F1 | Verstappen: “Il sorpasso ad Austin su Raikkonen? Regole alla mano, fu una manovra scorretta”

L'olandese torna sulla penalità che nel GP degli Stati Uniti gli costò il podio: "Non fu così dolorosa come la maggior parte della gente crede"

F1 | Verstappen: “Il sorpasso ad Austin su Raikkonen? Regole alla mano, fu una manovra scorretta”

A quasi due mesi di distanza, Max Verstappen ha smaltito la rabbia per la discussa penalità ricevuta durante l’ultimo giro del GP degli Stati Uniti. Il pilota della Red Bull è tornato con un atteggiamento più elastico sulla sanzione di cinque secondi incassata per il noto sorpasso, con quattro ruote fuori dalla linea bianca, su Kimi Raikkonen: “All’inizio la reazione è stata qualcosa del tipo: ‘Perché? È stata una grande mossa!’ – ha esordito il 20enne olandese, a cui fu sottratta la gioia del podio. “Ma se si guardano le regole, non fu manovra corretta. Nulla, però, fu da copione in quel weekend: i piloti andavano fuori pista senza essere penalizzati”.

Verstappen, a posteriori, guarda dunque il bicchiere mezzo pieno: “Devi sempre concentrarti sugli aspetti positivi. È sempre bello arrivare sul podio, ma finire 4° dopo essere partito 16° fu comunque un grande risultato; la penalità non fu così dolorosa come la maggior parte della gente crede. È stata comunque una bella gara e tutti hanno apprezzato le emozioni fino all’ultimo giro” – ha concluso.

Federico Martino

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. fao45

    17 dicembre 2017 at 23:21

    Sarebbe ora che si penalizzassero tutti i tagli
    e che correre sui cordoli anche con due ruote fosse più penalizzante perché i percorsi vengono accorciati.
    Anche il calcolo delle medie risulta falsato,

  2. lucaraikkonen

    18 dicembre 2017 at 00:05

    Paraculo

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati