Formula 1 | Continua l’indagine sulla vendita della F1 a Liberty Media. La FIA: “Pronti a collaborare con le autorità”

Inchiesta portata avanti dalle autorità anti-corruzione francesi

Formula 1 | Continua l’indagine sulla vendita della F1 a Liberty Media. La FIA: “Pronti a collaborare con le autorità”

Nonostante le rassicurazioni delle parti in causa, le autorità anti-corruzione francesi stanno indagando sulla cessione del pacchetto di maggioranza della Formula Uno a Liberty Media. L’inchiesta, uscita qualche mese fa nel Regno Unito, è stata riportata a galla dal New York Times, il quale riferisce di un conflitto d’interessi tra la Federazione Internazionale e la stessa Libery Media.

Secondo quanto riporta il quotidiano statunitense, il “Parquet National Financier” starebbe investigando sulla questione, analizzando tutte le quote azionarie. Secondo l’ufficio francese, la Federazione avrebbe dato il proprio assenso alla vendita delle quote non considerando che l’1% del pacchetto è di propria proprietà. Questo avrebbe creato un conflitto d’interessi che andrebbe analizzato con estrema attenzione.

La FIA ha negato un quadro di questo tipo, sottolineando come l’intera cessione sia stata svolta in modo trasparente. Un portavoce ha commentato l’intera questione, spiegando come l’organo francese sia pronto a collaborare con le autorità di giustizia per far chiarezza: “La FIA ha sempre agito nel massimo della chiarezza e siamo disposti a collaborare con le autorità di giustizia per chiarire questa situazione. Daremo il massimo supporto per spiegare il nostro punto di vista su questa questione”.

Interpellato sulla questione anche Bernie Ecclestone, il quale ha confermato che nel 2013 c’è stata la cessione dell’1% del proprio pacchetto alla FIA: “Volevano questo e sono stati accontentati. Nel business succedono delle cose, molte il quali non riesci a spiegarti come possano accadere, ma è così. Diverse persone facevano parte di questo progetto con Liberty e qualcuna di queste mi ha detto che c’è un problema. Se salterà fuori qualcosa di sbagliato ci daremo sicuramente un occhiata”.

Liberty non ha espresso nessuna opinione in merito, ma è lecito aspettarsi delle novità nelle prossime settimane.

Roberto Valenti

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Formula 1 | Continua l’indagine sulla vendita della F1 a Liberty Media. La FIA: “Pronti a collaborare con le autorità”

Inchiesta portata avanti dalle autorità anti-corruzione francesi

Roberto Valenti
di 19 ottobre, 2017
Formula 1 | Continua l’indagine sulla vendita della F1 a Liberty Media. La FIA: “Pronti a collaborare con le autorità”

Nonostante le rassicurazioni delle parti in causa, le autorità anti-corruzione francesi stanno indagando sulla cessione del pacchetto di maggioranza della Formula Uno a Liberty Media. L’inchiesta, uscita qualche mese fa nel Regno Unito, è stata riportata a galla dal New York Times, il quale riferisce di un conflitto d’interessi tra la Federazione Internazionale e la stessa Libery Media.

Secondo quanto riporta il quotidiano statunitense, il “Parquet National Financier” starebbe investigando sulla questione, analizzando tutte le quote azionarie. Secondo l’ufficio francese, la Federazione avrebbe dato il proprio assenso alla vendita delle quote non considerando che l’1% del pacchetto è di propria proprietà. Questo avrebbe creato un conflitto d’interessi che andrebbe analizzato con estrema attenzione.

La FIA ha negato un quadro di questo tipo, sottolineando come l’intera cessione sia stata svolta in modo trasparente. Un portavoce ha commentato l’intera questione, spiegando come l’organo francese sia pronto a collaborare con le autorità di giustizia per far chiarezza: “La FIA ha sempre agito nel massimo della chiarezza e siamo disposti a collaborare con le autorità di giustizia per chiarire questa situazione. Daremo il massimo supporto per spiegare il nostro punto di vista su questa questione”.

Interpellato sulla questione anche Bernie Ecclestone, il quale ha confermato che nel 2013 c’è stata la cessione dell’1% del proprio pacchetto alla FIA: “Volevano questo e sono stati accontentati. Nel business succedono delle cose, molte il quali non riesci a spiegarti come possano accadere, ma è così. Diverse persone facevano parte di questo progetto con Liberty e qualcuna di queste mi ha detto che c’è un problema. Se salterà fuori qualcosa di sbagliato ci daremo sicuramente un occhiata”.

Liberty non ha espresso nessuna opinione in merito, ma è lecito aspettarsi delle novità nelle prossime settimane.

Roberto Valenti

http://f1grandprix.motorionline.com/formula-1-continua-lindagine-sulla-vendita-della-f1-a-liberty-media-la-fia-pronti-a-collaborare-con-le-autorita/