F1 | Verstappen: “Vi spiego come fare sorpassi e vincere in Formula 1”

"Sai quando si può o non si può fare, lo devi programmare e pensare, viene naturale. La prima vittoria a Barcellona? Non me l'aspettavo, ero molto rilassato e sereno"

F1 | Verstappen: “Vi spiego come fare sorpassi e vincere in Formula 1”

Pochi giorni dopo la sua seconda vittoria in carriera, ottenuta nel Gran Premio della Malesia, Max Verstappen sa che il suo percorso in Formula 1 sta crescendo sempre di più, e nonostante a volte la sua guida possa essere considerata troppo aggressiva e dura i risultati con la Red Bull cominciano ad arrivare poco alla volta, anche grazie a una netta evoluzione della stessa vettura che sta dando filo da torcere a Ferrari e Mercedes nelle ultime gare.

Tanti considerano Max un vero talento della F1 e un futuro campione del mondo. L’olandese sa che c’è molta pressione attorno a lui ma è convinto del suo stile di guida per conquistare tanti successi: “Non mi arrabbio spesso, credo. Soprattutto perchè quando guidi da molto tempo – e io ho iniziato a 4 anni – sai cosa fare in ogni occasione. Quando si spengono le luci c’è qualche piccola paura, perchè vuoi fare una buona partenza, ma comunque non è paragonabile a quando sei piccolo, perchè tutto ti sembrava nuovo e molto difficile”, ha spiegato Verstappen.

Christian Horner crede molto nel suo potenziale: “Tutti si sono subito accorti del talento di Max, fin dal momento in cui è salito su una vettura di Formula 1. In Toro Rosso ha fatto molto bene, poi è arrivato in Red Bull. Anche se la sua guida può sembrare dura sta migliorando molto e accumulando esperienza.

Sempre ai microfoni di Mobil 1 The Grid Verstappen ha raccontato la sua prima vittoria a Barcellona: “A dire la verità è stato un weekend di grande relax. Ho passato 3 giorni al simulatore perchè dalla Toro Rosso alla Red Bull cambiava ogni cosa, come per esempio il  volante e il suo uso. Non sentivo la pressione, dovevo solo portare a termine la gara. Vincere era qualcosa di inaspettato e l’incidente in Mercedes mi ha aiutato sicuramente, ma mi sentivo bene in macchina e gli ingegneri mi aiutavano molto”, ha continuato.

Poi l’olandese ha spiegato cosa significhi per lui fare sorpassi: “Per me è tutta una questione di sensazioni ed emozioni. È un po’ difficile da spiegare ma comunque sai quando si può o non si può fare, quando puoi farlo lo devi programmare e pensare, ma è qualcosa che viene naturale. Mi ha aiutato molto mio padre”, ha spiegato Verstappen.

Fabiola Granier

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Pingback: F1, Max Verstappen: «Devo tutto a mio padre» - Arcobaleno Sport

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

F1 | Verstappen: “Vi spiego come fare sorpassi e vincere in Formula 1”

"Sai quando si può o non si può fare, lo devi programmare e pensare, viene naturale. La prima vittoria a Barcellona? Non me l'aspettavo, ero molto rilassato e sereno"

Fabiola Granier
di 4 ottobre, 2017
F1 | Verstappen: “Vi spiego come fare sorpassi e vincere in Formula 1”

Pochi giorni dopo la sua seconda vittoria in carriera, ottenuta nel Gran Premio della Malesia, Max Verstappen sa che il suo percorso in Formula 1 sta crescendo sempre di più, e nonostante a volte la sua guida possa essere considerata troppo aggressiva e dura i risultati con la Red Bull cominciano ad arrivare poco alla volta, anche grazie a una netta evoluzione della stessa vettura che sta dando filo da torcere a Ferrari e Mercedes nelle ultime gare.

Tanti considerano Max un vero talento della F1 e un futuro campione del mondo. L’olandese sa che c’è molta pressione attorno a lui ma è convinto del suo stile di guida per conquistare tanti successi: “Non mi arrabbio spesso, credo. Soprattutto perchè quando guidi da molto tempo – e io ho iniziato a 4 anni – sai cosa fare in ogni occasione. Quando si spengono le luci c’è qualche piccola paura, perchè vuoi fare una buona partenza, ma comunque non è paragonabile a quando sei piccolo, perchè tutto ti sembrava nuovo e molto difficile”, ha spiegato Verstappen.

Christian Horner crede molto nel suo potenziale: “Tutti si sono subito accorti del talento di Max, fin dal momento in cui è salito su una vettura di Formula 1. In Toro Rosso ha fatto molto bene, poi è arrivato in Red Bull. Anche se la sua guida può sembrare dura sta migliorando molto e accumulando esperienza.

Sempre ai microfoni di Mobil 1 The Grid Verstappen ha raccontato la sua prima vittoria a Barcellona: “A dire la verità è stato un weekend di grande relax. Ho passato 3 giorni al simulatore perchè dalla Toro Rosso alla Red Bull cambiava ogni cosa, come per esempio il  volante e il suo uso. Non sentivo la pressione, dovevo solo portare a termine la gara. Vincere era qualcosa di inaspettato e l’incidente in Mercedes mi ha aiutato sicuramente, ma mi sentivo bene in macchina e gli ingegneri mi aiutavano molto”, ha continuato.

Poi l’olandese ha spiegato cosa significhi per lui fare sorpassi: “Per me è tutta una questione di sensazioni ed emozioni. È un po’ difficile da spiegare ma comunque sai quando si può o non si può fare, quando puoi farlo lo devi programmare e pensare, ma è qualcosa che viene naturale. Mi ha aiutato molto mio padre”, ha spiegato Verstappen.

Fabiola Granier

http://f1grandprix.motorionline.com/f1-verstappen-vi-spiego-come-fare-sorpassi-e-vincere-in-formula-1/