Fernando Alonso: “I tifosi mi danno una grande carica!”

"C’è tanta voglia di lavorare per migliorare la macchina"

Fernando Alonso: “I tifosi mi danno una grande carica!”

E’ stato bello tornare a Maranello dopo la vittoria di domenica sera. Ancora in aereo ripensavo alla gara e facevo fatica a crederci. Poi, una volta arrivato qui, ho visto che c’era il sorriso sui volti della nostra gente e mi ha fatto molto piacere vedere quanta voglia c’è di lavorare per migliorare la macchina nel più breve tempo possibile.

Durante la corsa ho cominciato a pensare che ce la potevo fare soltanto dopo l’ultimo pit-stop. Con le intermedie cercavo di guadagnare il più possibile ma sapevo che, con la pista che si asciugava e con la possibilità sempre più concreta di passare alle gomme da asciutto tutto poteva cambiare. Poi dopo la sosta vedevo che Perez andava velocissimo e ci metteva molta pressione ma sapevo che comunque c’era una sola traiettoria asciutta, larga non più di due metri: anche se mi fosse arrivato in scia il sorpasso non sarebbe stato facile e speravo che avrei potuto difendermi fino alla fine.

Peccato che nessun amico abbia puntato sulla vittoria a Sepang o sul primato nel campionato dopo le prime due gare: credo che avrebbero guadagnato delle belle cifre! Però gli amici veri sono tutti molto contenti e felici per questo successo ma nessuno, come tutta la squadra, si fa illusioni. Questo inizio di campionato non è stato come volevamo e c’è tanto, tanto da fare. Però non molliamo ed è una delle caratteristiche che ho sempre ammirato della Ferrari, sia quando ero un avversario sia adesso che ne faccio parte. Le prossime due gare le correremo ancora in difesa, non ci sono dubbi. Finché non dimostreremo di essere competitivi e di poter lottare costantemente per il podio o per la vittoria dovremo cercare di limitare i danni non possiamo fare altrimenti. Se ci saranno condizioni normali, dovremo cercare di non perdere troppi punti rispetto ai migliori: speriamo di farlo come in Australia e in Malesia…

Adesso sono qualche giorno qui in Italia per fare alcuni controlli medici di routine presso il Fisiology Center di Forlì, dove regna incontrastato il mio preparatore Fabrizio Borra. Due o tre volte l’anno facciamo dei controlli medici e fisici per vedere lo stato di forma e tenere sotto controllo tutto l’organismo. Poi tornerò a casa in Spagna per vedere la famiglia e passare qualche giorno con loro. Ci vuole un po’ di relax dopo una gara così impegnativa come quella di Sepang e poi rifinirò la preparazione in vista di un’altra doppietta, quella Cina-Bahrain, caratterizzata da lunghi viaggi e cambiamenti di fuso orario. Certo, sono partito che era ancora inverno e, dopo tre settimane, siamo già in piena primavera: un bel cambiamento!

Queste sono state le mie prime settimane su Twitter e devo dire che è un’esperienza molto piacevole. Era una cosa che volevo fare da un po’ e mi ci sono dedicato con impegno, in prima persona. Nei mesi scorsi avevo visto che si parlava tanto di me su Internet e sui social media così ho pensato che forse sarebbe stato meglio esserci davvero, no? Così posso raccontare dal mio punto di vista qual è la mia vita, cosa faccio quando sono in giro per il mondo per correre, cercando di far capire quelle che sono realmente le mie sensazioni. Niente di tecnico, perché in fondo la Formula 1 resta uno sport dove la riservatezza su certi argomenti rimane importante, ma più un modo per descrivere ciò che circonda l’attività di uno che fa il mio mestiere. Per ora è molto bello, soprattutto leggere tutti i messaggi che mi scrivono i miei “follower”, i suggerimenti che mi inviano: non rispondo perché passerei tutto il giorno a farlo ma li leggo tutti e cercherò di migliorarmi nei prossimi tweet. Devo dire che sono rimasto molto sorpreso innanzitutto per il numero di “follower” che ho avuto da subito. Quando ho postato il primo video stavo facendo uno scalo a Doha prima di andare in Australia e nella lounge avevamo scommesso col mio manager e con Edoardo, il mio fisioterapista, in quanti si sarebbero iscritti al mio account prima della partenza: io ho detto mille, Luis ottocento ed Edoardo seicento. Beh, dopo quattro ore, al decollo per Melbourne, erano trentanovemila! Poi c’è l’entusiasmo: ci sono tantissimi messaggi e tutti positivi e devo dire che mi danno una grande carica.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

77 commenti
  1. Racer

    27 marzo 2012 at 21:44

    Alonso ha fatto una grande Gara… coraggiosa e determinata!

    Grazie Nando per la serietà è la sportività che ci offri. Gran Pilota!

  2. stefano

    27 marzo 2012 at 21:49

    ha sempre lavorato,che bravo:)

  3. Max (tifoso Ferrari)

    27 marzo 2012 at 21:52

    Ti dessero una macchina alla pari degli altri…

    • Stefano

      27 marzo 2012 at 22:24

      Peccato che nel 2007 trovò un debuttante troppo in palla, che gli ha stravolto la carriera. Gran pilota.

      • naico

        27 marzo 2012 at 23:03

        esagera!! “stravolto”…. maddai..

      • adriciva

        27 marzo 2012 at 23:04

        chissà il debuttante in palla gli assetti da chi li prendeva? Ci sono due piloti che hanno gli attributi: Schumacher e Alonso. Sono dei piloti-meccanici. Riescono a dare le giuste indicazioni per trarre sempre il massimo dalla macchina. Anche se schumacher ha vinto 7 titoli penso che quello che ha fatto alonso in questi due anni con una macchina inferiore ha dell’incredibile. Lottare fino all’ultimo gara nel 2010 per il titolo(perso per troppa frenesia) e 2011 per il secondo posto.Non so quanti piloti riescono a fare questo. Poi domenica si è visto che il piede lo tiene e come! il debuttante del 2007 come mai è arrivato terzo con una macchina superiore?

      • frederick

        27 marzo 2012 at 23:11

        Peccato che stranamente Massa gli assetti di Alonso non li ha -.-

      • Antenato

        27 marzo 2012 at 23:16

        Piu che debuttante nel 2007 trovò un manager che fece di tutto per rendergli la vita difficile, il tutto per pompare il suo pilotuccolo, a costo zero nel primo anno e allevato dall’età di 12 anni,
        tutto bello made in England.

        Adesso glie la sta facendo scontare Whitmarsh rendendolo spesso ridicolo al cospetto di un paracarro.
        Martin adorava Alonso e lo ha sempre dimostrato anche negli anni successivi.
        Nel 2009 provò anche con delle avance molto ma molto lusinghiere ma ovviamente dallo Spagnolo ricevete delle risposte direi abbastanza brutali, come ovvio che fosse e da allora si spensero le simpatie.

      • adriciva

        27 marzo 2012 at 23:23

        oltre gli assetti ci vuole pure il piede. Massa va forte se la macchina è forte. Alonso va forte anche quando la macchina è inferiore alle altre. Penso che questo sia la differenza tra un pilota campione e un pilota normale.

      • Francesco

        27 marzo 2012 at 23:41

        @frederick, scusa, ma cosa fai nella vita, lavori in un circo??? o fai il comico di professione? si guadagna bene?
        no, perchè con le cagate che scrivi se ne deve far ridere di gente!!!!
        per me sei proprio un campione per le pirlate che spari…
        se per ogni pollice verso ti fossi preso un €cent saresti milionario!!!
        torna in Frankenstein junior, va là!!!

      • Stefano C

        28 marzo 2012 at 11:48

        Si Naico, gli ha stravolto la carriera, perchè in Mc Laren senza Hamilton avrebbe come minimo vinto altri 2 titoli; scappato, in Renault vinse 2 corse. Attenti, non dico che Hamilton sia più forte o meno forte, dico solo che la convivenza di Alonso con un pilota veloce quanto lui è difficile; ma vi ricordate le staccate ad Indianapolis 2007, e il pugno alzato contro il box; non vi fu ordine di scuderia come in Germania 2010 (questi sono i fatti), o in Malesia 2012 (ipotesi realista.
        Un caro saluto a Naico e a tutti. Per cortesia usiamo sempre un livello decente, senza dire ad altri se lavora in un circo o meno e rispettimoci tutti.

      • Stefano C

        28 marzo 2012 at 13:46

        a Francesco.

        Complimenti per lo stile che usi e il lessico da fine linguista. Fredrick, senza offendere nessuno ha detto cioò che pensava. Bene controbattilo, con educazione. Un commento: cafone ed ignorante.

      • Francesco

        28 marzo 2012 at 15:42

        Bravo, bravo…
        Clap, clap, clap, clap…
        cos’hai vinto?
        devi fare bella figura con qualcuno?
        Si vede che non conosci fedrerick, che quanto ad essere corretto e a dire le cose come stanno ce ne passa…
        Bravo, davvero…

      • Stefano C

        28 marzo 2012 at 16:01

        Non devo fare bella figura con nessuno, non me ne importa nulla; dico solo di essere rispettosi gli uni verso gli altri; di essere ironici; di tirarci frecciatine; quello che tu hai detto riveste invece le caratteristiche dell’offesa personale. Francesco, divertiamoci.

        Un saluto Stefano

      • SpeedLimit OO

        29 marzo 2012 at 13:06

        i c€@*§oni a cui non va proprio giù che Alonso sia un vero asso del volante, devono per forza dire la loro… altrimenti non sono contenti.

    • Zardoz

      28 marzo 2012 at 00:35

      Scusa max, FREDERICK!!! Ma ti rendi conto che sei l’ unico rimasto AL MONDO che difende massa?????!!!!????? E piantala dai abbi un pò di dignità, massa ormai nn sa piu cos’ è ma almeno tu dai, lo dico per te eh.

      • ATTILAreDEGLIunni.

        28 marzo 2012 at 08:41

        ma cosa dici zardoz?! Massa è il migliore! A sepang è stato quasi doppiato dal compagno solo perché in Ferrari non vogliono vincere più mondiali, danno a Felipe una macchina non competitiva perché preferiscono avere pochi punti. Non è competitivo dal 2010 solo perché la ferrari gli da una macchina con il setup sbagliato, lui sarebbe meglio di Alonso e Hamilton messi insieme…
        P.S. frederik, ero ironico non ti sto appoggiando.

  4. FB

    27 marzo 2012 at 21:54

    La Formula1 di ora non ha più niente a che fare con quella (vera) del passato…

  5. marco

    27 marzo 2012 at 22:00

    GRAZIE ALONSO!!!! sempre il migliore.

  6. salvo86

    27 marzo 2012 at 22:02

    dop l’abbandono alle corse da parte di schumacher io penso ke noi tutti tifosi ferrari abbiamo un pò pianto xkè ha lasciato in noi tutti un bel rigordo e un bel bottino di vittorie e di soddisfazioni ma con l’arrivo di alonso è tornato il sorriso sui volti dei ferraristi è x questo ke ci tengo a dire grazie FERNANDO ALONSO x i momenti fantastici ke ci regali ma sopratutto x la serietà è l’orgoglio ke hai alla guida della nostra ferrari GRAZIE DI CUORE……….

    • RIccardo

      28 marzo 2012 at 16:21

      scrivere con tutte le lettere… no?? qui si possono più di 160 caratteri…

      • SALVO86

        28 marzo 2012 at 22:47

        caro riccardo io scrivo come cavolo mi pare, se a tè da fastidio cm scrivo o se da fastidio ke mancano lettere di certo non sei tenuto a leggere……..MA è ANCHE VERO KE SEI TENUTO A NON ROMPERE I MARONI

      • Slauzy

        30 marzo 2012 at 00:19

        BRV ! L’mprtnt è frs cpr!

  7. AleMans

    27 marzo 2012 at 22:28

    Ecco la lotta tra Alonso e Perez, per chi non ha visto la gara o vuol far finta di non vedere…

    http://www.youtube.com/watch?v=6ATzOeO32yY&feature=b-vrec

    • Francesco

      27 marzo 2012 at 22:40

      ok, abbiamo visto e non abbiamo fatto finta di non vedere…
      e allora???
      non ho capito il tuo post…

    • AleMans

      27 marzo 2012 at 22:41

      Perez si è fatto tutto il cordolo rischiando di distruggere il fondo.

    • Francesco

      27 marzo 2012 at 22:44

      spero tu ti riferisca al fatto che perez ha fatto un normalissimo lungo in una normalissima e giustificabilissima situazione di gara in cui tutti erano ormai allo stremo…
      di certo in queste condizioni fernando è un pilota con più capacità di tanti altri, giovani e meno giovani, di gestire al meglio le sue possibilità e di questo lui ne ha fatto uno dei suoi punti di forza!!!

