F1 Test Barcellona 2017, Giorno 3: Bottas ancora in testa a fine giornata

Ma la Ferrari è attaccata con Vettel. Terza la Red Bull di Ricciardo

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
F1 Test Barcellona 2017, Giorno 3: Bottas ancora in testa a fine giornata
Valtteri Bottas

Resiste a fine giornata il miglior crono del mattino, messo a segno da Bottas su gomma ultrasoft: 1:19.705. Il finlandese della Mercedes ha chiuso al comando davanti a Vettel, 1:19.952, che ha montato la mescola soft solamente al pomeriggio, e alla Red Bull di Ricciardo, terza in 1:21.153 su gomma soft. Dopo la pausa pranzo i piloti si sono concentrati per lo più sui long run con le diverse mescole, con la Mercedes che a fine giornata ha totalizzato 131 giri insieme ai suoi due piloti. Oltre la soglia dei 100 giri anche Ferrari e Sauber. Cinque le bandiere rosse della giornata, di cui due ‘di proprietà’ del rookie della Williams, Lance Stroll, che già al mattino di martedì aveva danneggiato l’ala anteriore della monoposto con un’uscita di pista. I team torneranno di nuovo al lavoro giovedì, per l’ultima giornata di test in programma questa settimana.

Cronaca – Al mattino è la Mercedes di Bottas a dettare il passo: con la gomma ultrasoft il finlandese ha fermato il cronometro a 1:19.705 – tempo record mai registrato prima su questa pista. Alle sue spalle, staccata di quasi 1 secondo e mezzo, la Red Bull di Ricciardo e, a seguire, la Renault di Palmer. Entrambi i piloti però con due mescole di svantaggio rispetto al collega di Woking. Vettel, quarto, ha girato solo con le medium, lasciandosi alle spalle Ericsson, Stroll, Celis, Alonso, Kvyat e Grosjean. Le due bandiere rosse della mattinata sono state causate dalla Renault di Palmer e dalla Williams di Stroll, finita nella ghiaia sul finire della sessione mattutina. La Mercedes ha avuto la meglio anche in fatto di giri, con 75 tornate all’attivo.

Quindici minuti dopo la fine della pausa pranzo, Ericsson e Hamilton sono i primi a lasciare i box. Il britannico, con la mescola soft, fa segnare il suo primo crono della giornata: 1:26.504. Hulkenberg, entrato anche lui in pista per la prima volta al pomeriggio, si prende la decima piazza, con le gomme medium e il tempo di 1:24.460. Sainz, che ha raccolto il testimone da Kvyat, si prende l’undicesima posizione in 1:24.885, su gomma soft, mentre Hamilton è impegnato con prove di pit stop. La Red Bull con Ricciardo è invece passata dalle soft del mattino alle medium; Alonso prosegue su soft. Anche Stroll si unisce al gruppo e Vettel, equipaggiato con la mescola gialla, lo segue poco dopo. Hulkenberg su medium si prende il settimo tempo. A un’ora dalla ripresa, quell di Bottas rimane il crono di riferimento, inseguito da Ricciardo, Palmer, Vettel, Ericsson, Stroll, Hulkenberg, Celis, Alonso, Kvyat, Sainz, Grosjean e Hamilton. Con le medium Sainz si porta la nono posto mentre Vettel è il più veloce del pomeriggio – ma sempre dietro al miglior crono di Bottas – con il tempo di 1:19.952. Grosjean con le soft sale settimo, mentre Alonso ha montato le supersoft.

Poco prima delle 16.00 la Toro Rosso di Sainz si ferma in curva 4. Bandiera rossa. A due ore dalla ripresa, il crono di riferimento rimane quello fatto segnare al mattino da Bottas, 1:19.705. Seguono Vettel, Ricciardo, Palmer, Ericsson, Stroll, Alonso, Grosjean, Hulkenberg, Sainz, Celis, Kvyat e Hamilton. Alla ripartenza, Alonso e Celis sono i primi a lasciare i box, ma ecco che sventola subito un’altra bandiera rossa: la Williams di Stroll finisce contro le barriere in curva 5. Pista di nuovo libera, quando manca un’ora e mezza alla conclusione. Hamilton prosegue nella sua simulazione di gara e passa alla gomma soft. Con il tempo di 1:22.216 la Mercedes sale al sesto posto. Vettel ed Ericsson nel frattempo sono gli unici ad avere superato quota 100 giri, oltre alla Mercedes, se si calcola il lavoro di entrambi i suoi piloti.

A un’ora dalla conclusione il tempo di Bottas resiste. Alle spalle del finlandese ci sono Vettel, Ricciardo, Palmer, Ericsson, Hamilton, Stroll, Alonso, Grosjean, Hulkenberg, Sainz, Celis e Kvyat. Celis con le supersoft sta girando intorno all’1:24, Grosjean con le soft, sull’1:23, mentre Hamilton e Vettel entrambi in 1:24.  A quaranta minuti dalla fine la Williams comunica che non tornerà in pista. La Red Bull invece è al lavoro su un problema agli scarichi, mentre anche della Toro Rosso non c’è più traccia dopo lo stop di Sainz. Con la mescola soft Hulkenberg sale dalla decima alla quinta posizione, mentre Grosjean passa alle supersoft. A dieci minuti dalla fine la Ferrari di Vettel si inchioda sul rettilineo della partenza. Ultima bandiera rossa della giornata.

A cinque minuti dalla bandiera a scacchi si riparte, con la Red Bull che riemerge dai box. Il tempo a disposizione scade però poco dopo, confermando Bottas e la Mercedes i più veloci della giornata.

F1 Test Barcellona 2017 – tempi, risultati e giri Giorno 3

1 Bottas Mercedes 1m19.705s – 75 giri
2 Vettel Ferrari 1m19.952s – 139
3 Ricciardo Red Bull 1m21.153s – 70
4 Palmer Renault 1m21.396s – 51
5 Hulkenberg Renault 1m21.791s – 42
6 Ericsson Sauber 1m21.824s – 126
7 Grosjean Haas 1m22.118s – 95
8 Hamilton Mercedes 1m22.175s – 56
9 Stroll Williams 1m22.351s – 98
10 Alonso McLaren 1m22.598s – 72
11 Sainz Toro Rosso 1m23.540s – 32
12 Celis Force India 1m23.568s – 71
13 Kvyat Toro Rosso 1m23.952s – 31

1st marzo, 2017

Tag:, , , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Ultime Foto Mercedes AMG F1

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

Orari e risultati: GP Abu Dhabi
GP
Venerdì 24 Novembre 2017
Prove Libere 1 10:00 -11:30
Prove Libere 2 14:00 - 15:30
Sabato 25 Novembre 2017
Prove Libere 3 11:00 - 12:00
Qualifiche 14:00
Domenica 26 Novembre 2017
Gara 14:00
Meteo F1 GP Abu Dhabi
Calendario F1 2017
Listino Auto Nuove: Configura la tua Auto
F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini