direttore esecutivo della Stella il team anglo-austriaco rappresenta una minaccia

Mercedes, Toto Wolff: “Temiamo la Red Bull”

L’ottima prestazione sfornata dalla Red Bull di Daniel Ricciardo tra le stradine del Principato – vanificata dall’errore in gara commesso dai meccanici durante la seconda sosta dell’australiano – preoccupa i vertici Mercedes. A Montecarlo infatti il team di Milton Keynes ha sfruttato ottimamente, almeno in qualifica, la “versione B” del motore Renault centrando la pole proprio con Ricciardo.

Sui lunghi rettilinei del tracciato di Montreal, dove nel fine settimana andrà in scena il settimo appuntamento iridato della stagione, il team di Milton Keynes spera di godere appieno dei vantaggi della nuova specifica che dovrebbe garantire un miglioramento prestazionale di circa mezzo secondo.

Una situazione che in casa Mercedes monitorano con grande attenzione, come ha dichiarato Toto Wolff: “Abbiamo lasciato Montecarlo con sentimenti contrastanti. Siamo contenti che Hamilton abbia centrato la prima vittoria stagionale: era proprio quello di cui aveva bisogno. Rosberg invece ha attraversato un pomeriggio difficile a causa della sfortuna. A Montecarlo abbiamo capito che la Red Bull va molto forte e può rappresentare una seria minaccia”. 

Per portare a casa la vittoria abbiamo dovuto virare su una strategia coraggiosa – l’ammissione del direttore esecutivo della Stella  – . Inoltre abbiamo avuto molta fortuna per il problema che si è verificato a Ricciardo durante la sua seconda sosta. Come ho più volte ribadito, questa sarà una stagione serrata, durante la quale non avremo un attimo di tregua. Non sarà facile mantenere il vantaggio che abbiamo accumulato nell’ultimo biennio sui nostri avversari”.

“Una stagione così imprevedibile è importantissima per il nostro sport – ha dichiarato Wolff – tutto questo dimostra che la F1 non è in crisi. Anzi è viva e gode di ottima salute.  Quanto a noi, dobbiamo continua a sviluppare la nostra monoposto migliorandone il livello di affidabilità”.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. morriss

    9 giugno 2016 at 00:22

    che li hanno battuti è vero. Ma la mercedes resta sempre favorita, ha ancora del vantaggio da tirare fuori. Un piano “perfetto” per dominare almeno 3 anni, anche se in tanti si augurano ancora che non sarà cosi. Si spera almeno per dare altra “linfa” a questo sport!!!

  2. fansebnewey

    9 giugno 2016 at 13:20

    Toto occhio che ti cresce il naso

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Gran Premi

Il GP di Singapore secondo Brembo

Dal 16 al 18 settembre il Marina Bay Street Circuit ospita il 15° appuntamento del Mondiale 2016 di F1
Teatro nel 2008 del primo GP di Formula 1 in notturna, il Marina Bay Street Circuit è rimasto fedele all’ambientazione

Mercedes, Toto Wolff: “Temiamo la Red Bull”

Per il direttore esecutivo della Stella il team anglo-austriaco rappresenta una minaccia

Piero Ladisa
di 7 giugno, 2016
Mercedes, Toto Wolff: “Temiamo la Red Bull”

L’ottima prestazione sfornata dalla Red Bull di Daniel Ricciardo tra le stradine del Principato – vanificata dall’errore in gara commesso dai meccanici durante la seconda sosta dell’australiano – preoccupa i vertici Mercedes. A Montecarlo infatti il team di Milton Keynes ha sfruttato ottimamente, almeno in qualifica, la “versione B” del motore Renault centrando la pole proprio con Ricciardo.

Sui lunghi rettilinei del tracciato di Montreal, dove nel fine settimana andrà in scena il settimo appuntamento iridato della stagione, il team di Milton Keynes spera di godere appieno dei vantaggi della nuova specifica che dovrebbe garantire un miglioramento prestazionale di circa mezzo secondo.

Una situazione che in casa Mercedes monitorano con grande attenzione, come ha dichiarato Toto Wolff: “Abbiamo lasciato Montecarlo con sentimenti contrastanti. Siamo contenti che Hamilton abbia centrato la prima vittoria stagionale: era proprio quello di cui aveva bisogno. Rosberg invece ha attraversato un pomeriggio difficile a causa della sfortuna. A Montecarlo abbiamo capito che la Red Bull va molto forte e può rappresentare una seria minaccia”. 

Per portare a casa la vittoria abbiamo dovuto virare su una strategia coraggiosa – l’ammissione del direttore esecutivo della Stella  – . Inoltre abbiamo avuto molta fortuna per il problema che si è verificato a Ricciardo durante la sua seconda sosta. Come ho più volte ribadito, questa sarà una stagione serrata, durante la quale non avremo un attimo di tregua. Non sarà facile mantenere il vantaggio che abbiamo accumulato nell’ultimo biennio sui nostri avversari”.

“Una stagione così imprevedibile è importantissima per il nostro sport – ha dichiarato Wolff – tutto questo dimostra che la F1 non è in crisi. Anzi è viva e gode di ottima salute.  Quanto a noi, dobbiamo continua a sviluppare la nostra monoposto migliorandone il livello di affidabilità”.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

http://f1grandprix.motorionline.com/mercedes-toto-wolff-temiamo-la-red-bull/