      • Francesco

        27 marzo 2012 at 22:45

        …e quindi di perdere anche la seconda posizione…

      • AleMans

        27 marzo 2012 at 23:01

        Era solo per far rivedere ai teorici del complotto quello che è successo, a “mente fredda”.

      • AleMans

        27 marzo 2012 at 23:10

        Anzi, “a bielle ferme”

      • Francesco

        27 marzo 2012 at 23:36

        no, A Bielle Ferme!!! come lo scrive Secchi!!!

      • Francesco

        28 marzo 2012 at 00:00

        ok, bene, scusa ma sai, fernando ci ha così bene abituati alle sue imprese che noi ci crediamo sempre mentre i suoi detrattori hanno sempre la scusa pronta: domenica si chiamava a seconda del momento, cu_lo, pioggia, perez, acqua, massa, ‘sti caxxi!!!

  8. salvo86

    27 marzo 2012 at 22:46

    forza ferrari

  9. Franz Iacobelli

    27 marzo 2012 at 23:47

    Come ho già ripetuto non sono affatto antiferrarista, ma non vorrei che a Maranello si montassero troppo la testa, a cominciare da Alonso! Non dimentichiamo che ha anche approfittato di condizioni meteo particolari e imprevisti delle McLaren!
    In Cina sapremo qlcsa di più

    • Francesco

      27 marzo 2012 at 23:55

      vorrei ricordarti che in tanti anni di F1 ci sono stati piloti che hanno vinto il mondiale per molti, molti, molti, molti meno punti dei 25 che ha beccato Fernando domenica…
      Da come si era messa la faccenda ne doveva passare di tempo per una vittoria…
      Fatto sta che gli altri, tutti quanti, a parte Perez, sono stati a GUARDARE il Fernando che volava, anzi, planava sul’acqua!!!

      • SCR34M

        28 marzo 2012 at 00:39

        Sono passati giorni, ma devo ancora leggerlo il commento in cui 1, almeno 1 abbia detto la verità con obiettività e cioè che avessero un assetto da bagnato.
        Ma tant’è che esternare la verità non farebbe comodo a nessuno visto che al 99 % qui son tutti Feraristi 😉

      • Francesco

        28 marzo 2012 at 10:04

        veramente è stato detto e io l’ho ribadito in fondo al post di Secchi “A Bielle Ferme”…

      • Slauzy

        30 marzo 2012 at 00:23

        Non è vero che qui son tutti ferraristi. Un buon 50% è costituito da tifosi RB che però gioiscono in caso di trionfo ferrari. Ne vedremo delle belle!

  10. PaoloF

    28 marzo 2012 at 00:28

    Secondo il mio modesto parere, la Ferrari potrà portare tutti gli aggiornamenti che vuole, ma il divario con gli altri è enorme.
    La macchina ha dei gravi problemi al telaio, alle sospensioni e nell’aerodinamica, troppi per poter essere risolti con due mesi di lavoro, se poi dovesse accadere sarà un vero miracolo, come quello di domenica.
    L’unica cosa positiva è l’incredibile bottino di punti e l’apparente mancanza di una macchina e di un pilota (in questo ordine) che possa uccidere il campionato dopo 8 Gp.
    La speranza è l’ultima a morire, quindi FORZA FERRARI.

    • AleMans

      28 marzo 2012 at 00:34

      Se in Cina dovessero portare aggiornamenti potremo capire se stanno facendo il lavoro giusto, anche se la oarte di sviluppi piú importante sará per Barcellona.

  11. dario

    28 marzo 2012 at 06:52

    ..per i signori che costruiscono la monoposto… date a Fernando una macchina competitiva e il mondiale è nostro !

  12. MikeCTF (tifoso Ferrari)

    28 marzo 2012 at 09:17

    Io la vedo cosi’: per una volta in Ferrari hanno scommesso su un azzardo (assetto misto asciutto / bagnato, perche’ altrimenti non mi spiegherei la differenza incredibile di tempi sul giro) ed e’ andata BENE! Gli altri anni tutti gli “azzardi” strategici finivano in un mare di vergogna.

    QUINDI: bene cosi’ dato che si giocava in difesa, grande Nando, sviluppate sta F2012 e lottate come belve!! 😉

  13. Matteo

    28 marzo 2012 at 11:29

    ma falla finita, mercenario! non te ne frega nulla dei tifosi, per te conta solo il denaro! è come se questi discorsi li facesse Ibrahimovic, chi ci crederebbe??

    • Stefano C

      28 marzo 2012 at 13:24

      Ti quoto Matteo; per non dire che alle prime difficoltà scappa e torna perdente in Renault.
      Il pilotuccio debuttante ad Indianapolis staccava 10 metri dopo questo fenomeno. E il fenomeno alzava il pugno contro il box, reo di non dare ordini. Che figura…..roba da scappare in un altro campionato.

    • Beppe (tifoso Redbull)

      28 marzo 2012 at 15:55

      Quoto al max nessuno ricorda le dichiarazione rilasciate quando correva in Reanult?

      Beppe

  14. michele

    28 marzo 2012 at 13:21

    @Alonso

    Mi sei simpatico…perchè

    nonostante tutte le batoste che hai preso da Hamilton…anche nel 2007.. non ti sei mai arreso..

    sei tenace..

    e per questo meriti un elogio

    però nando..

    la classe non è acqua..

    e quindi dovrai sempre prostrarti di fronte all’immensità della classe di Hamilton..

    anzi perché non ti fai un bell’altarino a maranello ..con la sua foto

    così potrai pregarlo…
    tutti i giorni..

    io già mi sto attrezzando..

    fallo anche tu!!!

    Ciao nando e…
    senza rancore…

    • Stefano C

      28 marzo 2012 at 13:29

      Grande Michele, bisogna solo, io e te insieme consigliare a Lewis di stare calmo e di aspettare un giro, un giro solo dietro quelli che raggiunge e per gli altri non ci sarà nulla da fare. In canada, vittima del suo immenso talento usciva dalla chicane a velocità doppia di Button e l’altro lo sbatteva a muro. Per non parlare di Spa 2008, quando ridicolizzò un certo Raikkonen specialista di SPA. Deve solo non avere fretta e adesso sta correndo per il titolo. Sono contento di avere trovato un intenditore di piloti come te Michele.
      Stefano

      • michele

        28 marzo 2012 at 15:44

        Si ma in Canada 2011,

        l’abbiamo visto solo io e te ed altri quattro gatti che button ha sbattuto a muro hamilton che lo stava ridicolizzando!

        E poi è andato a vincere una gara..che doveva vincere il compagno!..prendendosi anche la fama di pilota da bagnato!

        Forse per le mutande…

        Gli altri non hanno voluto veder nulla!

        Neppure la redazione lo ha mai detto….

        Ponzio Pilato…

        …tu hai da dire qualcosa?

      • Stefano C

        28 marzo 2012 at 16:22

        Ti rispondo che poche volte ho visto ragazzi come Lewis; pilota dalle qualità straordinarie, penalizzato da una F1 che è divenuta un mondiale endurance. E’ un pilota che non può vedere una macchina più lenta davanti, come lo era Senna, come lo era Peterson. Questo è Lewis. In pochi si ricordano come ha controllato la macchina nella curva dove uscì Raikkonen a SPA 2008, e all’Eaou Rouge un kilometro dopo. Un grandissimo. Deve solo stare attento a non diventare vittima dell’immenso talento che ha. Un caro saluto.

      • michele

        28 marzo 2012 at 17:09

        Ma tu da dove sbuchi, ..stefano?

        Per mesi mi sono dovuto arrabattare io e pochi altri, con gli attributi, a parlar bene di Lewis

        …era come se gli altri nonn vedessero il suo enorme talento…o i torti che subiva…

        ce ne fossero altri dieci solo come te e sarebbe tutto diverso qui sul blog….

        La vera F1…ormai è morta…è Lewis…è l’ultimo eroe…

        ora cercano di uccidere anche lui…
        come hanno fatto con Senna…

        Forse un giorno ti dirò quello che penso…

        Ciao….Stefano!!!

      • baba1

        28 marzo 2012 at 17:18

        Anch’io penso che Hamilton sia destinato a diventare un campione, è uno che ci mette un’aggressività che pochi altri hanno. Sicuramente darà soddisfazioni, anche perchè ora ha una grandissima macchina.

      • michele

        28 marzo 2012 at 17:29

        O Principe, …mio Principe…

        qualcuno un giorno ti renderà giustizia????

        il giorno della vergogna!!!!!!!!!!!!!!

        http://www.youtube.com/watch?v=_5LeCacbY7s

        Scusami Nando, se ti rubo spazio…

        ma capirai senz’altro..

        tu per molte cose sei un signore!!!!!

      • michele

        28 marzo 2012 at 17:32

        Strano…quello lì su tre ruote in Canada 2011 mi ricorda qualcuno….mi sembra di averlo già visto…

        a si…ecco ora mi ricordo….

        http://www.youtube.com/watch?v=PE5pPkm5M9w

        dicevo..che l’avevo già visto!!!

      • Stefano

        28 marzo 2012 at 23:58

        A Paolo F

        Guarda Paolo che Button non mi fa saltare i nervi, io non tifo per nessuno, ti dico solo che, oggettivamente parlando non vi è confronto tra i due Mc Laren. Ti ricordo che Button le ha prese per metà stagione 2009 dal vecchio Barrichello, per favore. Ricordati come Hamiton lo ha passato in pista per più di una volta. Prova a chiedere alla Mc Laren se vogliono Hamilton o Button, poi vedrai.

    • Stefano C

      28 marzo 2012 at 18:08

      Michele, vidi il mio primo GP in TV nel 1976, in Giappone, quando Lauda perse il titolo con Hunt; ti ribadisco che poche volte ho visto talenti alla Lewis; sono andato a vederlo guidare a Monaco, vacci è uno spettacolo. Il limite di Lewis, sembra paradossale, è proprio l’immenso talento, del quale, può rimanere vittima. Credo che le corse “calme” di questo inizio rappresentino una maturazione in vista del secondo titolo.

      Un saluto

      • michele

        28 marzo 2012 at 18:15

        Mi hai tolto le parole di bocca….la penso proprio come te!

        Ed anche qualcun’altro qui, ma non molti…

        Il suo limite?

        Non essere nato trent’anni prima…

        Oggi il mondo è cambiato…e la F1 è controllata da poteri che vogliono gestire tutto, anche quello che succede in pista…con la scusa dei regolamenti..

        Lewis è l’ultimo vero grande…

        egli non ha paura di nulla…

        Le gente così…è sempre stata scomoda…
        perché non abbassa mai la testa..

        e se lo consoco bene…

        avrà sofferto tanto a non potersi scatenare..

        prima o poi forse lo rivedremo nella sua vera natura…
        quella del suo piccolo grande fratello…

        Gil…

      • PaoloF

        28 marzo 2012 at 18:38

        Sembrate due chexxhe in crisi di identità e di risultati.
        Certo che il buon Button vi ha proprio fatto saltare i nervi.
        Perché non andate a sbattere i vostri logorroici post sugli articoli che parlano dell’ex cocco d’Inghilterra.
        Certo che di F1 ne avete vista poca, se per voi il miglior talento degli ultimi 30 anni è Hamilton.

      • michele

        28 marzo 2012 at 18:57

        @paoloF

        Ciao amore dolce….!!!

        volevo dirti che…
        sentivo la tua mancanza…
        sai…

        se ogni tanto non interviene qualcuno come te…
        non mi sento davvero
        “soddisfatto”!!!

        Se vogliamo parlare di chexxe…allora ..va bene..caro!

        Ma se mi parli di F1 e di chi ci capisce..
        allora dolcezza..
        hai fatto male i conti…

        se vuoi fare a chi se ne ricorda di più…
        o giocare a Rischiatutto o Lascia o Raddoppia con me sull’argomento..
        non c’è problema…

        dal ’68 ad oggi…ce n’è quante ne vuoi….

        e lascia stare il cocco di mammina sua…
        che non ha bisogno mica dei tuoi commenti…

        amorino mio…….!!!

        Però debbo darti ragione su una cosa…stella mia…

        siamo andati a finire sul “territorio” di nando…

        non farò più interventi..qui..
        ne altrove per oggi..
        per enorme sollievo…tuo e di button!

        E scusate pure a voi chexxe
        …non nulla contro… anzi ognuno ha i suoi diritti,
        …ma questo però…

        ha passato il limite…!

      • PaoloF

        28 marzo 2012 at 19:39

        Mamma mia quanto vi scaldate, fatevele due risate, si scherza no ?
        Però siate meno caustici con Alonso, che di certo non è un santo né un simpaticone, ma neanche Hamilton è una persona sincera e come pilota deve ancora dimostrare molto.
        Quanto ad Alonso, non sarà tra i più bravi della storia, ma un fuoriclasse lo è.

  15. baba1

    28 marzo 2012 at 14:06

    quindi state dicendo che Alonso è un pivello, lento, moscio, ignorante, fortunato, fallito????
    l’omertà è una brutta cosa

    • Stefano C

      28 marzo 2012 at 14:29

      baba1 ti quoto per l’ironia di dimostrata. No Alonso è un fortissimo pilota, anzi, sono convinto che senza scappare dalla Mc Laren, avrebbe due mondiali in più. Nel 2007 ebbe sfortuna a trovare un debuttante di così rara bravura; pensa se avesse fatto ad Hamilton quello che fece a Massa in Cina 2010, passandolo ai box. Andava fuori.

      • baba1

        28 marzo 2012 at 15:07

        ok, ora ti sei chiarito 🙂

      • Francesco

        28 marzo 2012 at 15:48

        @Stefano C

        adesso ti ho capito: abbiamo “fedrerick 2 la vendetta” tutto chiacchere e niente cervello!!!

        BRAVO, BRAVO, DAVVERO…

      • Stefano C

        28 marzo 2012 at 16:12

        caro Francesco, rispondi veloce, visto che parli di cervello, quale parte del cervello si chiama telencefalo? Cosa è un neurone? ed un assone?; sai dirmi cosa è una sinapsi nervosa? E il cervelletto a cosa serve? Guarda caschi male con me; oltre ad essere maleducato sei anche un ignorante. Dai rispondi.

      • Stefano C

        28 marzo 2012 at 16:26

        Francesco, come, un intenditore come te che offende gli altri, che parla di cervello non sa rispondere a cose così semplici circa il funzionamento di questo? Parli di cervello e non sai come funziona?
        Bene, parliamo di musica, qui conosci un po’ di armonia, solfeggio o devi fare dei corsi?Quanto sei ignorante, pensavo di meno. Non ti parlo più sei troppo al di sotto del livello medio.

  16. alberto

    28 marzo 2012 at 14:23

    mi fa piacere pensare che sia stato simoncelli a spingere la rossa alla vittoria 🙂

  17. Alef1fan

    28 marzo 2012 at 15:07

    Che stolti… negare la classe di Fernando Alonso dopo la gara in Malesia…

    • michele

      28 marzo 2012 at 15:41

      E chi la nega….
      è un bel pilota…
      tenace..coriaceo…

      non male!

      • PaoloF

        29 marzo 2012 at 01:02

        Gli toglieresti quella bella tutina rossa eh…
        Buogustaio.

      • michele

        29 marzo 2012 at 18:20

        Guarda che scherzo!

        a me piacciono le donne

        e che donne…!!!

        anche se a volte vorrei essere gay,

        gli uomini sono meno complicati

        e più sinceri!

        ma purtroppo sono condannato a stare tutta la vita dietro le sottane…

        comandato dalle parti basse!

        siamo schiavi di noi stessi,

        o meglio, dei nostri attributi!!!

  18. Max

    28 marzo 2012 at 15:45

    al di là della graditissima vittoria di Alonso, la cosa che mi ha più entusiasmato è che finalmente la Ferrari ha corso con due macchine (quella di Alonso e quella di Perez), cosa che non si verificava ormai da almeno 4 anni.

    Ok Felipe, so, Fernando & Sergio are faster than you. Can you confirm you understod that message?

  19. Alex HAMALORAI

    28 marzo 2012 at 16:14

    Sei tu Nando che ci dai ancora la carica per vedere ste caxxo di gare fatte col cxxo e col cuore!!!!

    Avanti Fer Avantiiiiiiiiii!!!!!!

  20. Joblack

    31 marzo 2012 at 10:20

    Alonso è uno che lo stipendio se lo guadagna con onestà.

    2 anni fa per colpa del muretto Ferrari perse un titolo all’ultima gara ormai certo, ma non si è abbattuto.

    L’anno scorso nonostante tutto vince una gara quando le macchine furono messe tutte sullo stesso piano proibendo il soffiaggio sugli scarichi.

    Poi il peso nullo di Domenicali in seno alla FIA lo ricacciò indietro.

    Vi ricordate il grande Piccinini? Che fine a fatto?

    Un altro errore Ferrari è stato quello di licenziare Todt per poi averlo contro in FIA.

    Gli alti e bassi della Ferrari hanno tutti un responsabile: Luca di Montezemolo.

    Questo è ovvio …. lo so!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati