F1| Ocon e Perez a punti, Force India quarta in campionato

Per la tredicesima gara consecutiva, il team indiano conquista dei punti

F1| Ocon e Perez a punti, Force India quarta in campionato

La scuderia indiana con gli ottimi risultati odierni, si è portata in quarta posizione nella classifica costruttori grazie ai piazzamenti dei suoi piloti nel gp del Bahrain.Nonostante le difficoltà in qualifica, il team ha visto entrambi i piloti terminare la gara in zona punti. Oggi, i sette punti accumulati sono valsi infatti la quarta posizione nel campionato costruttori. Una buona base sulla quale poter costruire una stagione competitiva.

Sergio Perez partiva dalla diciottesima posizione ed ha tagliato il traguardo in settima:
“Questa è la nostra tredicesima gara consecutiva dove terminiamo in zona punti ed è un risultato incredibile. Il primo giro è stato molto importante perchè sono riuscito a recuperare diverse posizioni. La safety car ha fatto il nostro gioco, perchè abbiamo potuto preservare le gomme e da quel momento fare solo un pit stop. Abbiamo dimostrato che non molliamo mai per la gara, sappiamo che ci sono ancora molte aree su cui lavorare, in particolare la velocità, ma è positivo essere sempre arrivati in zona punti nelle prime tre gare del campionato”.

Esteban Ocon ha collezionato un altro punto ma per lui, la safety car non è stata d’aiuto. Il francese ha concluso la gara in decima posizione:

“Mi è costata tre posizioni. E’ un peccato, perchè il team ha lavorato davvero bene ma la safety car è uscita dopo che ho fatto il mio primo pit stop. Nonostante questo però è stata una gara molto divertente e ho lottato. Ho fatto una buona partenza e ancora una volta abbiamo dimostrato che la nostra macchina è migliore in gara rispetto alla qualifica. Quando è iniziato il campionato, il mio obiettivo era quello di ottenere punti in ogni gara; finora ne ho ottenuti tre, ma abbiamo il potenziale per ottenerne di più”.

Jessica Cortellazzi

 

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati