F1 | La FIA conferma l’irregolarità dei nuovi specchietti Ferrari: “Abbiamo chiesto la loro rimozione per il GP di Monaco”

Pubblicata una nuova direttiva tecnica

F1 | La FIA conferma l’irregolarità dei nuovi specchietti Ferrari: “Abbiamo chiesto la loro rimozione per il GP di Monaco”

Dopo le numerose polemiche degli ultimi giorni, con Charlie Whiting intervenuto direttamente sulla questione, la Federazione ha ufficialmente bandito la soluzione tecnica presentata da Ferrari nel corso dell’ultimo Gran Premio di Spagna, quinto appuntamento del mondiale 2018 di Formula Uno. La Scuderia di Maranello, ricordiamo, ha scelto di modificare la posizione degli specchietti in vettura, attaccandoli direttamente sulla sezione tubolare superiore dell’Halo.

Su questo nulla da dire, tant’è che la stessa FIA, qualche settimana fa, decise di autorizzare una modifica di questo tipo. Il problema è nato dal fatto che lo staff di Mattia Binotto, teoricamente per incrementare la resistenza degli specchi durante la marcia della vettura, ha inserito due appendici aerodinamiche nella parte superiore dello specchietto. Queste, secondo Whiting, svolgono un lavoro aerodinamico e il regolamento parla chiaro in tal senso. Dopo le diverse chiacchiere degli ultimi giorni, la FIA ha confermato la decisione della delegazione tecnica in Spagna, emanando un comunicato stampa con tutte le spiegazioni del caso e su alcune “dritte” che le squadre devono seguire nel caso di uno spostamento degli specchietti sul sistema di sicurezza Halo.

Le modifiche sono già effettive a partire dalla giornata di oggi e la stessa FIA, intervenuta in prima persona sull’argomento, avrebbe chiesto alla Ferrari di non riproporre tale soluzione a Monaco.

Ecco la spiegazione emessa dalla FIA nella giornata di oggi

“Mentre la FIA accetta che i team decidano il disegn di specchietti, alloggi e supporti, affinché essi abbiano un effetto minimo sull’aerodinamica, crediamo che gli stessi, per essere autorizzati, debbano avere dei benefici casuali e non influenti sulle monoposto.

Per rassicurarci di questo, tutti i supporti dovranno:

a) apportare un contributo strutturale allo specchietto. Se dovessero esserci più supporti, la FIA chiederà di eseguire dei test di resistenza sugli stessi, al fine di dimostrare la effettiva funzione strutturale

b) Stare nella parte inferiore o interna dello specchietto

Dato che lo studio di questi supporti è soggettivo ad ogni squadra, la FIA è disponibile a discuterne prima dell’uso effettivo in gara, questo per evitare lo spreco di tempo o di denaro, e che la nuova direttiva sia rispettata già dal prossimo GP. Ammettiamo che le regole inerenti agli specchietti non sono perfette, ragion per cui ne discuteremo per un’opportuna correzione o nuova scrittura in vista della stagione 2019”

F1 | La FIA conferma l’irregolarità dei nuovi specchietti Ferrari: “Abbiamo chiesto la loro rimozione per il GP di Monaco” 3.00/5 (60.00%) 4 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati