F1 | Toro Rosso, Key: “Sul telaio avremo un sacco di cose da imparare”

"Siamo partiti da un foglio di carta bianco"

F1 | Toro Rosso, Key: “Sul telaio avremo un sacco di cose da imparare”

Nuova auto, nuovi regolamenti, nuova filosofia… sul sito ufficiale della Toro Rosso, James Key ha parlato delle vetture che scenderanno in pista a partire dal prossimo Gran Premio d’Australia, sottolineando l’enorme lavoro svolto a Faenza per assemblare la STR12. Lo sviluppo sarà una parte fondamentale della nuova stagione, soprattutto a partire dai Gran Premi europei, e Toro Rosso non vuole farsi trovare impreparata. L’obiettivo per il 2017? Ovviamente conquistare la quinta piazza nel mondiale costruttori.

Ecco le parole di James Key: “Da un punto di vista telaistico, direi anche di più. Nei miei 20 anni di F1 è il più grande cambiamento sul telaio che io ricordi. Nel ’98 era appena stata introdotta la carreggiata stretta e successivamente ci sono stati vari ritocchi fino al 2009, quando abbiamo vissuto un cambiamento più sostanziale, ma a parte l’ala anteriore, tutto continuava a basarsi su principi che già conoscevamo. Queste regole, invece, includono un cambiamento di carreggiata, differenze significative con le gomme e ci sono nuove regole che coinvolgono l’aerodinamica. Sul telaio avremo un sacco di cose da imparare sotto tutti i punti di vista”.

“È bello avere un po’ più di libertà. Probabilmente è dal 2008 che non avevamo tanti strumenti aerodinamici da sfruttare, ma poi le regole si sono irrigidite nel 2009 e ancora di più nel 2014. Adesso è tornata una certa libertà e questa è una grande sfida per il reparto aerodinamico. Siamo partiti da un foglio di carta bianco e non vediamo l’ora di cominciare” ha concluso.

Roberto Valenti

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati