F1 | L’Aston Martin fa gola: diversi team hanno già sondato il terreno per una collaborazione

Secondo logica, Red Bull e Toro Rosso sarebbero le candidate principali per un'eventuale partnership nel 2021

F1 | L’Aston Martin fa gola: diversi team hanno già sondato il terreno per una collaborazione

Nel 2018 sarà title sponsor della Red Bull, ma tra qualche anno punta a riproporsi come fornitore di motori. La partnership commerciale con il team anglo-austriaco potrebbe essere il semplice preambolo di un “vero” ritorno nel Circus dell’Aston Martin: la casa britannica ha anticipato i tempi con il reclutamento per il progetto Formula 1 di Luca Marmorini e Joerg Ross, motoristi ex Ferrari, a conferma del grande interesse suscitato dalla linea futura dettata da Liberty Media. L’idea sarebbe quella di rientrare nel 2021, in concomitanza con l’introduzione dei nuovi regolamenti sui motori: Red Bull e, in seconda battuta, Toro Rosso diventerebbero le candidate principali per una collaborazione tecnica.

Nel frattempo, però, è già emerso l’interesse di altri team di Formula 1 per un’ipotetica partnership futura con l’Aston Martin. Andy Palmer, CEO della casa di Gaydon, parlando ad Autosport ha risposto così a questa indiscrezione: “Ho fatto un po’ di calcoli approssimativi in termini di costi e benefici. Con tutte queste cose legate alla Formula 1, bisogna considerare i beni immateriali, perché si sta parlando di un ritorno di marketing, non necessariamente di un ritorno fisico. Il ritorno di marketing si spera si trasformi in auto vendute, è il motivo per cui lo stiamo facendo. Questo è per seminare il terreno per quando porteremo un’auto a motore centrale per competere con la Ferrari 488, ovvero ciò che riguardava la Valkyrie. Si tratta di creare una credibilità per quando andremo sul mercato faccia a faccia con Ferrari, Lamborghini e McLaren. I tempi dei regolamenti 2021 vanno bene, perché sarà anche il momento in cui tireremo fuori la nuova macchina”.

Federico Martino

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | L’ipotetica livrea di una BMW di Formula 1

Il bianco domina, spezzato da alcune sfumature blu, nere e rosse: notevole la somiglianza con la Williams
Sull’onda della chiara apertura di Liberty Media all’ingresso di nuovi costruttori, Sean Bull Design ha realizzato l’ipotetica livrea di una

F1 | L’Aston Martin fa gola: diversi team hanno già sondato il terreno per una collaborazione

Secondo logica, Red Bull e Toro Rosso sarebbero le candidate principali per un'eventuale partnership nel 2021

Federico Martino
di 3 gennaio, 2018
F1 | L’Aston Martin fa gola: diversi team hanno già sondato il terreno per una collaborazione

Nel 2018 sarà title sponsor della Red Bull, ma tra qualche anno punta a riproporsi come fornitore di motori. La partnership commerciale con il team anglo-austriaco potrebbe essere il semplice preambolo di un “vero” ritorno nel Circus dell’Aston Martin: la casa britannica ha anticipato i tempi con il reclutamento per il progetto Formula 1 di Luca Marmorini e Joerg Ross, motoristi ex Ferrari, a conferma del grande interesse suscitato dalla linea futura dettata da Liberty Media. L’idea sarebbe quella di rientrare nel 2021, in concomitanza con l’introduzione dei nuovi regolamenti sui motori: Red Bull e, in seconda battuta, Toro Rosso diventerebbero le candidate principali per una collaborazione tecnica.

Nel frattempo, però, è già emerso l’interesse di altri team di Formula 1 per un’ipotetica partnership futura con l’Aston Martin. Andy Palmer, CEO della casa di Gaydon, parlando ad Autosport ha risposto così a questa indiscrezione: “Ho fatto un po’ di calcoli approssimativi in termini di costi e benefici. Con tutte queste cose legate alla Formula 1, bisogna considerare i beni immateriali, perché si sta parlando di un ritorno di marketing, non necessariamente di un ritorno fisico. Il ritorno di marketing si spera si trasformi in auto vendute, è il motivo per cui lo stiamo facendo. Questo è per seminare il terreno per quando porteremo un’auto a motore centrale per competere con la Ferrari 488, ovvero ciò che riguardava la Valkyrie. Si tratta di creare una credibilità per quando andremo sul mercato faccia a faccia con Ferrari, Lamborghini e McLaren. I tempi dei regolamenti 2021 vanno bene, perché sarà anche il momento in cui tireremo fuori la nuova macchina”.

Federico Martino

http://f1grandprix.motorionline.com/f1-laston-martin-fa-gola-diversi-team-hanno-gia-sondato-il-terreno-per-una-collaborazione/