F1 | Ricciardo, vacanze e relax prima della stagione 2018: “Il sole mi rende felice”

Daniel punta tutto sul 2018: "Possiamo battere Mercedes e Ferrari, abbiamo sviluppato molto la macchina dello scorso anno"

F1 | Ricciardo, vacanze e relax prima della stagione 2018: “Il sole mi rende felice”

Il lancio della nuova Red Bull RB14 è fissato per la prossima settimana – il 19 di febbraio – e i test invernali inizieranno poco dopo. Questo cosa significa? Che la stagione 2018 di Formula 1 è davvero alla porte e tutti i team sono al lavoro in questi giorni per arrivare preparati all’appuntamento pre-season per verificare il loro lavoro. Daniel Ricciardo ha voluto commentare il su periodo lontano dalle piste di F1, riflettendo sul campionato dello scorso 2017, analizzando le sue speranze per la stagione e parlando anche delle sue vacanze.

Ma cosa ha fatto davvero Daniel Ricciardo in queste vacanze invernali? Tantissimi viaggi, divertimento e sicuramente del relax: è tornato a casa, ha partecipato al matrimonio di Brendon Hartley che si è svolto in Nuova Zelanda, dove è rimasto per circa due settimane facendo anche dell’attività sportiva in un posto davvero bello e stimolante, e ha fatto un giro in Europa – “tornando in Europa mi rendo conto di quanto il sole mi renda felice”, ha detto nella sua intervista, e infine è rimasto qualche settimana in California. Come è stato ritornare a Perth, la sua città d’origine in Australia? “È una città sempre divertente, esco e vado in giro con i miei amici, nuotiamo”, poi il ricordo del matrimonio del suo collega: “Ci siamo divertiti, abbiamo fatto gare con le bici a Redwoods ed è stato magnifico”. Ma nulla è come tornare a casa: “Mi piacciono le cose semplici, le cose più piccole. Tornare nella mia città ed essere circondato dai miei amici. La cosa che invece mi fa impazzire è il freddo”.

Il 2017 ha lasciato bellissimi ricordi: “Baku… Baku e Baku!”, sono gli highlights di Daniel nella scorsa stagione, ha detto sorridendo. Un Gran Premio davvero ricco di colpi di scena. “Ma anche in Austria, dove abbiamo corso nella casa della Red Bull”. La RB14 come sarà? “Non sarà assolutamente una macchina sfortunata, ma sarà la migliore”, ha esultato. L’australiano si è poi concentrato sul ritorno del Paul Ricard per il GP di Francia e di Hockenheim nel calendario della F1, ha commentato le nuove gomme 2018 portate dalla Pirelli per questa stagione – “C’è maggiore grip in alcune situazioni, in alcune curve”-, il motore in meno a disposizione dei piloti e i suoi obiettivi per il 2018: “Voglio fare bene, saremo competitivi fin da subito”.

Daniel ha un sogno: gli piacerebbe moltissimo provare le due ruote come motocross o Motogp, vuole anche suonare in una band “mi piace la musica da sempre, vorrei canta e suonare insieme, anche se adesso canticchio… ma sotto la doccia! Ma non sono bravo”. Dal 2018 si aspetta “una stagione emozionante, mi piace molto viaggiare per il mondo. Non vedo l’ora di ricominciare”, ha commentato Ricciardo. Infine il guanto di sfida con Ferrari e Mercedes: “Credo che possiamo batterli, perchè non ci sono stati molti cambiamenti rispetto allo scorso anno e noi ci siamo limitati solo a sviluppare e migliorare la macchina”

Fabiola Granier

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati