F1 | Toro Rosso, James Key: “Halo? I fan si abitueranno facilmente”

"Con i vari elementi aerodinamici montati sopra sembrerà parte integrante di una F1", ha detto il direttore tecnico del team di Faenza

F1 | Toro Rosso, James Key: “Halo? I fan si abitueranno facilmente”

Tra le novità previste per la nuova stagione capeggia l’introduzione dell’Halo, il sistema voluto fortemente dalla FIA per proteggere il casco dei piloti (l’unica parte del corpo ancora esposta a rischi, ndr) in caso di incidenti.

In molti però, non solo fan, ma anche addetti ai lavori, hanno puntato il dito contro questo dispositivo, reo di “sporcare” l’estetica delle monoposto. A tal proposito, però, James Key crede che gli appassionati si abitueranno facilmente e celermente a questa novità.

Vedremo come andrà – ha dichiarato il direttore tecnico della Toro Rosso in un’intervista rilasciata a Racer – Penso che con i vari elementi aerodinamici montati sopra sembrerà parte integrante di una F1, rispetto ai primi esemplari.  I team infatti hanno avuto il tempo di lavorare sul dispositivo dal punto di vista aerodinamico”.

Secondo il mio punto di vista, ci abitueremo e torneremo a dirottare la nostra attenzione sulle corse”, ha concluso Key.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. maury

    25 gennaio 2018 at 16:42

    Caro Key, io non mi abituero’ proprio, perchè la ex f1 non la guardero’ piu’….

  2. pippo

    25 gennaio 2018 at 16:47

    si, come la PU..

  3. Raphael

    25 gennaio 2018 at 22:15

    Ha ragione, i fan si sono abituati alla safety-car, al monomotore, allo sviluppo congelato, al DRS ecc. si abitueranno anche all’HALO.

  4. michele

    26 gennaio 2018 at 16:12

    La storia dell’HALO è davvero singolare.
    Nessuno degli addetti ai lavori in F1 lo ha mai proposto, mi pare.

    I piloti non lo hanno mai visto di buon occhio, e molti dei vecchi piloti ed attuali boss della F1, mi pare hanno sostenuto che non facesse parte del DNA della Formula 1.

    Nonostante ciò è stato introdotto.

    Mentre tutti davano addosso a Bernie, io l’ho sempre difeso sostenendo che lui era un pezzo di storia della F1 e prima o poi lo avremmo perso e con lui molte altre cose; invece tutti guardavano solo ai soldi che guadagnava.

    Se la F1 è restata per tanti anni al top, con i vecchi valori degli anni d’oro, lo dobbiamo anche a lui.

    Dentro Bernie batteva un Cuore.

    Questo è il dopo Bernie (e non parlo solo di HALO, ma anche di altre cose che non si potranno più vedere per i motivi che sapete, ed altro ancora forse).

    Che vi piaccia o no, indietro non si torna.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati