La Pirelli ha comprato la vettura HRT del 2011

La Pirelli ha comprato la vettura HRT del 2011

La Pirelli, fornitore ufficiale di gomme della F1, ha comprato secondo molti report una vecchia HRT.

La scorsa settimana, abbiamo già parlato della vendita di tutte le attrezzature del team spagnolo a Teo Martin, già conosciuto nel riciclo di componenti automobilistici.

Secondo il giornale spagnolo AS, Martin ha acquistato anche le monoposto del 2010 e del 2012 comprese tante altre cose.

Tuttavia Reuters riporta che anche la Pirelli ha acquistato materiale HRT.

“La vettura del 2011 è andata alla Pirelli” avrebbe dichiarato Martin.

Tuttavia la Pirelli non ha confermato i report.

Attualmente la vettura di test della Pirelli è una Renault del 2010. In precedenza il produttore italiano aveva utilizzato una Toyota del 2009.

Nel frattempo, il boss della Mclaren Martin Whitmarsh è preoccupato per tanti teams in F1 che sarebbero in pericolo a seguito della dipartita del ex team spagnolo, infatti ha dichiarato “degli 11 teams presenti, sette sono in lotta per la sopravvivenza”.

“E’ dura” ha dichiarato l’inglese alla BBC riferendosi alla situazione economica attuale.

“Abbiamo preso alcune misure ma credo che sarà difficile per altri team avere un modello di business sostenibile per i prossimi anni. Non ci sono dubbi a riguardo”.

Stefano Rifici

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

19 commenti
  1. Strige

    18 febbraio 2013 at 11:28

    Quindi una dei top team è nei guai?

    – No perchè RBR e TR non hanno problemi per ovvi ragioni.

    – La ferrari, beh, non c’è nulla da dire, finchè ci sono arabi nel organigramma e finchè c’è petrolio può stare tranquilla (non che ce ne fosse bisogno, ma comunque tranquilla rimane).

    – Mercedes è una casa costruttrice in salute insieme alla VW e BMW (guardate il fatturato e poi guardate il guadagno (non mi viene il termine tecnico))

    La lotus è nei guai economici e si sapeva già dall’anno scorso, bloccarono lo sviluppo per pagare fornitori e meccanici

    Force india ha i problemi dovuti a mallya che si è accolato i debiti di altri.

    Sauber vivacchia dopo l’uscita della BMW

    Però la mia domanda è, visto che solo 4 team non rischiano, vuoi vedere che la mclaren si trova in difficoltà economiche? perchè redbull e TR le escludo, ferrari idem, mecedes è impensabile. Sbagliato a parlare o sono nei guai?

    • luciano

      18 febbraio 2013 at 13:29

      le scuderie che sicuramente non son oin difficolta sono la ferrari(che ecclestone in caso di problemi finanziari farebbe iscrivere anche gratis) la mclaren, che ha corposi sponsor, e una storia di vittorie, la rb, che è uno sposnsor della bibita, a quanto pare molto remunerativo, e la toro rosso, che anche se è uno “sponsor secondario” bene o male, riesce ad avere deli utili e ad autofinanziarsi in gran parte.

      le altre..
      lotus, problemi finanziari del costruttore(ha un mercato di nicchia), non so se la parte sporiva sia direttamente ricollegata ad esso

      mercedes, agli investitori non iteressa il motorsport… e se dovesse andare ancora male si ritira..

      force india… mallya rischia il carcere.. anche se la scudera non se la passa malissimo

      la sauber, sembra riuscire ad andare avanti un po con gli sponsor un po con i piloti paganti..

      il top team in dificoltà secondo me è la mercedes.. non per mancanza di soldi, ma perche gli azionisti non vogliono continuare ad investire in f1… sopratutto se non vincono..

      • CECCO

        18 febbraio 2013 at 13:55

        un team con problemi finanziari è la williams… ha dovuto vendere le f1 storiche del suo museo……. e la williams come storia non sta dietro alla mclaren

      • Strige

        18 febbraio 2013 at 14:23

        vero, pure la williams non naviga in buone acque.

        Sulla mercedes, non concordo. Il Boss mclaren parla di sopravvivenza, quindi se la mercedes necessità di liquidità, ci mettono 30 secondi a trovare i fondi. Oltretutto la mclaren ha perso il main sponsor vodafone, anzi lo perderà l’anno prossimo. Comunque concordo, una delle due è nei guai economici.

      • luciano

        18 febbraio 2013 at 20:56

        in effetti avevo scordato la willimas, che ha problemi di sponsor, e ha venduto le auto storiche… la mclaren ha perso vodafone, ma credo che riuscirà a trovare un altro sponsor.. in fondo è sempre tra le prime file…

        la mercedes, non che sia senza soldi, ma semplicemente gli investitori non voglioni “sprecare” i soldi in f1

    • jack74

      18 febbraio 2013 at 13:56

      nabbo la ferrari sta tranquilla in tutti i casi semmai la redde bulle dovrebbe preoccuparsi……

      • luciano

        18 febbraio 2013 at 20:59

        se leggi bene non ho detto che la ferrari è in difficoltà.. solo che essendo forse la scuderia con piu tifosi, ed essendo la storia della f1, ecclestone la farebbe iscrivere anche gratis pur di averla nel circus… la red bull, fidati che non è e non sarà mai in difficoltà, prima chiuderebbero la toro rosso… e sopratutto il suo budget, è 1/10 di quello che la red bull spende in pubblicità…. se si ritira un giorno, vuol dire solo che non vogliono piu investire in quel settore..

      • Strige

        19 febbraio 2013 at 00:59

        penso che abbia risposto a me e non a te. Sai com’è certa gente non sa esprimersi e invece che stare sui libri a studiare viene qui a scrivere idiozie.

        Comunque sulla ferrari concordo. Oltretutto, come ho scritto io, la ferrari è talmente solida che non ha bisogno di aiuti. Se poi dovesse, malauguratamente, aver bisogno ci sono pure gli sceicchi che detengono il 5% mi pare o il 15%. Se nemmeno gli sceicchi riuscirebbero a salvarla, li ci penserebbe il successore di ecclestone. Ma come ho scritto prima, qui parliamo di aria fritta (o tra 100 anni se non di più) in quanto la ferrari è la società più sicura del mondo.

  2. CECCO

    18 febbraio 2013 at 11:57

    Certo che se Pirelli per lo sviluppo dovesse affidarsi all’hrt 2011…….. Vinceremo

    • CECCO

      18 febbraio 2013 at 17:14

      mi domando cosa se ne possa fare la pirelli di una vettura senza motore e cambio…

      • luciano

        18 febbraio 2013 at 21:02

        va a pedali…… ovvio che al limite monta quello della vettura vecchia… la cosa piu importante per lo sviluppo delle gomme e capire l’ aereodinamica e le sospensioni… anche perche i motori sono congelati..

      • CECCO

        19 febbraio 2013 at 04:16

        Pedali tu?????? Siccome l’hrt era il top in quanto aerodinamica e meccanica

  3. grippato

    18 febbraio 2013 at 12:01

    A me piaceva un sacco la livrea HRT 2011, se la pirelli l’ha aquistata davvero spero che la mantenga con poche modifiche sostituendo i loghi hrt con quelli Pirelli.

    Riguardo a quel che dice Whitmarsh, se la situazione è davvero questa, certe scelte di chi “sa il fatto suo” effettivamente non so quanto abbiano giovato alla categoria.

    • CECCO

      18 febbraio 2013 at 12:33

      La livrea te la puoi scordare nell’inverno del 2012 venne ridipinta bianca per i test privati………..

      • CECCO

        18 febbraio 2013 at 12:38

        La cosa buffa è: le vetture 2010 vennero aggiornate per gareggiare nel 2011 tant’è vero che alla prima gara le vetture montavano il musetto del 2010…… In pratica il telaio era quello……….. Nel 2012 venne riaggiornato il telaio 2010/2011. Sarei curioso di sapere quante vetture disponeva l’hrt…..

      • grippato

        18 febbraio 2013 at 15:43

        Ohi, cavolo, scusami, comunque peccato…

  4. Davide Alex

    18 febbraio 2013 at 20:25

    Secondo me la Toyota 2009 2010 va di più della HRT 2011! XD

    • luciano

      18 febbraio 2013 at 21:04

      la toyota proprio no… altre scuderie sicuramente…

      • CECCO

        19 febbraio 2013 at 04:18

        Sicuramente come qualità costruttiva si!!!!! Oramai è arrivata a fine carriera la Tf109

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

La Pirelli ha comprato la vettura HRT del 2011

di 18 febbraio, 2013
La Pirelli ha comprato la vettura HRT del 2011

La Pirelli, fornitore ufficiale di gomme della F1, ha comprato secondo molti report una vecchia HRT.

La scorsa settimana, abbiamo già parlato della vendita di tutte le attrezzature del team spagnolo a Teo Martin, già conosciuto nel riciclo di componenti automobilistici.

Secondo il giornale spagnolo AS, Martin ha acquistato anche le monoposto del 2010 e del 2012 comprese tante altre cose.

Tuttavia Reuters riporta che anche la Pirelli ha acquistato materiale HRT.

“La vettura del 2011 è andata alla Pirelli” avrebbe dichiarato Martin.

Tuttavia la Pirelli non ha confermato i report.

Attualmente la vettura di test della Pirelli è una Renault del 2010. In precedenza il produttore italiano aveva utilizzato una Toyota del 2009.

Nel frattempo, il boss della Mclaren Martin Whitmarsh è preoccupato per tanti teams in F1 che sarebbero in pericolo a seguito della dipartita del ex team spagnolo, infatti ha dichiarato “degli 11 teams presenti, sette sono in lotta per la sopravvivenza”.

“E’ dura” ha dichiarato l’inglese alla BBC riferendosi alla situazione economica attuale.

“Abbiamo preso alcune misure ma credo che sarà difficile per altri team avere un modello di business sostenibile per i prossimi anni. Non ci sono dubbi a riguardo”.

Stefano Rifici

http://f1grandprix.motorionline.com/la-pirelli-ha-comprato-la-vettura-hrt-del-2011/