F1| Wolff: “Nessun pronostico per la gara”

Il team manager della Mercedes è fiducioso del potenziale della macchina, nonostante le nuove regole

F1| Wolff: “Nessun pronostico per la gara”

Il team manager della scuderia tedesca, vincitrice del titolo costruttori e piloti 2016, ha dichiarato di non voler fare previsioni in merito alla stagione 2017, anche se ha ammesso che i margini si sono ristretti tra Mercedes, Ferrari e Red Bull, dopo le nuove regole.

Questa settimana, con il gran premio di Melbourne inizia una nuova era per la Formula 1, in seguito alle modifiche dell’aerodinamica e dei pneumatici, studiate per rendere le macchine più veloci, più difficili da guidare e all’apparenza, più aggressive. Tuttavia, la casa tedesca, è convinta di aver fatto tutto quello che è necessario per mantenere il dominio.

“Abbiamo affrontato con determinazione la sfida delle nuove regolazioni”, ha dichiarato Wolff a Crash.net, “Siamo stati i più forti negli ultimi tre anni con le regole stabili ma nessun team è riuscito a mantenere il successo dopo un cambio così radicale nel regolamento. Tuttavia, una sfida così, fa solo bene alla squadra”.

Secondo il manager austriaco, non c’è da preoccuparsi più di tanto, poichè tutti iniziano da zero: “Con le nuove regole, tutti iniziamo dallo stesso punto; questo può significare possono esserci delle opportunità, ma anche dei rischi per ogni squadra in griglia. Per capire quanto può essere imprevedibile la Formula 1, basta vedere il 2009 con Brawn che ha vinto il titolo costruttori, dopo essere stata sull’orlo dell’estinzione!”.

Dopo i test brillanti della Ferrari, Wolff rimane comunque fiducioso delle potenzialità della Mercedes, ma non vuole fare nessun pronostico per la gara di domenica:

“Abbiamo un forte rispetto per ogni nostro rivale e rispettiamo ogni team che tenta di trovare il bandolo della matassa, in quanto al loro interno vi sono persone intelligenti, le migliori in questo campo. Noi, abbiamo fatto il massimo durante l’inverno e anche se non siamo stati i più veloci nei test, si tratta solo di capirne il perchè e cosa fare per migliorare. Solo quando la bandiera a scacchi sventolerà, le chiacchiere finiranno…”.

Jessica Cortellazzi

 

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati