F1 | Ricciardo: “Ho avuto difficoltà, alla fine potrò lottare solo contro Verstappen”

L'australiano rinunciatario: "In gara sarebbe bello battagliare con Ferrari e Mercedes"

F1 | Ricciardo: “Ho avuto difficoltà, alla fine potrò lottare solo contro Verstappen”

Daniel Ricciardo si può dire più che deluso per la sesta posizione arrancata in griglia di partenza per il Gran Premio di Spagna. L’australiano, lontano 1 secondo dalle prestazioni di Mercedes e Ferrari che occupano le prime due file, ha subito anche un ritardo di quasi mezzo secondo dal suo compagno di squadra Verstappen: “Nonostante gli ingenti aggiornamenti portati, non ci aspettavamo di arrivare qui e prendere la pole oggi – ha subito esordito dimostrandosi già ‘rassegnato’ in partenza – Sono ancora un secondo circa dietro ai leader ma Verstappen è riuscito a stare un po’ più vicino il che è buono per il team. Personalmente ho trovato grosse difficoltà nell’ultimo settore, specialmente nelle ultime due curve”.

Ricciardo, nel post qualifiche, ha commentato ancora le sue difficoltà: “Non sono riuscito a mantenere alta la velocità nella chicane, dove ho perso la maggior parte del tempo. Per il resto del giro ho avuto sensazioni buone e soprattutto abbiamo un ottimo bilanciamento nelle curve ad alta velocità. C’è ancora parecchio potenziale nella macchina, ma abbiamo trovato qualcosa e siamo riusciti sicuramente a chiudere un po’ il gap con i rivali”. La situazione di gara potrà naturalmente essere diversa, ma Ricciardo sembra essere molto rinunciatario: “In gara sarebbe bello battagliare con Ferrari e Mercedes, ma credo che la lotta principale per me sarà con il mio compagno Max. Forse cercheremo di fare qualcosa dal punto di vista strategico su entrambe le vetture per mettere un po’ di pressione ai favoriti, magari ne esce una gara interessante”, ha concluso l’australiano.

Fabiola Granier

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Daytona

    14 maggio 2017 at 02:57

    Stessa situazione dei tempi in cui Vettel,4 volte campione del mondo,improvvisamente si vedeva battere da Daniel costantemente.
    In RedBull potranno anche vincere 100 mondiali,ma saranno sempre un team senza credibilità,dei miliardari..”poveri”che non hanno niente a che vedere con le scuderie che hanno fatto la storia di questo sport.
    Stessa sorte tocchera anche a Verstappen non appena personaggi come Marko si accorgeranno che avrà trattative con altri team.
    Spero che Sainz si liberi dalla schiavitù RB al più presto,e possa gestire la sua carriera da pilota libero,non da burattino nelle mani di questi individui!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati