Gerard Lopez: “Raikkonen smentirà tutti quelli che lo criticano”

Gerard Lopez: “Raikkonen smentirà tutti quelli che lo criticano”

Il proprietario della Lotus Renault Gerard Lopez dice che soltanto grandi motivazioni hanno portato Raikkonen in F1 e dichiara che quest’ultime renderanno il campione del 2007 ancora più forte di prima.

Dopo due anni nel WRC, Raikkonen ritorna in F1 nel 2012 con la Lotus Renault.

Le motivazioni sono spesso state chiamate in causa nel corso della sua carriera ed in particolare nei suoi momenti meno brillanti, sia in F1 che in WRC. Tuttavia Lopez dichiara che durante la visita della fabbrica di Enstone col pilota, lo ha visto motivato.

Kimi ha dimostrato in passato di essere un pilota veloce, ed in termini di età può ancora farlo” dice Lopez.
“Riguardo le motivazioni posso dire che da quello che ho colto nel parlare con lui è che è motivato come mai prima. E più la questione verrà portata alla ribalta più Kimi smentirà i suoi detrattori”

“Sono contentissimo che lui sia qui perchè penso che è un passo importante per il team, che vuole diventare un top team in F1

Lopez sente che essendo un campione del mondo, Raikkonen potrà con il suo giudizio analizzare la nuova vettura e farla diventare competitiva per provare a tornare a lottare per le posizione di vertice.

“Abbiamo ritenuto che per capire la competitività della macchina abbiamo bisogno di un grande pilota che ci dia dei riscontri”.

Raikkonen ha detto di essere contento del benvenuto ricevuto alla visita della base della Lotus, e si sente molto rilassato.

“E’ la mia prima volta ad Enstone” dice il finnico “e’ molto bello vedere la fabbrica, mi sento bene e rilassato“.

“Non ho letto i giornali riguardo le reazioni che hanno causato il mio ritorno ma credo sia normale non credete? Tutto ciò comunque non mi mette pressione. I provo sempre a fare del mio meglio quindi non mi metto mai sotto pressione. Sarà eccitante, vedremo come va”.

Stefano Rifici

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

29 commenti
  1. Marco

    3 dicembre 2011 at 19:26

    Forza Kimi

  2. Federico Barone

    3 dicembre 2011 at 19:39

    Beh, se Alonso non dovesse vincere il mondiale nel 2012 (indipendentemente dalle cause) potrebbe andare a far coppia con Kimi alla Lotus-Santander, nel 2013… 😀

    Scherzi e fantaF1 a parte, credo che sarebbero una buona coppia.

    Räikkönen avrà comunque le mie simpatie (ed un po’ di tifo) il prossimo anno.

  3. Davideah

    3 dicembre 2011 at 20:02

    Fatemi capire una cosa…

    Kimi è stato cacciato (anche) con l’accusa di non parlare con il team e quindi di non saper sviluppare la macchina.
    Al suo posto è stato preso Alonso, che doveva indirizzare lo sviluppo e fare chissà quali miracoli tutto da solo…

    Ora

    A quanto pare Alonso non è stato in grado di saper sviluppare le macchine e Kimi viene ingaggiato proprio con il compito di fare quello che a Maranello era stato accusato di non saper fare????

    WTF?!!??!?!?!?!!??!!??!!?!?

    • Federico Barone

      3 dicembre 2011 at 20:09

      Strano… ma è proprio così!

      Wait and see… 😉

    • Alex HAMALORAI

      4 dicembre 2011 at 12:47

      I Miracoli Alonso li ha fatti quest’anno!

      Chi dice il contrario non ha capito una beata mazza!

      Poi con la mancanza di test, come puoi giudicare il valore di un collaudatore.Almeno quando c’era ancora raikkonen nel 2007 e 2008 i test in pista esistevano ancora.Quindi……..

      • gianfranco

        4 dicembre 2011 at 14:00

        I miracoli li ha fatti in pista, di certo non allo sviluppo della macchina…

      • Ale

        4 dicembre 2011 at 19:51

        Concordo con te Gianfranco

    • Mattia

      4 dicembre 2011 at 16:31

      Nel 2007 (e mi sembra anche nel 2008) c’era un certo Michael Schumacher che faceva il pilota di riserva alla Ferrari e partecipava anche ai test (come pilota).
      Non so di chi fosse il merito della competitività della Ferrari di quegli anni, ma negli anni seguenti il numero dei test possibili è diminuito.
      Però bisogna anche dire che anche quando era in McLaren ha sempre guidato una vettura competitiva e penso che un po’ del merito sia anche di Raikkonen.

    • Zardoz

      7 dicembre 2011 at 12:28

      Bhè bisogna tenere conto che la macchina non la progetta nè la assembla Alonso….. sviluppa quello che può e dove può…..

  4. Luneberg

    3 dicembre 2011 at 20:41

    A me è sempre piaciuto Kimi.

  5. Ciccio

    3 dicembre 2011 at 20:44

    Ma lopez non è quello che ha una cicatrice sul collo (stile il cattivo di Highlander) procuratagli dall’ultimo immortale Sutil che ora resta appiedato?

    • !!--MAURO--!!

      3 dicembre 2011 at 22:02

      no, quello è eric lux! lopez è il proprietario del gruppo lotus (quello che fa le vetture stradali, non quello della f1 storica, acuisito da fernandez, da cui la successiva diatriba che ben conosciamo!) che ad inizio anno ha fatto le sue prime dichiarazioni dal momento che era diventato mainsponsor della squadra

  6. Walter176

    3 dicembre 2011 at 20:45

    Sarà a digiuno di F1 ma torna forse più completo…

    • Federico Barone

      3 dicembre 2011 at 21:44

      Stupirà tutti con effetti speciali!

      • MAAXXX (tifoso Ferrari moderato)

        4 dicembre 2011 at 00:45

        staccate col freno a mano?

      • Federico Barone

        4 dicembre 2011 at 09:19

        No, non userà più le rain, non ne avrà bisogno. 😉

  7. jo lotus

    4 dicembre 2011 at 10:26

    ALONSO, NEL 2012 AVRA’ UN ALTRO AVVERSARIO DAVANTI. “GRANDE KIMI” NON VEDO L’ORA

  8. Kimi94

    4 dicembre 2011 at 10:27

    Go Kimi Go!!! 😀

  9. kimi88

    4 dicembre 2011 at 15:14

    Da grande sostenitore di Kimi, sono convinto che farà bene. Il punto cardine della questione è il livello tecnico della macchina, se sarà all’altezza o comunque buono, potrà togliersi delle belle soddisfazioni.
    Di sicuro non avrà troppi problemi di adattamento, ha lasciato la F1 quando l’elettronica l’avevano già messa in secondo piano, certo qualcosa è cambiato, ritrova il KERS e scopre il DRS. Ci sarà da prendere confidenza con le gomme, ma il suo stile di guida è molto pulito e costante, e abbiamo visto già con Button che è uno stile che paga.
    Incrocio le dita personalmente, questo ragazzo è davvero serio, mi piace la sua calma sibillina e il suo charme, ma soprattutto la sua genuinità e la sua spontaneità.
    Il suo ritorno fa bene non solo per il tasso tecnico ma anche per quello umano.
    Grazie per essere tornato Kimi!

  10. Antonio

    4 dicembre 2011 at 21:07

    Ma come fa a dire che kimi sara’ utile allo sviluppo della macchina…sappiamo tutti che kimi e’ si un discreto pilota ma sappiamo anche che lui non e’ un ottimo collaudatore e un uomo in grado di sviluppare la macchina…. E noi ferraristi lo sappiamo….

    • Daniele

      5 dicembre 2011 at 10:36

      Basta parlare per sentito dire, non è mai stato cosi’, e queste voci sono state anche uno dei motivi che hanno demotivato il finlandese a rimanere in F1 negli ultimi 2 anni.

  11. Agisette

    5 dicembre 2011 at 11:13

    KIMI= TRoppo sopravvalutato! E i risultati si sono visti!

    Vinto un mondiale perchè hamilton si e insabbiato all’entrata dei box come un pirla.

    Vi ricordate tutti solo le cose belle di kimi, ma tralasciate la sua DISCUTIBILe freddezza nel tenere un avversario dietro (spa 2008 esempio).

    Kimi… no comment

    • Luca81

      7 dicembre 2011 at 09:55

      ripeto un concetto che già in passato ho espresso.si sicuramente è stato un pò fortunato nel vincere il mondiale 2007….ma lo ripaga della sfortuna avuta in altre 2 occasioni: anno 2003 finisce a soli 2 punti da Schumy..unico nei 5 anni di dominio assoluto Ferrari ad andare vicino a soffiargli il titolo. anno 2005(primo mondiale vinto da Alonso) McLaren un missile,Kimi guida da Dio vince 7 gare (nessuno come lui) ma macchina zero affidabilità (un ritiro anche all’ultimo giro mentre era in testa al Nurburing se non sbaglio).credo che kimi nel sua carriera meriterebbe anche un mondiale in più quindi 2 titoli

  12. kimiabarth

    5 dicembre 2011 at 13:15

    x agisette:ma stai in silenzio e prima di parlare conta fino a dieci……kimi e’ il numero 1 altro che ferpiango

    • Agisette

      5 dicembre 2011 at 14:15

      Si vede che non sei un assiduo frequentatore del mondo della F1.

      Pertanto non ho mai elogiato Alonso.

    • Agisette

      5 dicembre 2011 at 14:43

      INoltre non ‘offendere’ in quanto pure sul forum abarth spari delle belle eresie!!! OLtre a non avere inventiva lessicale. Quindi rifletti prima tu 1 o 2 giorni interi prima di scrivere…

  13. San Bernardo

    9 marzo 2012 at 12:46

    Kimi farà bene solo se avrà una mega astrronave, Lui di suo vale giusto un pilota nella media.
    Lo stesso Massa lo umiliava a ripetizione, parliamo di Massa ovvero quel pilota che puntualmente fa 150 punti meno di Alonso. Tutto il resto sono chicchiere da bar e dettate unicamente dalla simpatia, nulla a che fare con le comptenze sulla F1.

  14. San Bernardo

    9 marzo 2012 at 12:50

    Chi si intende realmente di F1 e soprattutto non ha interessi economici sul rientro di Kimi sa che fondamentalmente quest’ultimo non è nessuno.

  15. San Bernardo

    9 marzo 2012 at 12:55

    Un campione del mondo che viene elegantemente cacciato a pedate da un Top Team e negli ultmi anni … nessuno di questi gli ha dato credito, sta a significare che il Finnico vale semplicemente poco.
    Che poi sulla carta può tornare a vincere non significa un bel nulla perchè comunque sarebbe legato alla prestazione del mezzo.
    Kimi con la Ferrari degli ultimi anni avrebbe riportato gli stessi punti di Massa (a malapena).

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati