F1 | Pirelli, Isola: “A Melbourne sarà interessante raccogliere più dati possibili sulle gomme”

L'anteprima della casa di pneumatici milanese sul GP d'Australia

F1 | Pirelli, Isola: “A Melbourne sarà interessante raccogliere più dati possibili sulle gomme”

La nuova stagione prende il via con i nuovi regolamenti, tra i più rivoluzionari introdotti nella storia recente: i pneumatici sono più larghi del 25% rispetto allo scorso anno e le vetture sono più veloci di circa 5 secondi rispetto al 2015. La nuova filosofia dei pneumatici prevede un degrado inferiore ed un minore picco di temperatura: questo permetterà ai piloti di spingere di più e più a lungo in ogni stint.

L’ALBERT PARK DAL PUNTO DI VISTA DEI PNEUMATICI:

  • Una pista semi-permanente: può essere sporca ad inizio weekend.
  • Forti accelerazioni e frenate: le forze longitudinali sono maggiori di quelle laterali.
  • Molte curve sono lente: enfasi sul grip meccanico e alto carico aerodinamico.
  • La gomma posteriore sinistra lavora maggiormente.
  • Il meteo è imprevedibile: dal sole alla pioggia torrenziale.
  • L’asfalto è piuttosto liscio: poca usura dei pneumatici e degrado relativamente basso.

Mario Isola, Responsabile Car Racing: “I team hanno completato 7427 giri a Barcellona durante i test pre-stagione, utilizzando tutte le mescole: il loro lavoro si è concentrato soprattutto su medium e soft, le due più adatte al tracciato di Montmeló. A Melbourne sarà interessante raccogliere più dati possibili su ultrasoft e supersoft, che non siamo stati in grado di valutare appieno fino ad ora”.

QUALI NOVITÀ?

  • Pirelli porta per la prima volta in Australia la ultrasoft. 
  • Ci sono nuove regole sulla partenza (dove i piloti avranno un maggiore controllo della frizione) e sulla ripartenza dalla griglia dopo Safety Car con il bagnato. 
  • Dall’Australia alla Spagna i team avranno identiche allocazioni di pneumatici: 7 set della mescola più morbida tra quelle nominate, 4 di quella media e 2 di quella più dura. In Australia le tre mescole nominate sono (nell’ordine) ultrasoft, supersoft e soft. Da Monaco si applicheranno le normali regole: le squadre selezioneranno 10 set tra i 13 disponibili. Pirelli comunicherà le selezioni 10 giorni prima della gara, il martedì.

Pressioni minime alla partenza (slick): 22 psi (anteriore); 19.5 psi (posteriore).

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Statistiche, Red Bull a un passo dal 150° podio nel Circus

In Cina è arrivato il 149° podio con la vittoria di Ricciardo. La striscia in Top Three della casa austriaca è iniziata nel GP di Monaco 2006, gara in cui Coulthard giunse terzo
La vittoria centrata da Daniel Ricciardo nel Gran Premio di Cina, terzo appuntamento del Mondiale 2018 di Formula Uno, disputato