F1 | Raikkonen: “Poteva andare meglio ma la macchina si è comportata bene”

Seconda fila per il pilota della Ferrari

F1 | Raikkonen: “Poteva andare meglio ma la macchina si è comportata bene”

Seconda fila e terzo posto per Kimi Raikkonen, a fianco di Max Verstappen, sulla griglia di partenza del GP del Brasile. Queste le parole del finlandese della Ferrari in conferenza stampa.

“Insomma, oggi poteva andare meglio, non è stato facile in alcuni punti. Le gomme nelle prime due curve non sono state semplici da gestire. Comunque oggi siamo riusciti a migliorare la monoposto. Il meteo può variare da un giorno all’altro, perciò bisogna aspettare e vedere come sarà domani, ma sarà comunque una gara lunga e noi faremo del nostro meglio”.

“Oggi comunque è andata meglio di ieri e il feeling con la vettura è andato bene su alcuni giri, anche se non è stato facile avere una confidenza totale nelle prime curve: le gomme sono state la cosa più difficile da gestire. Con l’ultimo set avevo più grip di quanto pensassi, quindi non ideale ma nemmeno così male. La monoposto si è comportata bene e si riesce a controllare bene”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

3 commenti
  1. ooJEANoo

    12 novembre 2017 at 11:03

    Stimo molto Kimi
    Grande pilota anche se ha perso un po’di smalto e grinta
    Però questa frase un tifoso non la può sentire “Poteva andare meglio ma la macchina si è comportata bene”
    …….se la macchina si è comportata bene DOVEVA andare meglio, sembra che si accontenta
    accontentarsi non è accettabile da un pilota che guida in un top team
    Preferisco sentire dire “la macchina si è comportata bene ma non sono riuscito ha sfruttarla al meglio, peccato…..”

  2. LeoG

    12 novembre 2017 at 13:27

    Ma lui non ha mai torto..sempre colpa della macchina! La differenza tra un campione e uno bravo è proprio questa. “La macchina andava bene”..quindi sei tu a dover tirare fuori il massimo. Se questo è il tuo massimo vuol dire che più di cosi non vai. Infatti è un pilota pieno di lacune e limiti e quasi mai a livello del compagno di squadra.

  3. f1erally

    12 novembre 2017 at 16:06

    e quei grandi geni l’ hanno riconfermato anche per l’ anno prossimo, perchè dovevano tenere un clima disteso per la lotta al mondiale “piloti, perchè con questo il costruttori è un sogno” 2017, roba da matti…

    questo l’ anno prossimo andrà ancora più piano, non gli e ne frega niente di vincere e arrivare sempre dietro al suo compagno non gli crea nessuna frustrazione, nessun disagio, nessun imbarazzo, cioè: non è ancora chiaro che a questo gli interessa soltanto mettere quanto più possibile da parte per la pensione??

    Solo la Ferrari poteva riconfermarlo e solo la Ferrari si prona così tanto davanti ad un pilota “Vettel” e per lui riconferma una schiappa del genere, per fare apparire il tedesco come il solo figlio del vento…

    Con questa politica non si arriverà mai da nessuna parte e secondo me con tutti gli altri pronti a fare il grande salto l’ anno prossimo, il 2018 per la Ferrari è segnato fin da ora…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

F1 | Raikkonen: “Poteva andare meglio ma la macchina si è comportata bene”

Seconda fila per il pilota della Ferrari

Nina Stefenelli
di 11 novembre, 2017
F1 | Raikkonen: “Poteva andare meglio ma la macchina si è comportata bene”

Seconda fila e terzo posto per Kimi Raikkonen, a fianco di Max Verstappen, sulla griglia di partenza del GP del Brasile. Queste le parole del finlandese della Ferrari in conferenza stampa.

“Insomma, oggi poteva andare meglio, non è stato facile in alcuni punti. Le gomme nelle prime due curve non sono state semplici da gestire. Comunque oggi siamo riusciti a migliorare la monoposto. Il meteo può variare da un giorno all’altro, perciò bisogna aspettare e vedere come sarà domani, ma sarà comunque una gara lunga e noi faremo del nostro meglio”.

“Oggi comunque è andata meglio di ieri e il feeling con la vettura è andato bene su alcuni giri, anche se non è stato facile avere una confidenza totale nelle prime curve: le gomme sono state la cosa più difficile da gestire. Con l’ultimo set avevo più grip di quanto pensassi, quindi non ideale ma nemmeno così male. La monoposto si è comportata bene e si riesce a controllare bene”.

http://f1grandprix.motorionline.com/f1-raikkonen-poteva-andare-meglio-ma-la-macchina-si-e-comportata-bene/