GP India, Vettel in pole position

GP India, Vettel in pole position

Pole position per Sebastian Vettel (Red Bull Racing) nelle qualifiche del GP India di Formula 1. Il campione del mondo ha preceduto Lewis Hamilton (McLaren Mercedes) che però sarà penalizzato di 3 posizioni in griglia per aver ignorato le bandiere gialle nelle prove libere del venerdì. Terza posizione per Mark Webber con l’altra Red Bull davanti alla Ferrari di Fernando Alonso. Sesto Felipe Massa con l’altra Ferrari, protagonista di un incidente nel finale.

In Q3 Alonso si è portato inizialmente in testa con 1.24.586 davanti a Massa, Hamilton e Webber. Poco dopo Vettel ha risposto con 1.24.437 e Hamilton si è inserito alle sue spalle con 1.24.476. Al secondo giro anche Webber ha migliorato: 1.24.508 portandosi alle spalle dell’inglese.

Hamilton non è riuscito a migliorare nel secondo run e non ha completato il suo giro rientrando ai box mentre Sebastian Vettel ha girato in 1.24.178 ottenendo la pole position. Nel finale Button è riuscito a risalire in quinta posizione scavalcando Felipe Massa, sesto, e finito nelle barriere dopo un cedimento della sospensione anteriore destra al passaggio su un cordolo. Illeso fortunatamente il pilota della Ferrari.

Settimo tempo per Nico Rosberg (Mercedes GP) davanti ad Adrian Sutil (Force India).

Ottima qualifica per la Toro Rosso con entrambe le vetture in top 10: Sebastien Buemi partirà nono davanti al suo compagno di squadra, Jaime Alguersuari.

Fuori dai primi dieci Vitaly Petrov (Renault), 11mo, Michael Schumacher solo 12mo con la Mercedes GP, Paul di Resta (Force India) e Pastor Maldonado, 14mo. Solo 15mo Bruno Senna con l’altra Renault davanti a Rubens Barrichello (Williams) e Sergio Perez (Sauber). Il pilota messicano sarà inoltre penalizzato di tre posizioni in griglia per la stessa infrazione di Hamilton nelle libere.

Eliminati in Q1 Kamui Kobayashi, solo 18mo con la Sauber, i due piloti del Team Lotus, Heikki Kovalainen e Jarno Trulli, le due HRT di Daniel Ricciardo e Narain Karthikeyan e le due Virgin di Jereme D’Ambrosio e Timo Glock. Il tedesco ha girato poco a causa di un problema al cambio. Come Ricciardo sarà penalizzato di cinque posizioni in griglia per la sostituzione della trasmissione.

F1 GP India, risultati qualifiche e griglia di partenza

Pos  Pilota                Team                 Tempo      Gap   
 1.  Sebastian Vettel      Red Bull-Renault     1m24.178s
 2.  Lewis Hamilton        McLaren-Mercedes     1m24.474s  + 0.296
 3.  Mark Webber           Red Bull-Renault     1m24.508s  + 0.330
 4.  Fernando Alonso       Ferrari              1m24.519s  + 0.341
 5.  Jenson Button         McLaren-Mercedes     1m24.950s  + 0.772
 6.  Felipe Massa          Ferrari              1m25.122s  + 0.944
 7.  Nico Rosberg          Mercedes             1m25.451s  + 1.273
 8.  Adrian Sutil          Force India-Mercedes
 9.  Sebastien Buemi       Toro Rosso-Ferrari
10.  Jaime Alguersuari     Toro Rosso-Ferrari
11.  Vitaly Petrov         Renault              1m26.319s   + 1.662
12.  Michael Schumacher    Mercedes             1m26.337s   + 1.680
13.  Paul di Resta         Force India-Mercedes 1m26.503s   + 1.846
14.  Pastor Maldonado      Williams-Cosworth    1m26.537s   + 1.880
15.  Bruno Senna           Renault              1m26.651s   + 1.994
16.  Rubens Barrichello    Williams-Cosworth    1m27.247s   + 2.590
17.  Sergio Perez          Sauber-Ferrari       1m27.562s   + 2.905
18.  Kamui Kobayashi       Sauber-Ferrari       1m27.876s   + 1.687
19.  Heikki Kovalainen     Lotus-Renault        1m28.565s   + 2.376
20.  Jarno Trulli          Lotus-Renault        1m28.752s   + 2.563
21.  Narain Karthikeyan    HRT-Cosworth         1m30.216s   + 4.027
22.  Daniel Ricciardo      HRT-Cosworth         1m30.238s   + 4.049
23.  Jerome D'Ambrosio     Virgin-Cosworth      1m30.866s   + 4.677
24.  Timo Glock            Virgin-Cosworth      1m34.046s   + 7.857

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

46 commenti
  1. SEZAR

    29 ottobre 2011 at 11:41

    Gran peccato per Massa! Sospensione ballerina…. Ora non abbiate il coraggio di parlar male del brasiliano perché vi siete già ricoperti abbastanza di ridicolo durante tutto il mondiale! Sela Ferrari fa ca*are, non è colpa del pilota!! Buon week-end a tutti, anche agli arroganti alonsiani!!

    Forza Trulli!

    • Aldo (apostata Ferrari)

      29 ottobre 2011 at 12:02

      Hai ragione. Che schifo, che vergogna, che scandalo…
      E poi quel povero brasiliano! Tutte a lui capitano, ma proprio tutte.
      Spero per lui che questo calvario finisca presto. Che se ne vada dalla Ferrari. Che lasci questo ingrato fd indecente compito ad altri masochisti. Che se ne vada a godere quelle poche decine di milioni di euto per quei molti decenni di vita che gli restano.
      Potrei perfino ubriacarmi dalla gioia.

      PS: Ma alla Ferrari non farebbero prima a licenziarlo piuttosto che provare a stecchirlo? Ah già, l’articolo 18…

    • filippo82

      29 ottobre 2011 at 12:03

      è andato fuori dal cordolo. Ennesimo suo errore.

      • Fernando

        29 ottobre 2011 at 12:07

        E’ andato oltre il cordolo proprio come han fatto tutti durante tutte le prove: probabilmente li il cordolo (come accadde anche in Cina al primo GP dove addirittura saltò uno scarico delle acquee piovane) ha ceduto creando un pericoloso scalino.
        Certamente il modo come si è rotta la sospensione lascia molto da pensare circa la sicurezza delle vetture…

      • Tuki

        29 ottobre 2011 at 12:10

        ahahah ma piantatela di biasimarlo sempre, siete ridicoli, ridicoli…dai diciamo la verità voleva fare il taglio del cordolo come è riuscito a Lewis ma da rozzo e maldestro che è e saltato su un elemento in cemento che stava addirittura sull’erba..ed è chiaro che la sospensione parte sotto un tale colpo..è un incapace e non diamo la colpa al caso come quegli incompetenti della rai che tra poco incolpano pure i cittadini di Delhi per l’errore..patetici..quando c’è da dare la colpa a Hamilton sono primi quando i bambocci rossi fanno qualche scemata è colpa della pista

      • filippo82

        29 ottobre 2011 at 12:27

        no. non si tratta di sicurezza. La sospensione non è volata via. ha retto. I bracci superiori hanno mantenuto lo pneumatico ben adeso. Si tratta di un errore banale, l’ennesimo come ripeto che commette quest’anno. Ci sono pochi margini di dubbio. L’oggettivit è questa.

      • Federico Barone

        30 ottobre 2011 at 08:42

        @ Tuki:

        credo che tu abbia usato impropriamente il verbo “biasimare”.
        Questo significa “esporre il proprio giudizio negativo su qualcuno o qualcosa” / condannare…

        Forse intendevi usare “giustificare” o “difendere”?

    • frederick

      29 ottobre 2011 at 14:00

      Fanno tutti quella traiettoria in quel punto. Non riesco solo a capire perche capitano tutte a Massa ultimamente. Mi è preso un colpo quando l’ho visto fermo nella sabbia e per fortuna non è successo nulla. Forza Felipe, non leggo più neanche i commenti di chi lo critica. Sfortuna, solo sfortuna, e nessun errore oggi!

      • frederick

        29 ottobre 2011 at 14:02

        filippo82 ma ti rendi conto che se proprio è andat o troppo all’interno stiamo parlando di pochi centimetri? E che in quel punto si va a 200 all’ora? Sono uomini, non robot!

      • Raug

        29 ottobre 2011 at 14:25

        Prima dici che è solo fortuna, poi ti correggi dicendo che non è un robot e può sbagliare. Cambi opinione più in fretta di come cambi il pilota da tifare. Che vergogna.

      • frederick

        29 ottobre 2011 at 14:46

        -.- E’ sfortuna, perchè per 5 centimetri guarda che è successo. Io non ha detto che ha sbagliato rileggi, cambiare traiettoria di 5 centimetri non lo è. Capitano sempre tutte a lui e ripeto quello che ho detto. E voi sempre a criticare.

      • filippo82

        29 ottobre 2011 at 19:07

        certo che mi rendo coto di quello che dico. E su 24 piloti, guarda caso, l’errore l’ha fatto lui. Caso e sfortuna, nevvero?
        Cerco di essere sempr eil più oggettivo possibile ma è stato un errore Grave. Non è certo colpa mia se Massa quest’anno non ne azzecca una.

    • number 1

      29 ottobre 2011 at 17:12

      ma vai a cagare!

    • Federico Barone

      30 ottobre 2011 at 08:38

      Beh, semplicemente gli errori si pagano. Questo non vale (e non deve valere) solo per Hamilton…

      • Federico Barone

        30 ottobre 2011 at 08:43

        5cm non sono sfortuna, ma imprecisione (o esagerazione). Quindi un errore.

  2. Federico Barone

    29 ottobre 2011 at 11:41

    Deluso dalle Marussia Virgin.

    • The.Next

      29 ottobre 2011 at 11:53

      E dalle Sauber…

    • Pipino

      29 ottobre 2011 at 11:56

      Ovvio, con tutti i soldi che hanno, ma come fanno??? Onestamente in Richard Branson avrei buttato fuori tutti, onde evitare queste brutte figure!!!

      • Federico Barone

        29 ottobre 2011 at 12:55

        Branson non investe poi tanti soldi quanto si pensa… e la Marussia? Boh!
        Sono comunque deluso perchè, nonostante abbiano cambiato l’approccio ai problemi, utilizzando metodi più ortodossi, non solo CFD, non hanno mostrato un vero progresso. Anzi, in questa gara hanno peggiorato.
        Il problema è – oltre al motore Cosworth – la minore qualità del team (globalmente).

    • heidfeld

      29 ottobre 2011 at 12:04

      e da bruno senna come al solito…

      • Fernando

        29 ottobre 2011 at 12:10

        Senna sta dimostrando sulle piste veramente tecniche quando NON vale!
        E’ li per cognome e soldi, diversamente nemmeno in GP2! La pista era nuova? Bene: lo era per tutti. Fatto sta che si sta mostrando incapace di fare qualcosa di buono, di meglio di Heidfeld.
        Votate pure contro me e contro quelli che dicono ciò che pensano, ma i fatti non li cancella nessuno e la pista resta sovrana giudice della totale inconsistenza di questo presunto pilota.

      • Alessandro

        29 ottobre 2011 at 12:44

        Secondo me state accanendovi troppo con il povero Bruno, in fondo ha preso solo 3 decimi dal compagno di squadra.
        Se date un occhio agli altri scontri interni nei vari team i distacchi sono quelli se non maggiori:
        – McLarren Button +0.5 Hamilton e nessuno mi sembra stia insultando button
        – Redbull webber +0.3 vettel
        – merchedes shum +0.3 rosberg ecc
        – Ferrari non valutabile su questa pista, ma quante volte massa ha rimediato più di mezzo secondo?
        – etc etc..

        Non prendiamocela sempre con il povero senna perchè è stato etichettato da subito come un raccomandato! Ha una macchina non competitiva quindi non potrà mai competere per posizioni di primo rilievo. Poi dubito sarà un grande campione nemmeno paragonabile allo zio, ma sicuramente un pilota decente e su alcune piste anche veloce.
        Chi vivrà vedrà..

    • hamilton88

      29 ottobre 2011 at 12:29

      condivido pienamente con tuki 🙂 Lewis il N1

  3. Mercedes

    29 ottobre 2011 at 11:44

    Ma che combina Shumacher.. Va be , mi piacerebbe domani una vittoria di Hamilton o Button , ma la vedo molto molto difficile e speriamo che Rosberg riesca a sorpassare Massa.

  4. niki

    29 ottobre 2011 at 11:46

    Grande Karthikeyan!!! con tutto rispetto, dopo tutti gli insulti che gli arrivano, rimanere davanti al tanto decantato Ricciardo è una gran bella risposta. Poi non sarà il migliore del mondo, ma u po’ di piede c’è ed un po’ di rispetto in più non guasterebbe.

    • The.Next

      29 ottobre 2011 at 11:51

      Concordo con te che ci vuole piu’rispetto in generale…ma Karthikeyan non e’stato davanti a Ricciardo…
      Karthikeyan = 1.30.238
      Ricciardo = 1.30.216

      Parte davanti solo perche’Ricciardo ha penalita’ 😉

      • niki

        29 ottobre 2011 at 12:22

        boh i tempi qui sopra sono al contrario (più veloce Karty…) in pratica comunque il tempo è lo stesso… in ogni caso il succo è come dici tu, un pò di rispetto in più non guasterebbe…anche se molti non sanno cosa voglia dire rispetto per qualcuno per cui non stravedono ^_^

      • The.Next

        29 ottobre 2011 at 12:50

        Ho scritto Karthikeyan 1.30.238 e Ricciardo 1.30.216 e mi vieni a dire che i tempi dicono che e’piu’veloce Karthikeyan?
        Mah…

      • Federico Barone

        30 ottobre 2011 at 08:45

        @ The.Next:

        niki si riferiva ai tempi indicati nell’articolo… 😉

  5. schummy

    29 ottobre 2011 at 11:59

    Haia schumy che batosta peccato perchè sembrava in palla otto decimi da nico sono tanti,penso abbia avuto problemi com vibrazioni come in corea. In griglia guadagna una posizione com petrov che verra retrocesso. Schumy in gara si trasforma e dovrebbe fare bene speriamo non resti intrippato in qualche incidente.
    Vai schumy

  6. car79

    29 ottobre 2011 at 11:59

    @sezar
    Volevo far notare che le sospensioni di una F1 son ben diverse da quelle che montano i fuoristrada… ho visto le immagini in qualità non eccelsa da web, ma credo che in quel punto si sia fatta una fossa, visto che diversi piloti si tenevano molto stretti lì; pertanto se l’errore di Massa, sul finire della Q3, lo avesse commesso qualcun altro, non credo che il risultato sarebbe stato diverso!!!

  7. Denis

    29 ottobre 2011 at 12:02

    allora. si prospetta proprio un bel gran premio! Vettel sempre + veloce però meno rispetto al solito considerando che in gara di solito le prestazioni si compattano.
    mclaren e ferrari subito dietro il tedeschino insieme a Webber.
    peccato per Massa.
    Button non si è trovato a suo agio fin dall’inizio ma nonostante ciò con le gomme morbide riesce a compensare un pò tutto.
    e complimenti vivissimi alle toro rosso!
    domani se Vettel non nasconde qualche coniglio nel cilindro posso affermare che lotteranno in 6 per la vittoria.

  8. SEZAR

    29 ottobre 2011 at 12:24

    Come al solito la presuntuosa imbecillità di ferraristi anti-Massa non si fa mai mancare….. Possiate voi soffocare lentamente nella vostra beata ignoranza!!

    @ Aldo (Apostata Ferrari)

    Se Massa cambiasse team, sicure te sarebbe un bene per Lui, visto che la Ferrari non è in grado di dargli una vettura competitiva!! Ferrari = perdenti e rosiconi

    • Frenk

      29 ottobre 2011 at 15:04

      Strozzati…

    • number 1

      29 ottobre 2011 at 17:17

      @ sezar hai rotto sei solo un imbecille e non meriti di scrivere su questo sito.
      fai a cagare.

  9. SEZAR

    29 ottobre 2011 at 12:27

    *sicuramente

  10. Simo

    29 ottobre 2011 at 12:56

    peccato per massa, ma questo suo errore è figlio di una certa aggressività che forse sta ritrovando,speriamo, anche se il canonico mezzo secondo da alonso se l’è preso anche sto giro..

  11. David

    29 ottobre 2011 at 13:06

    grande Mclaren

  12. Enrico

    29 ottobre 2011 at 13:25

    Adesso voglio vedere chi ha ancora il coraggio di dire che schumacher l’anno prossimo tornerà vincente. Anche oggi(tanto per cambiare) paga da rosberg. Non è più quello di una volta, fatevene una ragione. Vale come un kobayashi o un perez qualunque

    • roberto

      29 ottobre 2011 at 19:08

      eccone un altro che de formula 1 non ce capisce una mazza… rosberg cià 7 punti in più in classifica.. non me pare che ce sia na fila de case..A monza a dimostrato di valere ancora l’ingaggio che ha. Lui deve molto a questo sport è vero, ma ditemi voi dove trovate un uomo che dopo 17 anni di sudore e lacrime faccia quello che fa lui..Tanto di cappello..

      • Federico Barone

        29 ottobre 2011 at 20:14

        “cià” è voce del verbo “ciavare”?

  13. tommaso

    29 ottobre 2011 at 14:03

    Nessuno commenta la buona prestazione di Webber (in prima fila dopo l’arretramento di Hamilton), che da questo GP dispone finalmente della Red Bull!!, dopo aver corso per tutta la stagione con qualcosa di simile solo come adesivi…ora, per Newey & Co. c’è da ARRAFFARE anche il 2° posto in classifica finale…ed ecco che Webber torna competitivo. Ma guarda un po’. Jenson svegliati! Tu hai vinto alla grande 3 gare, (Webber vinceraà domani col placet di BufaloBill…), hai fatto una grande stagione ed il vicecampione devi essere tu, se questa F1 ha ancora un senso, e non è diventata una completa e totale farsa. Come temo.

  14. maurooo

    29 ottobre 2011 at 18:09

    il brasiliano sfortunato …..sospensione ballerina ……avete visto come ha tagliato il cordolo ?????
    non lo ha solo tagliato ma l’ha oltrepassato dove c’è uno scalino malefico…. allora non è solamente colpa sua ,ma di quelli che hanno fatto la pista che hanno lasciato lo scalino ….., però..basta stare dentro la pista ed il gioco è fatto .!!!

  15. roberto

    29 ottobre 2011 at 18:56

    Cordolo o non cordolo, quel pezzo di cemento lì non sta affatto bene. Domani saranno in molti a dover fare i conti con quella ‘s’ soprattutto quando si ha uno più veloce di te alle calcagna..Comunque penso che la chiave della gara sarà la strategia.. Anche perchè con quelle gomme…….’???? tra le dure e le morbide c’è il tempo di prendersi un caffè.

  16. DarioK

    30 ottobre 2011 at 00:58

    brava Toro Rosso!!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati