F1 | La Sauber conferma: “Siamo ottimisti, c’è ancora da migliorare qualcosa”

Ericsson e Wehrlein: "Dobbiamo ancora lavorare e analizzare i dati e le informazioni raccolte"

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
F1 | La Sauber conferma: “Siamo ottimisti, c’è ancora da migliorare qualcosa”

La Sauber si sente (quasi) pronta per il primo GP della stagione 2017 di Formula 1: l’appuntamento con l’Australia si avvicina sempre più e la scuderia elvetica ha fatto dei grandi miglioramenti, anche se manca qualcosa per raggiungere gli obiettivi posti: la C36 ha il potenziale per fare bene.

A confermare le sensazioni del team anche i due piloti, Marcus Ericsson e Pascal Wehrlein: “È stata una mattinata interessante, mi sono divertito con le gomme supersoft e ultrasoft. In generale, è stata per noi una sessione produttiva, senza problemi in macchina, sicuramente abbiamo fatto alcuni miglioramenti, ma non siamo ancora lì dove vogliamo essere. Dobbiamo ancora lavorare e analizzare i dati e le informazioni raccolte”, ha detto Ericsson.

E dall’altra parte, Pascal Wehrlein ha dovuto concentrarsi su prove aerodinamiche: “Questo è uno dei principali problemi della macchina. Non vedo l’ora di scendere in pista per la mia prima gara con la Sauber, ha concluso Wehrlein.

Fabiola Granier

12th marzo, 2017

Tag:, , , , ,

Iscriviti al Canale YouTube:

Condividi su Facebook Pubblica su Twitter Condividi su Google+
Ultime Foto Sauber

Lascia un commento

Devi eseguire il Login per pubblicare un commento.

Orari e risultati: GP Azerbaijan
GP
Venerdì 23 Giugno 2017
Prove Libere 1 11:00 - 12:30
Prove Libere 2 15:00 - 16:30
Sabato 24 Giugno 2017
Prove Libere 3 12:00 - 13:00
Qualifiche 15:00
Domenica 24 Giugno 2017
Gara 15:00
Meteo F1 GP Azerbaijan
Calendario F1 2017
Listino Auto Nuove: Configura la tua Auto
F1 su Facebook: Diventa Fan
Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini