F1 | Villeneuve critico sul GP del Canada: “Questo spettacolo non ha nulla a che vedere con la Formula 1”

"I piloti non possono attaccare e questa è una situazione inaccettabile", ha aggiunto

F1 | Villeneuve critico sul GP del Canada: “Questo spettacolo non ha nulla a che vedere con la Formula 1”

In un’intervista rilasciata alle colonne del quotidiano Le Journal de Montréal, Jacques Villeneuve ha pesantemente criticato l’ultimo Gran Premio del Canada, sottolineando come lo spettacolo visto in pista non abbia nulla a che vedere con la Formula Uno. L’attuale opinionista di Sky Sport è tornato a criticare le gomme di quest’anno, colpevoli secondo lui di una finestra termica troppo ristretta. I piloti, infatti, non riescono a spingere sulla mescola fino in fondo dato che spesso e volentieri le squadre riscontrano delle temperature di esercizio troppo alte. Una situazione inaccettabile che Villeneuve non riesce a giustificarsi.

Ecco le parole del canadese: “La gara ha seguito il classico schema visto durante questa stagione. I piloti hanno dovuto gestire le gomme, con quest’ultime che finivano per surriscaldarsi. C’è stata un’economia constante per tutto il GP e questa non è Formula 1. I guidatori non erano in grado di fare nulla. Attaccavano un giro, ma poi andavano in difficoltà con le temperature, finendo per fare due o tre tornate di conserva. Una situazione inaccettabile”.

“Quest’anno, inoltre, sono state prese delle decisioni davvero stupide”, ha aggiunto Jacques. “La terza zona DRS, per esempio, ha portato le squadre ad aumentare le ali, portando quindi i piloti a compiere meno sorpassi. Una mossa che in teoria doveva aiutare le manovre in pista, ma che nella sostanza ha provocati l’effetto contrario. Gli spettatori pagano il biglietto dell’autodromo per vedere spettacolo, scontri e sorpassi, ma purtroppo non è quello che accade”.

F1 | Villeneuve critico sul GP del Canada: “Questo spettacolo non ha nulla a che vedere con la Formula 1” 4.25/5 (85.00%) 8 votes
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

F1 | Villeneuve critico sul GP del Canada: “Questo spettacolo non ha nulla a che vedere con la Formula 1”

"I piloti non possono attaccare e questa è una situazione inaccettabile", ha aggiunto

Roberto Valenti
di 14 giugno, 2018
F1 | Villeneuve critico sul GP del Canada: “Questo spettacolo non ha nulla a che vedere con la Formula 1”

In un’intervista rilasciata alle colonne del quotidiano Le Journal de Montréal, Jacques Villeneuve ha pesantemente criticato l’ultimo Gran Premio del Canada, sottolineando come lo spettacolo visto in pista non abbia nulla a che vedere con la Formula Uno. L’attuale opinionista di Sky Sport è tornato a criticare le gomme di quest’anno, colpevoli secondo lui di una finestra termica troppo ristretta. I piloti, infatti, non riescono a spingere sulla mescola fino in fondo dato che spesso e volentieri le squadre riscontrano delle temperature di esercizio troppo alte. Una situazione inaccettabile che Villeneuve non riesce a giustificarsi.

Ecco le parole del canadese: “La gara ha seguito il classico schema visto durante questa stagione. I piloti hanno dovuto gestire le gomme, con quest’ultime che finivano per surriscaldarsi. C’è stata un’economia constante per tutto il GP e questa non è Formula 1. I guidatori non erano in grado di fare nulla. Attaccavano un giro, ma poi andavano in difficoltà con le temperature, finendo per fare due o tre tornate di conserva. Una situazione inaccettabile”.

“Quest’anno, inoltre, sono state prese delle decisioni davvero stupide”, ha aggiunto Jacques. “La terza zona DRS, per esempio, ha portato le squadre ad aumentare le ali, portando quindi i piloti a compiere meno sorpassi. Una mossa che in teoria doveva aiutare le manovre in pista, ma che nella sostanza ha provocati l’effetto contrario. Gli spettatori pagano il biglietto dell’autodromo per vedere spettacolo, scontri e sorpassi, ma purtroppo non è quello che accade”.

http://f1grandprix.motorionline.com/f1-villeneuve-critico-sul-gp-del-canada-questo-spettacolo-non-ha-nulla-a-che-vedere-con-la-formula-1/